1. “MA AMANDA LEAR È UNA FEMMINA O UN MASCHIO?”-  LA 79ENNE MUSA DI SALVADOR DALI' A ‘DOMENICA IN’ RIVELA: "IO TRANS? SÌ, L'HO DETTO PER FARMI PUBBLICITA’. SONO STATA IO A CAVALCARE L'ONDA, CON LA MIA VOCE SI POTEVA CREDERE CHE IO FOSSI UN UOMO E CI HO GIOCATO MOLTO: ANCORA OGGI...- DALI’ 'TIRCHIO' E L’AMORE PER I RAGAZZI PIU’ GIOVANI - VIDEO

Condividi questo articolo

Ida Di Grazia per leggo.it

 

amanda lear amanda lear

Tra gli ospiti di Mara Venier, oggi a Domenica IN c'è Amanda Lear che come sempre ha incantato il pubblico in studio e a casa con la sua intelligenza e ironia. A 79 anni la Lear è ancora in splendida forma e ha parlato a ruota libera del suo passato, di Dalì e sulla sua "ambiguità".

 

 

«Questa ambiguità mi ha aiutato tantissimo perché si parlava solo di me - spiega la Lear - Ho fatto tutto io. Per provocazione sono stata io a cavalcare l’onda, con la mia voce particolare in effetti si poteva credere che io fossi un uomo e ci ho giocato molto. Mi serviva pubblicità e l’abbiamo ottenuta. Ancora oggi ne parlano quindi figurati quanto ha funzionato».

 

amanda lear amanda lear

Uno dei "punti deboli" di Amanda Lear sono da sempre i ragazzi giovani, stuzzicata dalla Venier ha risposto così: «I ragazzi giovani hanno un’ingenuità che mi piace. Preferisco che non siano ricchi perché poi fanno gli splendidi e sono boriosi. Invece un ragazzo normale lo porto al ristorante, posso godermi le piccole cose. Di solito sono gli uomini a venire da me non io ad andare da loro». Quando la Venier le fa notare che Salvador Dalì era ricco Amanda risponde con sincerità spiazzante: «era un tirchio!»

AMANDA LEAR DALI' AMANDA LEAR DALI'

 

Il racconto che Amanda fa di Dalì è molto bello e intenso ma ci tiene a specificare che fosse solo un rapporto platonico, ma allo stesso tempo di essersi innamorata sin da subito dell'artista. Nonostante fosse diventata la sua musa, però  Dalì non le faceva molto spesso regali e di aver ricevuto da lui solo un mazzo di fiori. 

AMANDA LEAR E MAURIZIO COSTANZO AMANDA LEAR E MAURIZIO COSTANZO amanda lear stryx amanda lear stryx DALi' AMANDA LEAR DALi' AMANDA LEAR aldo busi e amanda lear 7 aldo busi e amanda lear 7 amanda lear amanda lear aldo busi e amanda lear aldo busi e amanda lear amanda lear amanda lear amanda lear amanda lear aldo busi e amanda lear 6 aldo busi e amanda lear 6 amanda lear amanda lear amanda lear amanda lear amanda lear 1 amanda lear 1 AMANDA LEAR 4 AMANDA LEAR 4 amanda lear 4 amanda lear 4 amanda lear 2 amanda lear 2 AMANDA LEAR BOWIE AMANDA LEAR BOWIE amanda lear 5 amanda lear 5 amanda lear dali amanda lear dali amanda lear in for your pleasure amanda lear in for your pleasure AMANDA LEAR BOWIE AMANDA LEAR BOWIE

 

I DIPINTI DI AMANDA LEAR I DIPINTI DI AMANDA LEAR I DIPINTI DI AMANDA LEAR I DIPINTI DI AMANDA LEAR I DIPINTI DI AMANDA LEAR I DIPINTI DI AMANDA LEAR malgioglio amanda lear malgioglio amanda lear amanda lear (3) amanda lear (3) amanda lear amanda lear

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY


media e tv

politica

business

cronache

sport

INTER-ICARDI, MEJO DI UNA SOAP! “NON CE NE VOGLIAMO ANDARE, L’INTER E’ LA NOSTRA FAMIGLIA”, WANDA NARA A “TIKI TAKA” PARLA DELLA SCELTA DEL CLUB DI TOGLIERGLI LA FASCIA DA CAPITANO ("MAURO E' STATO MALISSIMO. COME SE GLI AVESSERO TOLTO UNA GAMBA..."), DEI FISCHI DEI TIFOSI (“NON ABBIAMO MAI CHIESTO IL RINNOVO EPPURE CI CHIAMANO MERCENARI”) E DEL SASSO LANCIATO CONTRO LA SUA AUTO – LACRIME PER IL GRAZIE A MORATTI – POI CHIAMA IN DIRETTA L’AD MAROTTA: “HO SENTITO PIANGERE WANDA E MI DISPIACE: VOGLIO RASSICURARLI E...”

cafonal

viaggi

salute