IL BOTTEGHINO ITALIANO DOMINATO DAI SEQUEL: 'MAMMA MIA 2' (1,05 MLN), 'HOTEL TRANSILVANIA (1,02 MLN, OLTRE 10 TOTALI), E 'MISSION IMPOSSIBLE 6' (912MILA) - MA QUELLO CHE COLPISCE DAGLI INCASSI GLOBALI È IL NUOVO PESO DELLA CINA: DIETRO AL SUCCESSO DI TOM CRUISE E 'THE SHARK' C'È ANCHE LA MANONA DI PECHINO…

-

Condividi questo articolo

Marco Giusti per Dagospia

 

Incassi del 9 settembre 2018.

MAMMA MIA HERE WE GO AGAIN MAMMA MIA HERE WE GO AGAIN

 

Finita l’indigestione di film di Venezia e la polemica Netflix sì Netflix no che ha molto colpito Natalia Aspesi paladina di Netflix non si capisce perché, si torna a scuola e si fanno i conti dei primi incassi della settimana. Mentre in America trionfa l’horror pur stroncato dalla critica The Nun, quinto episodio della saga The Conjuring, con 53 milioni di dollari, seguito dallo spettacolare Crazy Rich Asians con 13,6, in Italia troviamo tre film al comando che si sono alternati in cima alla classifica di questi giorni.

MAMMA MIA 2 MAMMA MIA 2

 

Tutti sequel, ovviamente. Mamma mia, ci risiamo!, primo nel weekend con 1 milione 54 mila euro, Hotel Transylvania 3, secondo con 1 milione 25 mila, e Mission Impossible-Fallout, terzo con 912 mila euro. Se consideriamo però tutta la settimana scopriamo che Hotel Transylvania 3 è primo con 1,7, Mission Impossible secondo con 1,5 e Mammia mia, ci risiamo! terzo con 1,1.

 

Ma il dato più interessante è che Hotel Transylvania 3 ha già superato i 10 milioni di euro totali e è largamente il film più visto di questo inizio di stagione. Seguono altri film americani, Resta con me, Slender Man, e un solo film italiano, Ride, decimo a 157 mila euro.

MAMMA MIA 2 MAMMA MIA 2

 

In America, dietro il successo dell’horror The Nun, 53 milioni con un budget di 22 e di Crazy Rich Asians, 13,6 con un totale di 136, e un incerto futuro di distribuzione internazionale (non si sa se lo vedranno i cinesi…), troviamo il thriller Peppermint di Pierre Morel con Jennifer Garner, 13,2 e il potente The Shark- Il primo squalo, 6 milioni con un totale di 131 e un totale globale di 491.

 

Ma a colpirci è soprattutto Mission Impossible-Fallout, sesto dopo quasi due mesi di programmazione, 3,8 milioni questa settimana con un totale americano di 212 e globale di 726, forte dei 137 milioni di dollari incassati in Cina dove prosegue la sua marcia al ritmo di 100 mila proiezioni al giorno. Ricordiamoci che la Cina possiede il 38% degli incassi globali del cinema.

THE SHARK IL PRIMO SQUALO THE SHARK IL PRIMO SQUALO

 

Non solo, ma dietro allo stesso Mission Impossible-Fallout troviamo come coproduttore Alibaba, e anche The Shark è coprodotto con la Cina. Magari un occhio più attento alle produzioni cinesi anche a Venezia si poteva dare.

Mission Impossible Fallout Mission Impossible Fallout Mission Impossible-Fallout Mission Impossible-Fallout Mission Impossible Fallout Mission Impossible Fallout THE SHARK IL PRIMO SQUALO THE SHARK IL PRIMO SQUALO

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute