1. LE DOMANDE CHE AVRESTE SEMPRE VOLUTO FARE A UNA PORNOSTAR: LA TEDESCA BETTINA HABIG PARLA DI SQUIRTING, ANALE, COSA FA CON IL MARITO, PORNO FEMMINISTA E RISCHIO HIV
2. FACEVA L'ASSISTENTE DI UN DENTISTA, MA DOPO AVER VINTO UN PREMIO PER UN FILM HARD È STATA LICENZIATA. OGGI HA ANCHE UNA SERIE TV: ''ALLA RICERCA DEL SUPERCULO TEDESCO''...

Condividi questo articolo



 

Estratto dall'articolo di Rebecca Baden per ''Vice''

Qui l'articolo originale: https://www.vice.com/it/article/pakp3k/10-domande-che-hai-sempre-voluto-fare-a-una-pornostar

 

bettina habig bettina habig

All'inizio della sua carriera, Bettina lavorava nel porno solo part-time, bilanciando quel lavoro con quello da assistente alla poltrona di uno studio dentistico a Münster, in Germania. Ma dopo aver vinto un Venus award nel 2013—il premio più importante dell'industria per adulti tedesca—per il suo ruolo in One Night in Bang-Cock, il suo capo l'ha scoperta e licenziata. Da allora Bettina si è concentrata solo sulla sua carriera nel porno, all'attivo ha più di 100 film, ed è sulla strada buona per diventare una delle stelle del porno tedesco.

 

Il suo nome d'arte è Texas Patti—crasi tra il nome di suo marito, Patrick, e il suo, Betti. Oltre ai film, è anche conduttrice della serie TV Deutschland Sucht den SuperArsch ( Alla ricerca del superculo tedesco). Insomma, le cose non hanno fatto che migliorare per Texas Patti dal momento in cui ha filmato la sua prima scena hard otto anni fa con Patrick, che è anche il suo manager.

 

(...)

 

bettina habig 11 bettina habig 11

VICE: Sei mai stata costretta a fare qualcosa sul set?

Texas Patti: Mai. Prima di iniziare i produttori mi dicono cosa vogliono e sta a me accettare o meno. Ad esempio non girerei mai scene BDSM, non mi piace. Se non mi va di fare qualcosa posso sempre andarmene dal set, in qualsiasi momento, ma non mi è mai capitato di doverlo fare.

 

Questa libertà è molto importante perché per poter fare porno devi volerlo, altrimenti si vede. Se lo fai solo per i soldi, la tua carriera non andrà da nessuna parte.

 

(...)

 

 

Come fai a fare sesso anale senza che faccia male?

Devi lasciarti andare e fidarti del tuo partner. E usare un sacco di lubrificante. Se mi fa male mi fermo o non ci provo nemmeno. Quando ho iniziato non giravo scene di sesso anale perché non l'avevo mai fatto e non mi fidavo. Adesso mi piace un sacco.

 

bettina habig bettina habig

Ti sei mai sbiancata la vulva o l'ano?

Mai. Penso sia una cosa stupida da fare e credo anche faccia male. La pelle nella zona della vulva e dell'ano è naturalmente più scura che nel resto del corpo per cui non dovremmo schiarirla. E poi se non mi piacesse il mio corpo così com'è non lo mostrerei in video.

 

(...)

 

 

Cosa pensi delle persone che scaricano illegalmente i tuoi film?

(...)

 

Quando incontro i miei fan a eventi come le fiere del porno e li sento dire che hanno visto tutti i miei film, a volte chiedo loro come se li sono procurati. Alcuni ammettono che glieli ha "passati un amico." Di solito gli dico che se continuano a scaricare tutti i miei film finirò per non farne più.

 

 

Sapresti quantificare il rischio di contrarre l'HIV per una pornostar?

Dipende. Nelle case di produzione più professionali, gli attori devono fare il test ogni mese. Ma nelle case di produzione più amatoriali è diverso, gli attori fanno il test molto di rado se non mai.

 

Ti interesserebbe girare porno femminista?

No, perché non penso che il porno mainstream sia sessista. Personalmente mi piace essere sottomessa (...)

 

 

Mi insegni a squirtare?

bettina habig bettina habig

Posso prestarti mio marito se vuoi. Fino a 11 anni fa non sapevo nemmeno dell'esistenza dello squirting. La prima volta che l'abbiamo fatto, Patrick mi ha masturbata e all'improvviso ho iniziato a spruzzare ovunque. Ero davvero imbarazzata, anche perché il letto era fradicio. Quando gli ho chiesto cosa fosse successo, mi ha spiegato cos'è lo squirting. Ma non riesco a farlo a comando, né tantomeno potrei insegnare a farlo a un'altra persona.

bettina habig 4 bettina habig 4

 

Condividi questo articolo



media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal