IL CINEMA DEI GIUSTI - MEGLIO VIVERE NELLA REPRESSIONE SESSUALE CATTOLICA O MEGLIO ACCETTARE LA REALTÀ DI QUELLO CHE SEI, CIOÈ PRATICAMENTE UNA STREGA? NON POSSIAMO CHE DARE IL BENTORNATO AL FILM DI STREGHE, ANCHE SE MODERNO, SENZA SABBA E SCOPE VOLANTI, COME QUESTO "THELMA", DIRETTO CON MAESTRIA DAL NORVEGESE JOACHIM TRIER. CURIOSO, ASSOLUTAMENTE NON BANALE, BEN COSTRUITO SIA COME THRILLER CHE COME HORROR

-

Condividi questo articolo

 

 

 

Marco Giusti per Dagospia

 

Thelma di Joachim Trier

 

thelma 5 thelma 5

Meglio vivere nella repressione sessuale cattolica o meglio accettare la realtà di quello che sei, cioè praticamente una strega? Non possiamo che dare il bentornato al film di streghe, anche se moderno, senza sabba e scope volanti, come questo Thelma, diretto con maestria dal norvegese Joachim Trier, lo stesso di Segreti di famiglia, che cerca di spiegare scientificamente situazioni sempre più estreme. Iscritta al primo anno di università a Oslo, la giovanissima Thelma, Eili Harboe, è perseguitata dalle telefonate della mamma e del padre.

thelma 4 thelma 4

 

Sappiamo, già dalla prima scena, che vede il padre, un medico, a caccia indeciso se uccidere un cervo o la figlia, ancora molto piccola, e dal fatto che la mamma sia in carrozzella, che c’è qualcosa di pesante e non chiarito nella famiglia di Thelma. Un segreto che avrà qualcosa a che vedere con le crisi epilettiche che tormentano la ragazza appena cerca di aprirsi al mondo. Ma Thelma, anche se assediata dall’amore materno, riesce comunque a farsi un’amica, Anja, Kaya Williams, e con lei sviluppa un rapporto che sembra andare verso una direzione assolutamente diversa rispetto a una semplice amicizia.

thelma 3 thelma 3

 

Thelma non vive bene questo momento, anche perché la sua educazione cattolica e i rapporti coi genitori sembrano vietarle qualsiasi eccesso. Dopo essersi fatta vedere da un medico a Oslo, Thelma scopre che non è malata di epilessia, ma ha delle crisi psichiche che le procurano crisi simili a quelle epilettiche. Il problema è che assieme alle crisi, Thelma scopre di avere anche poteri sovrannaturali che la rendono alquanto pericolosa. Costruito come un thriller psicologico, il film di Joachim Trier tende in realtà all’horror familiare.

 

thelma 2 thelma 2

Ma ciò che rende strega la piccola Thelma sembra anche il risultato di una educazione cattolica osservante. Curioso, assolutamente non banale, Thelma è ben costruito sia come thriller che come horror. Non a caso era stato scelto come film candidato agli Oscar dalla Norvegia quest’anno. In sala da oggi.

thelma 1 thelma 1

 

Condividi questo articolo

media e tv

“BELEN È STATA IL MIO PIÙ GRANDE AMORE” - FABRIZIO CORONA SI CONFESSA A “VERISSIMO”: “IO E SILVIA PROVVEDI NON SIAMO MAI STATI UNA COPPIA. SIAMO DUE PERSONE DIVERSE CHE NON C’ENTRANO NULLA L’UNA CON L’ALTRA: SEMBRIAMO DUE ESTRANEI - NINA MORIC? È LA PERSONA PIÙ BUONA CHE ESISTA MA È ANCHE UNA PERSONA MOLTO PROBLEMATICA. E MOLTI PROBLEMI NASCONO PER COLPA MIA. IO E MIA MADRE NON CI PARLIAMO DA MOLTO TEMPO PER ORA NON VOGLIO UN RAPPORTO NÉ CON LEI NÉ CON I MIEI FRATELLI”

politica

business

cronache

sport

cafonal

CONTRO LA MORTIFICAZIONE DELLA CARNE E L'AVVILIMENTO DELLO SPIRITO C’E’ SOLO CAFONAL - “EYES WIDE SHUT” ALL’AMATRICIANA ALL’EXCELSIOR DI VIA VENETO PER LA FESTA DI MARIA FRANCESCA PROTANI, COMPAGNA DEL RE DELLE FARMACIE ROMANE, VINCENZO CRIMI - TRECENTO INVITATI. TUTTI IN MASCHERA, PIZZO E MERLETTI COME NEL FILM HOT DI KUBRICK: BONAZZE RIGONFIE, MILF D’ASSALTO, MANDRILLONI INCRAVATTATI, SCOSCIATISSIME PISCHELLE: DALLA BERLUSCHINA FRANCESCA IMPIGLIA A LILIAN RAMOS, DALLA 51ENNE KATIA NOVENTA A GIOVANNA DEODATO