“È GIUSTO CHE A DECIDERE CHI VINCE SIA LA GENTE” – DANIELE SILVESTRI A "RADIO2" DICE LA SUA SULLE POLEMICHE SANREMESI: “IN QUELLA SETTIMANA C'È TUTTO IL PEGGIO DI CIÒ CHE QUESTO MESTIERE COMPORTA” – “LE POLEMICHE SUL TELEVOTO? CI SONO SEMPRE, NON MI SEMBRANO COSÌ INTERESSANTI. QUANDO RIMANGONO IN TRE, COME SUCCEDE IN ALTRE TRASMISSIONI, FORSE AVREBBE SENSO CHE ARRIVI SOLO IL TELEVOTO A DECIDERE” – VIDEO: LA SALA STAMPA BALLA SULLE NOTE DI MAHMOOD

-

Condividi questo articolo

 

 

Da “I Lunatici – Radio2”

 

daniele silvestri daniele silvestri

Daniele Silvestri è intervenuto ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format "I Lunatici", condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, in diretta ogni notte. Il cantautore romano è tornato su Argento Vivo, la canzone presentata a Sanremo che ha entusiasmato pubblico e critici: "Un testo che parla dagli adolescenti dal punto di vista dagli adolescenti senza essere banale e retorico. Come ho fatto? Forse perché l'ho visto in faccia. Quelle cose le ho intraviste, me le sono sentite dire più o meno da genitore. 

 

daniele silvestri a sanremo daniele silvestri a sanremo

Magari nel trascriverle in canzone ho anche esasperato delle cose o ne ho riassunte tante. Il pezzo è pieno di argomenti, infatti si è aperto a svariate interpretazioni, alcune sono giuste, altre meno. Era un po' di tempo che pensavo fosse giusto parlare di adolescenza, ma quando ho deciso di farlo diventare un monologo immedesimato nelle adolescenze che conosco e del giorno d'oggi il testo è vento da sé. Cosa può fare un genitore per non sentirsi dedicare quella canzone da un adolescente? Sarebbe bello saperlo, magari nella prossima canzone proverò ad elencare delle risposte. 

 

daniele silvestri e rancore a sanremo daniele silvestri e rancore a sanremo

Quello che può fare il singolo adulto è per prima cosa saper ascoltare. Sembra una cavolata, ma saper ascoltare non è facile. Significa saper entrare in un mondo che per tutti i tuoi parametri può sembrare sbagliato. Anche la musica che ascoltano gli adolescenti, noi adulti dovremmo sentirla. Quanti genitori hanno voglia di farlo? Non che sia sempre illuminante, ma anche solo il gesto di farlo è una condivisione. 

 

ultimo mahmood ultimo mahmood

Ascoltare è la prima cosa, poi ce ne sono molte altre. Deve rispondere anche la società, la collettività, non può rispondere solo l'individuo per conto proprio. Negli ultimi anni è cambiato il mondo. E' tutto apparentemente vicino e possibile, ma questo enorme cambiamento è arrivato senza istruzioni".

ultimo risponde a mahmood ultimo risponde a mahmood

 

Daniele SIlvestri aggiunge: "E' importante ascoltare, ma anche essere d'esempio. Avere idee chiare e riuscire a trasmetterle. Ma se noi adulti non sappiamo come vivere in questo mondo che è cambiato, poi dal punto di vista dell'autorità siamo molto poco credibili. Era un po' che cercavo un modo di affrontare questo argomento. Ci sono talmente tante cose da dire che ci sarebbe spazio per Argento Vivo 2 e Argento Vivo 3 la vendetta. Il disco? Uscirà il tre maggio, si chiamerà 'Scusate se non piango'. Il tour invece inizierà in autunno, sarò nei palazzetti".

MAHMOOD MAHMOOD

 

Daniele Silvestri, poi, ha parlato del festival di Sanremo: "In quella settimana c'è tutto il peggio di ciò che questo mestiere comporta. C'è un insieme di attività promozionali che messe così tutti insieme poi ti fanno ricorrere ai disintossicanti per superarle. Però le discussioni che si sono innescate dall'argomento trattato mi rendono orgoglioso. 

sala stampa sanremo 2019 sala stampa sanremo 2019

E sono stato felice di avere accanto a me Rancore, un bravissimo rapper, una splendida persona. Mi sentivo in colpa per averlo trascinato all'Ariston e invece lui è centratissimo, non c'è nulla che lo distolga dal suo modo e dalla sua attitudine. Le polemiche sul televoto? Ci sono sempre, non mi sembrano così interessanti. Comunque credo che per quanto riguarda il voto finale qualche errore di metodo ci sia. 

 

GIURIA D ONORE SANREMO GIURIA D ONORE SANREMO

Quando rimangono in tre, come succede in altre trasmissioni, forse avrebbe senso che arrivi solo il televoto a decidere. E' giusto che ci siano delle giurie, capisco e appoggio la logica che c'è dietro, ma quello deve servire ad arrivare fino alla finale. Poi quando restano in tre, è sensato che sia la gente a decidere chi far vincere".

MAHMOOD MAHMOOD

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute