D'URSONA NON GRATA! - BARBARELLA RIVELA DI ESSERE STATA ''RESPINTA'' DALLA RAI: ''STASERA SAREI DOVUTA ESSERE OSPITE DI BIANCA BERLINGUER A 'CARTABIANCA', UNA LUNGA INTERVISTA PROGRAMMATA DA MESI E CONFERMATA ANCHE STAMATTINA. FINCHÉ ALLE 12.30 NON HO RICEVUTO UNA TELEFONATA E…''

-

Condividi questo articolo

 

Dal profilo Instagram di Barbara D'Urso

 

barbara d urso pomeriggio cinque barbara d urso pomeriggio cinque

Stasera sarei dovuta essere ospite di Bianca Berlinguer, una delle giornaliste che stimo di più in Italia e lei stima me. Lo scorso aprile, Bianca mi ha invitato nel suo programma e io le ho promesso che sarei andata da lei il 28 giugno dopo il Grande Fratello. Poi però il 28 ero sul set della Dottoressa Giò e quindi questa estate Bianca mi ha telefonato più volte chiedendomi di andare nella nuova edizione, e abbiamo concordato l’intervista per il 18 settembre, cioè stasera.

 

Io ho chiesto l’autorizzazione al mio editore e al mio direttore generale per poter essere ospite in Rai, e me l’hanno concessa. Era tutto organizzato da tempo per una lunga intervista in diretta ,con Bianca ci siamo sentite fino a ieri sera e il produttore di Cartabianca aveva confermato tutto fino a stamattina. Poco fa, alle 12,30, mi ha telefonato Bianca molto dispiaciuta dicendomi che la Rai le ha chiesto di annullare la mia intervista di stasera. Grazie comunque Bianca, sai che mi faccio intervistare da pochi ma da te sarei venuta ?

bianca berlinguer bianca berlinguer

 

Condividi questo articolo

media e tv

VIDEO: CORONA IN AMBULANZA! MICA L'HANNO MENATO IN VENTI, ''FURBIZIO'' RACCONTA AGLI INFERMIERI CHE I GRAFFI SE LI È FATTI SUI ROVI: ''SONO CADUTO TRA LE PIANTE''. LORO VOGLIONO PORTARLO IN OSPEDALE MA LUI VORREBBE RECUPERARE IL TELEFONO. ''MI HANNO TENUTO IN QUATTRO PUNTANDOMI IL COLTELLO ADDOSSO. HO FATTO 6 ANNI DI GALERA MA…''  - ALLORA CORONA A QUALCOSA SERVE: È IN CORSO AL "BOSCHETTO DELLA DROGA" DI ROGOREDO UN CONTROLLO DEI CARABINIERI PER ABBATTERE LE BARACCHE DEI PUSHER

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute