L'ALDO E IL BASSO - GRASSO SU MAGALLI: ''UN TEMPO ERA IL 'TAPPABUCHI' DELLA RAI, ORA UN CONDUTTORE AFFERMATO CHE SILURA COMPAGNE DI VIAGGIO CHE NON GRADISCE E SI TOGLIE SASSOLINI CONTRO DEL NOCE E SACCÀ. MA IL SUO VERO PROBLEMA È CHE CONTINUA A FARE UNA TV PEGGIORE DI QUELLO CHE LUI È (HA SCELTO DI LAVORARE CON GUARDÌ), UNA TV NON ALL'ALTEZZA (NON È UNA BATTUTA) DELLA SUA INTELLIGENZA. E PER QUESTO…''

-

Condividi questo articolo

1 – «LA CONFESSIONE», MAGALLI REGOLA I CONTI CON I SUOI NEMICI

Aldo Grasso per il “Corriere della Sera

 

GIANCARLO MAGALLI PETER GOMEZ GIANCARLO MAGALLI PETER GOMEZ

Un tempo, di Giancarlo Magalli si diceva che fosse il «tappabuchi» della tv italiana. Quando un programma non andava bene, quando un conduttore si ammalava, quando bisognava sostituire qualcuno il primo nome che in Rai saltava fuori era il suo: Magalli obbediva, ci metteva una pezza e tornava nelle retrovie.

 

Questo succedeva nell' altro secolo. Adesso Magalli non solo è un conduttore affermato, non solo riesce a far fuori i compagni o le compagne di viaggio che non gradisce (all' apparenza pacioso e rassicurante, si trasforma e mostra il suo vero carattere per nulla compiacente con chi lo critica), ma ha raggiunto anche una certa notorietà anche sul web, tanto da essere arruolato dai The Pills in uno dei loro sketch, tanto da partecipare con successo alle Quirinarie.

GIANCARLO MAGALLI PETER GOMEZ GIANCARLO MAGALLI PETER GOMEZ

 

Venerdì sera, intervistato da Peter Gomez nel programma La confessione (Nove, ore 23), si è liberato di qualche peso. Ha mandato a stendere l' ex direttore di Rai1, Fabrizio Del Noce («Del Noce ne ha fatte tante, non è che stiamo a rievocarle tutte, ne ha fatte tante non solo a me, basta pensare a quello che ha fatto a Biagi»), ma soprattutto ha chiuso i conti con Agostino Saccà.

 

ALDO GRASSO ALDO GRASSO

Gomez gli ha ricordato la telefonata in cui Berlusconi, proprietario di Mediaset, chiedeva favori all' ex dg. Magalli (facendo il verso): «Presidente, lei deve solo chiedere, Presidente». E poi: «Ho provato rabbia e indignazione anche perché poi con Saccà ho avuto anche qualche scontro personale e quindi poi scoprire che questo che con me faceva tanto il proboviro, in realtà poi stava a mezzo servizio con il capo della concorrenza, non mi ha fatto piacere devo dire».

agostino sacca (2) agostino sacca (2)

 

Il problema vero di Magalli è che continua a fare una tv peggiore di quello che lui è (ha scelto di lavorare con Michele Guardì), una tv non all' altezza (non è una battuta) delle sue ambizioni e della sua intelligenza. E di questo non può dare la colpa a nessuno.

 

 

 

 

 

Fabrizio Del Noce Fabrizio Del Noce

 

 

 

 

 

 

2 ­– IL CANTO DEL MA-GALLI: ''FABRIZIO DEL NOCE MI TOGLIEVA I PROGRAMMI DI SUCCESSO E LI PORTAVA AL FLOP''. VIDEO: IL PRESENTATORE SI ''CONFESSA'' CON PETER GOMEZ SUL NOVE. "HO PROVATO RABBIA E INDIGNAZIONE VERSO SACCÀ, VISTO CHE IN RAI MI FACEVA LA MORALE, POI SI SCOPRI' CHE ERA A MEZZO SERVIZIO DI BERLUSCONI, PADRONE DELLA CONCORRENZA"

 

 

 

 

 

 

DESKTOP: http://www.dagospia.com/rubrica-2/media_e_tv/magalli-combattimento-39-39-noce-mi-toglieva-programmi-185840.htm

 

 

MOBILE: http://m.dagospia.com/magalli-da-combattimento-del-noce-mi-toglieva-i-programmi-di-successo-e-li-portava-al-flop-video-185840

 

Magalli a Gomez: Del Noce sterminatore di successi

Magalli a Gomez: Saccà mi faceva la morale in Rai poi lavorava per Berlusconi

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

AMERICA FATTA A MAGLIE - BETO O'ROURKE È L'ASTRO NASCENTE DEI DEM, IL PERDENTE DI SUCCESSO SCONFITTO DA TED CRUZ MA AMATO DAI GIORNALI CHE CONTANO. HA RACCOLTO UN MUCCHIO DI SOLDI, VA SULLO SKATE, SUONA LA CHITARRA, CORRE LE MARATONE - DIETRO DI LUI SI AGITANO L'ETERNA CLINTON, I VECCHIETTI BIDEN-BLOOMBERG-SANDERS, LE PASIONARIE TIPO KAMALA HARRIS, E IL MILIARDARIO ECOLOGISTA TOM STEYER, CHE HA SPESO CENTINAIA DI MILIONI CONTRO TRUMP ED È PRONTO A COMPRARSI UN POSTO SULLA SCHEDA DELLE PRIMARIE

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute