Hai cercato: maria giovanna maglie

AMERICA FATTA A MAGLIE – I GEMELLI DIVERSI DONALD TRUMP E CONTE SONO PRATICAMENTE D’ACCORDO SU TUTTO – DOPO GLI SCHIAFFI E LE FREGATURE CHE CI HANNO RIFILATO SARKOZY E LA CLINTON, GLI USA VENDICANO L’ITALIA E RICONOSCONO “LA LEADERSHIP IN LIBIA” – CON I DAZI NESSUN PERICOLO PER L’AGROALIMENTARE ITALIANO, UN  BUFFETTO SULLA GUANCIA PER I DEBITI DELLA NATO E IL TAP A TUTTI I COSTI – ECCO COM’È ANDATA LA VISITA DEL PREMIER A WASHINGTON (IGNORATA DA MEZZO MONDO) – VIDEO

AMERICA FATTA A MAGLIE - ''HO SBAGLIATO MENTRE PRONUNCIAVO UNA FRASE CHIAVE, SUCCEDE''. BASTERANNO DELLE SCUSE E PERSINO UN'AMMISSIONE DI INCAPACITÀ LINGUISTICA MOMENTANEA PER PLACARE IL MURO DI CRITICHE E ACCUSE DI TRADIMENTO CHE DAI DEMOCRATICI E DAI SERVIZI STAVANO TOCCANDO I VERTICI DEL PARTITO REPUBBLICANO? NO, OVVIAMENTE - SE SULLA RUSSIA C'È CONFUSIONE, SU NATO ED EUROPA NO. ECCO COSA HA DETTO - IL SILURO DI PUTIN CHE NESSUNO HA COLTO IN CONFERENZA STAMPA SUI 400 MILIONI ALLA CLINTON

AMERICA FATTA A MAGLIE - COSA RESTERÀ DEL VERTICE TRUMP-PUTIN, IN UN CLIMA CHE SI TAGLIAVA A FETTE COL COLTELLO NONOSTANTE LA PALLA LANCIATA A MELANIA. UN SUCCESSO C'È, ED È CHE SI SIA TENUTO, NONOSTANTE L'INCRIMINAZIONE DI 12 RUSSI PER INTERFERENZA NELLA CAMPAGNA 2016 - LA DISINFORMAZIA RUSSIA ESISTE DA SEMPRE, QUESTA SAREBBE AVVENUTA SOTTO GLI OCCHI DI OBAMA E COMEY, MA NON HANNO DATO A QUESTE INGERENZE NESSUNA IMPORTANZA FINCHÉ NON HANNO PERSO LE ELEZIONI I DEMOCRATICI…

AMERICA FATTA A MAGLIE - PER TRUMP L'EUROPA È CATTIVA QUANTO LA CINA, SOLO UN PO' PIÙ PICCOLA. AD ECCEZIONE DELL'ITALIA, CHE GLI PIACE, E CHE HA UN GOVERNO CHE GLI SEMBRA UN ALLEATO AFFIDABILE NELLA TRATTATIVA NAZIONE-CON-NAZIONE CHE PREDILIGE IL PRESIDENTE - DAZI, NATO E SPESE MILITARE: L'11 E 12 LUGLIO SI PREANNUNCIA UN VERTICE TEMPESTOSO, ANCHE SE QUALSIASI PREVISIONE CATASTROFICA DELLA VIGILIA E’ ESAGERATA VISTO CHE TRUMP UTILIZZA IL METODO DI SPAVENTARE PRIMA PER TRATTARE MEGLIO DOPO

AMERICA FATTA A MAGLIE - CHE LO VOGLIA O NO, IL 'NY TIMES' SPIEGA BENISSIMO LA CAMPAGNA D'ODIO VERSO TRUMP: “UN BUGIARDO, BULLO, DONNAIOLO, UN AMMIRATORE DEI DITTATORI, STA TRASFORMANDO L’AMERICA IN MODO DESTINATO A DURARE NEL TEMPO, UN MODO CHE HA LASCIATO LE PERSONE PERBENE SENZA PAROLE, ARRABBIATE E STUPEFATTE" - LA BATTAGLIA SI SPOSTA SULLA CORTE SUPREMA: A TRUMP POTREBBE CAPITARE LA SORTE DI NOMINARE FINO A QUATTRO GIUDICI, E I DEM SONO NEI GUAI SE ALLE PRIMARIE VINCE LA SINISTRA-SINISTRA