DEDICATA AI BENETTON - QUESTA FILASTROCCA DI GIANNI RODARI È DEL 1962: “C’È, CHI DÀ LA COLPA ALLE PIENE DI PRIMAVERA, AL PESO DI UN GRASSONE CHE VIAGGIAVA IN AUTOCORRIERA: IO NON MI MERAVIGLIO CHE IL PONTE SIA CROLLATO, PERCHÉ L’AVEVANO FATTO DI CEMENTO “AMATO”. INVECE DOVEVA ESSERE “ARMATO”, S’INTENDE, MA LA ERRE C’È SEMPRE QUALCUNO CHE SE LA PRENDE…”

-

Condividi questo articolo

Questa filastrocca di Gianni Rodari è del 1962 ...

 

LADRO DI “ERRE”

Gianni Rodari Gianni Rodari

 

C’è, chi dà la colpa

alle piene di primavera,

al peso di un grassone

che viaggiava in autocorriera:

io non mi meraviglio

che il ponte sia crollato,

perché l’avevano fatto

di cemento “amato”.

 

Invece doveva essere

“armato”, s’intende,

ma la erre c’è sempre

qualcuno che se la prende.

 

i meme sui benetton e il crollo del ponte di genova i meme sui benetton e il crollo del ponte di genova

Il cemento senza erre

(oppure con l’erre moscia)

fa il pilone deboluccio

e l’arcata troppo floscia.

 

In conclusione, il ponte

è colato a picco,

e il ladro di “erre”

è diventato ricco:

passeggia per la città,

va al mare d’estate,

e in tasca gli tintinnano

le “erre” rubate. 

 

Gianni Rodari - (1962)

 

campagna pubblicitaria autostrade per l italia campagna pubblicitaria autostrade per l italia TOSCANI BENETTON TOSCANI BENETTON autostrade benetton autostrade benetton Toscani autostrade benetton Toscani autostrade benetton gilberto benetton gilberto benetton

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute