1. GIULIANA DE SIO: ‘IL CINEMA È UN CIRCOLETTO, LAVORANO SEMPRE GLI STESSI. LAVORARE CON GARKO E' UN’ESPERIENZA DEL TERZO TIPO’. STASERA A ‘BELVE’ DELLA FAGNANI (VIDEO)
2. MARINA CICOGNA: ‘20 ANNI CON FLORINDA BOLKAN, OGGI VIVO CON BENEDETTA, MA NON MI DEFINIREI OMOSESSUALE. IL MATRIMONIO OMOSESSUALE È RIDICOLO. COME QUELLO ETERO’

Condividi questo articolo

Giuliana De Sio a Francesca Fagnani: ''Nel cinema lavora solo un circoletto''

Marina Cicogna: ''Non mi definirei omosessuale perché odio definirmi''

 

 

1. BELVE, GIULIANA DE SIO OSPITE DI FRANCESCA FAGNANI: “IL CINEMA È UN CIRCOLETTO, LAVORANO SEMPRE GLI STESSI. IN RAI NON MI CHIAMANO DA TRENT’ANNI. LAVORARE CON GARKO È UN’ESPERIENZA DEL TERZO TIPO”

 

francesca fagnani giuliana de sio francesca fagnani giuliana de sio

Giuliana De Sio ne ha per tutti, con Francesca Fagnani a 'Belve', in onda le ultime due puntate della serie mercoledì 4 aprile su Nove alle 23,30. “Lei ha detto che nel cinema lavorano sempre le stesse persone”, ricorda la conduttrice. “No, lo hai detto tu, però è vero!”, conferma De Sio, “e invece una volta ha proprio detto la solita Margherita Buy, il solito Tony Servillo …”, incalza Fagnani. “Non mi far dire i nomi, li hai detti tu… però è vero ci sono poche persone, cinque o sei… è un circoletto” insiste l'attrice.

 

francesca fagnani marina cicogna francesca fagnani marina cicogna

“E lei è ne è fuori, è un outsider?”, pungola Fagnani. “Assolutamente sì, peccato … per loro!”. La celebrità le è piovuta addosso a 18 anni, quando venti milioni di italiani restarono incollati alla tv per lo sceneggiato ‘Una donna’. “Il successo è arrivato prestissimo”, volta pagina Fagnani. “Era l’epoca però in cui le persone in Rai ci capivano”, accusa De Sio. “E adesso?”, rimpalla la giornalista. “Adesso? … non lavoro da trent’anni in Rai”. “E lavorare con Gabriel Garko com’è?”, domanda la conduttrice. “E’ un’esperienza del terzo tipo” chiosa l'interprete napoletana.

 

 

2. BELVE, MARINA CICOGNA OSPITE DI FRANCESCA FAGNANI: “SONO STATA 20 ANNI CON FLORINDA BOLKAN, OGGI VIVO CON BENEDETTA, MA NON MI DEFINIREI OMOSESSUALE. IL MATRIMONIO TRA OMOSESSUALI È RIDICOLO”

 

“Non si definirebbe omosessuale, o sì?”, domanda la giornalista Francesca Fagnani a Marina Cicogna, la prima grande produttrice cinematografica in Europa (tra i film più noti: 'Metti, una sera a cena' di Giuseppe Patroni Griffi; 'Lo chiameremo Andrea' di Vittorio De Sica; 'Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto' di Elio Petri). “Non lo so, non riesco ad adattarmi ad una definizione che mi inserisca in una casella, non mi sembra indispensabile classificarsi”, risponde Cicogna, una delle due ultime protagoniste di 'Belve', la serie in onda il mercoledì alle 23,30 su NOVE .

francesca fagnani marina cicogna francesca fagnani marina cicogna

 

Visse una storia con Alain Delon, poi con Florinda Bolkan per vent’anni. “Lei è stata tra le prime a vivere liberamente la sua sessualità senza mai voler diventare la madrina o il simbolo di lotte omosessuali”, commenta la giornalista. “Non le ho mai fatte - ammette - non per mancanza di coraggio. Un po’ per l’educazione dell’aristocrazia, penso - continua - che dietro una porta ognuno di noi possa fare quello che gli pare e non lo deve dichiarare. Quello che succede oggi è oggi, domani puoi fare anche un’altra roba".

 

francesca fagnani giuliana de sio francesca fagnani giuliana de sio

“Oggi vive con la sua compagna Benedetta. Perché ha deciso di adottarla invece di sposarla?”, chiede la conduttrice. “Io non mi sposerei mai, a me un uomo che dice ‘mio marito’ ... no no ... per me il matrimonio comunque è un problema, già tra eterosessuali. Il matrimonio forse - aggiunge la produttrice - va bene per crescere i bambini, anche se in futuro non sarà indispensabile nemmeno per quello. Lo troverei assolutamente ridicolo, non mi piace l’idea del matrimonio tra omosessuali”.

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal