LESBO NEI CIELI: PER RADIO VATICANA IL MIGLIOR FILM DI CANNES È QUELLO SULL’AMORE SAFFICO, “LA VIE D’ADÈLE”!

“Interpretato da due attrici formidabili, messo in scena con una fluidità che non fa avvertire lo scorrere del tempo, ricco di scene indimenticabili di esplosione dei sentimenti, ciò che di meglio ci ha proposto il Concorso” - Ma “l’esplosione di sentimenti” sono scene di sesso lunghe e molto erotiche… - -

Condividi questo articolo

Raffaella Serini per www.vanityfair.it

Le Blue est une coleur chaude La vie dAdele chapitres et Adele Exarchopoulos Lea Seydoux bigLe Blue est une coleur chaude La vie dAdele chapitres et Adele Exarchopoulos Lea Seydoux big Le Blue est une coleur chaude La vie dAdele chapitres etLe Blue est une coleur chaude La vie dAdele chapitres et

Di recensioni entusiastiche e positive, il nuovo film del regista tunisino Abdellatif Kechiche, La vie d'Adèle, in concorso al festival di Cannes, ne ha ricevute tante, ma ce n'è una che davvero non ti aspetteresti: «Interpretato da due attrici formidabili (Léa Seydoux e Adèle Exarchopoulos), messo in scena con una fluidità che non fa avvertire lo scorrere del tempo, ricco di scene indimenticabili di esplosione dei sentimenti, La Vie d'Adele è al momento ciò che di meglio ci ha proposto il Concorso».

Le Blue est une coleur chaude La vie dAdele chapitres etLe Blue est une coleur chaude La vie dAdele chapitres et Le Blue est une coleur chaude La vie dAdele chapitres et c cover story lea seydouxLe Blue est une coleur chaude La vie dAdele chapitres et c cover story lea seydoux

Motivo dello stupore? La recensione è quella pubblicata dal sito di Radio Vaticana, la testata ufficiale, anzi la «voce», del Papa e della Chiesa cattolica. Che cosa c'è di strano? Che il film in oggetto ha per tema l'amore lesbo tra due ragazze - quelle appunto interpretate da Léa Seydoux e Adèle Exarchopoulos - e che il regista non si limita a raccontare «platonicamente», come Chiesa comanda, bensì in modo assai «biblico», con scene di sesso lunghe e molto hot tra le due protagoniste. Non c'è che dire, il cinema a volte fa davvero miracoli.

 

 

 

Condividi questo articolo



media e tv

AMAL PRESA A MORSI - LADY CLOONEY SCONFITTA: CONDANNATI A 3 ANNI I REPORTER DI AL JAZEERA IN EGITTO - UN MESSAGGIO DURISSIMO AL QATAR, CHE POSSIEDE LA RETE E HA FINANZIATO E SOSTENUTO I FRATELLI MUSULMANI, CADUTI IN DISGRAZIA DOPO IL COLPO DI STATO DI AL SISI

Condannati a tre anni di carcere i giornalisti di Al Jazeera arrestati nel dicembre del 2013 e accusati di aver confezionato e trasmesso notizie pericolose per la sicurezza nazionale, in sostanza di aver complottato con i Fratelli Musulmani, il movimento del presidente deposto Mohammed Morsi…

politica

business

CAIRO A TUTTO GAS - L’ENI SCOPRE IN EGITTO IL PIÙ GRANDE GIACIMENTO DI GAS DEL MEDITERRANEO - GARANTIRÀ RISORSE FINO A 850 MILIARDI DI METRI CUBI - GODE IL PRESIDENTE EGIZIANO AL SISI: AVRÀ ABBONDANTI FORNITURE PER UN VENTENNIO

La scoperta è una colonna di metano alta 630 metri, per 100 chilometri quadrati e a 1,5 di profondità, con potenziali risorse fino a 850 miliardi di metri cubi di gas (5,5 miliardi di barili di olio equivalente) - Negli ultimi 7 anni Eni ha scoperto 10 miliardi di barili di risorse, 300 milioni nel solo 2015…

cronache

CHE TEMPIO CHE FA - DOPO AVER DISTRUTTO QUELLO DI BAAL SHAMIN, L’ISIS HA ABBATTUTO ANCHE IL TEMPIO DI BEL, CON 30 TONNELLATE DI ESPLOSIVO - COSTRUITO NEL PRIMO SECOLO DOPO CRISTO, ERA LA STRUTTURA MEGLIO CONSERVATA DI PALMIRA

Sembra che il millenario edificio non sia stato del tutto abbattuto dagli esplosivi: alcune immagini mostrano da lontano soltanto un’alta colonna di fumo nero. Tuttavia, giudicando i precedenti, è lecito credere che lo Stato Islamico abbia portato avanti la sua allucinante opera di annichilimento dei patrimoni dell’umanità conservati a Palmira…

sport

cafonal

STAPPA UN PRODINO! IL PROFESSORE A CAPALBIO MANDA SILURI A RENZI E ALLA MERKEL: ''20 ANNI DI STALLO? RENZI SI SBAGLIA. I MIEI GOVERNI HANNO ABBATTUTO IL DEBITO PUBBLICO'' - ''ORMAI È UNA GARA A PROMETTERE DI ABBATTERE LE TASSE, SENZA NEANCHE DIRE DOVE INVESTIRE I SOLDI. MA DA REAGAN E THATCHER, CHI PARLA DI TASSE PERDE LE ELEZIONI'' - A SENTIRE PRODI E DAMILANO C'ERANO NICOLA CARACCIOLO E GIULIO NAPOLITANO, I FABIANI E I PIETROMARCHI, E POI AUCI, SERRI, GAWRONSKI, PARDO, SATTANINO