IL CINEMA DEI GIUSTI - COSTRUITO COME UNA MACCHINA PERFETTA PER CATTURARE UN PUBBLICO DI ADOLESCENTI CRESCIUTO CON “AMICI” E “TWILIGHT”, “DIECI REGOLE PER FARE INNAMORARE” È UN POPCORN POST-MOCCIANO CHE CI METTE DAVANTI UNA SCHIERA DI NUOVISSIMI ATTORI CHE CI FA CAPIRE SUBITO CHE LA VOGLIA DI FACCE MAI VISTE NEL CINEMA È LA STESSA CHE ABBIAMO IN TV E IN POLITICA - MEGLIO PUNTARE ALLORA SULL’INEDITO GUGLIELMO SCILLA, CRESCIUTO NEL WEB COL NOME DI WILLWOOSH…

Condividi questo articolo

"Dieci regole per fare innamorare" di Cristiano Bortone. Esce venerdì 16 marzo con duecento copie.

DIECI REGOLE PER FARE INNAMORAREDIECI REGOLE PER FARE INNAMORARE MARCO GIUSTIMARCO GIUSTI

Marco Giusti per Dagospia

Costruito come una macchina perfetta per catturare un pubblico di adolescenti cresciuto con "Amici" e "Twilight" da un team che vede riuniti Cristiano Bortone, regista del ben più impegnativo "Rosso come il cielo" e produttore del ben più politico "Samir", Fausto Brizzi in veste di soggettista e sceneggiatore assieme al regista e alla scrittrice Pulsatilla, produttori storici di film di genere come Luciano Martino, Poccioni e Valsania, una distribuzione con la puzza sotto il naso come quella della Lucky Red, presentato in pompa magna davanti a un pubblico di giovinastri a Napoli e a Roma (ma perché c'era Willer Bordon?), "Dieci regole per fare innamorare" è un popcorn post-mocciano più interessante di quanto si potrebbe pensare e un oggetto di una certa originalità in una stagione soffocata da troppa commedia poco riuscita e la quasi totale assenza di film d'autore.

DIECI REGOLE PER FARE INNAMORAREDIECI REGOLE PER FARE INNAMORARE SALEMME SCILLA DIECI REGOLE PER FARE INNAMORARESALEMME SCILLA DIECI REGOLE PER FARE INNAMORARE

Girato da Bortone come se avesse per le mani non un copione da teen movie, ma un testo di Flaiano e Pinelli, ci mette davanti una schiera di nuovi e nuovissimi attori che ci fa capire subito che la voglia di facce mai viste nel cinema è la stessa che abbiamo in tv e in politica. Ormai, si sa, la Quattrociocche e Scamarcio sono dei ruderi, la Capotondi fa la commedia perbenista alla De Luigi, e la Chiatti è finita a far la moglie di Calabresi per Marco Tullio Giordana (è così).

Meglio puntare allora sull'inedito Guglielmo Scilla, una specie di Jack Black mascellone romano cresciuto nel web col nome di Willwoosh, dicono popolarissimo (boh?), sulle fresche Enrica Pintore, una sorta di gattamorta sarda già vista nei "Cesaroni" (come passato basta e avanza), una ben più pimpante Fatima Trotta, napoletana attiva in tv tra "Made in Sud" e "Un posto al sole", il bellone antipatico Giulio Berruti, ha fatto "Elisa di Rivombrosa 2", i giovani Piero Masotti e Piero Cardano, inutilmente freschi di accademia.

GUGLIELMO SCILLA DIECI REGOLE PER FARE INNAMORAREGUGLIELMO SCILLA DIECI REGOLE PER FARE INNAMORARE

E uniamo a queste facce nuove un attore esperto come Vincenzo Salemme, che ha girato qualcosa come cinque commedie quest'anno, e una storiellina da telefilm americano un po' vecchiotta, ma funzionante.

DIECI REGOLE PER FARE INNAMORAREDIECI REGOLE PER FARE INNAMORARE

Lui, Guglielmo Scilla, che avrebbe dovuto studiare astrofisica, ma ha lasciato l'università e fa il maestro all'asilo, si innamora della bella studentessa Enrica Pintore, ricca, francese e tennista, già puntata da un bellone sciupafemmine, Giulio Berruti.

Per farla innamorare e vincere sull'odiato rivale, Scilla ha bisogno dell'aiuto degli amici che dividono la casa con lui e delle regole dettate dal padre, Salemme, espertissimo nell'arte della conquista. Come quasi tutti i film italiani di questa stagione (con l'eccezione di "Scialla" e poco altro), a un certo punto anche questo si perde per strada (o se ne va la nostra attenzione...), anche perché il soggetto è veramente esile, ma Bortone e Brizzi riescono a dare alla commedia una sua identità e una sua dignità.

SALEMME DIECI REGOLE PER FARE INNAMORARESALEMME DIECI REGOLE PER FARE INNAMORARE

I due protagonisti, Scilla e Pintore, sembrano un po' delle figurine, ma il cast dei ragazzi di supporto, capitanati da Fatima Trotta nel ruolo di una ragazza scopatrice che se ne fa uno a sera, è particolarmente fresco e coinvolgente, dimostrando che forse si poteva osare di più. E Salemme, qui al suo miglior ruolo della stagione, ha tempi perfetti e dimostra che nel giusto contesto è un grande comico. Niente di eccezionale, ma un prodotto ben fatto con qualche faccia nuova in bella mostra.

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

SOGNI D'ORO, VITTORIONE! - FORMIGLI RISPONDE A FELTRI: ''COME FA AD ADDORMENTARSI DAVANTI A 'PIAZZAPULITA' SE NELLO STESSO MOMENTO È OSPITE DI 'VIRUS', CONDOTTO DAL VICEDIRETTORE DEL SUO GIORNALE? VA BENE CRITICARMI, MA ALMENO VEDA IL PROGRAMMA: HA INANELLATO UNA SERIE DI BUFALE''

''Feltri cita un fantomatico "confronto" fra Boldrini, Salvini, Pisapia, Rizzo, Scanzi e Cerasa. Quel confronto non è mai avvenuto. Il problema di Feltri è che non s'informa. Deve aver letto distrattamente un comunicato uscito sul Corriere. Difficile che abbia seguito la nostra trasmissione parlando su un'altra e allo stesso tempo dormendo''...

politica

SEX AND THE WHITE HOUSE - LE VECCHIE FEMMINISTE PRO-HILLARY: ''LE GIOVANI RAGAZZE TIFANO SANDERS PERCHÉ LO FANNO I RAGAZZI FIGHI'' - LEI VOLA IN MICHIGAN DOVE L'ACQUA È AVVELENATA, E LASCIA BILL A FARE CAMPAGNA IN NEW HAMPSHIRE: ''GLI ATTACCHI DI SANDERS SONO SESSISTI'' (PESSIMA IDEA FAR DIRE 'SESSISTA' A UNO SCOPATORE DI STAGISTE)

Gloria Steinem e Madeleine Albright costrette a immergere gli stivali nel pantano nevoso del New Hampshire e puntellare Hillary contro Sanders. Ma la Clinton è talmente, crudelmente, ''uncool'' che le ragazze preferiscono il vecchio Bernie. ''Vedono le donne politiche come le madri. Noiose, egoiste, dominatrici''...

business

BINARIO MORTO PER I TRENINI - SLITTA ALMENO DI DUE ANNI LA PRIVATIZZAZIONE DI FERROVIE DELLO STATO - LA QUOTAZIONE IN BORSA NON DOVREBBE AVVENIRE PRIMA DEL 2018 MA È PIÙ REALISTICO IL 2020 - OGGI L’UNICA DIVISIONE CHE HA I NUMERI PER IL COLLOCAMENTO E’ L’ALTA VELOCITÀ

Ma il gruppo ha ancora una redditività poco sopra l'1% e Trenitalia poco sopra il 4% - Per andare in Borsa con tutta la holding, assioma indiscutibile per Mazzoncini (come per i suoi predecessori) bisogna trainare tutti i comparti (passeggeri, tpl e merci) almeno ad una soglia del 6%...

cronache

MATTONE REALE - LE PROPRIETÀ IMMOBILIARI DELLA FAMIGLIA REALE BRITANNICA VALGONO CIRCA 15 MILIARDI DI EURO - NEL SUO PORTFOLIO LA BEGHINA ELISABETTA HA TUTTO: CASE, ALBERGHI, TERRENI, L’IPPODROMO DI ASCOT - GLI SHOPPING CENTER, DA SOLI, VALGONO 2 MILIARDI DI STERLINE

È di Sua Maestà il terreno su cui sorge una centrale elettrica nelle remote isole Orkney, al largo della Scozia. È suo il golf club di Blackheat, a sud della capitale. Così come il rinomato ippodromo di Ascot, sulla cui tribuna d’onore non mancano mai la regina e Filippo, grandi tifosi delle corse di galoppo…

sport

LEICESTER SECRETS - VECCHI, UNITI E AFFAMATI: COME E’ NATA LA SQUADRA CHE STA DOMINANDO LA PREMIER - “KING” CLAUDIO RANIERI: "IL MIO LEICESTER COME IL CATANZARO DI GIANNI DI MARZIO E PALANCA. UN GRUPPO DI AMICI CHE VIVE INSIEME” - SE VUOI FARE LA PRIMA DONNA QUI NON TI PERDONANO”

Ranieri: “Mai visto giocatori così affamati. Mi spavento per quanto mangiano. Le prime volte mi sorprendevo, poi ho imparato a sorridere. Se corrono così tanto, mangino quello che vogliono” - Dietro il rinascimento del Leicester, una storia che riguarda Riccardo III e il lavoro di talent scout di un maestro elementare...

cafonal

CAFONALINO - BEN STILLER HA SCELTO ROMA PER L'ANTEPRIMA MONDIALE DEL SUO DELIRANTE, ATTESISSIMO E GIÀ STRACULT ''ZOOLANDER 2'' - 'SO CHE MILANO È LA CAPITALE DELLA MODA, MA ROMA È OPULENTA E MERAVIGLIOSA'. DOPO AVER GIRATO IN CITTÀ PER 4 MESI, IL RITORNO CON OWEN WILSON È ACCOLTO IN PERFETTO STILE 'MARZIANO A ROMA': ''ARIECCOLI!'' - LA FESTA, IL FLASH-MOB DA VALENTINO, LE PROIEZIONI

Ben Stiller racconta l'infanzia con due genitori famosi, ''passata da solo sul divano davanti a una televisione sempre accesa'', i primi sogni di cinema a 9 anni, la sfiducia sul suo talento, la confessione (ritrattata) di soffrire di sindrome bipolare - In vetrina a Piazza Mignanelli, i fan in selfie-delirio...