MENTRE THOR TRIONFA COL SUO MARTELLONE IN OGNI PARTE DEL MONDO ARRIVANDO A UN TOTALE GLOBALE DI 650 MILIONI DI DOLLARI, DA NOI “THE PLACE” DI PAOLO GENOVESE VINCE NEL WEEKEND CON LA BELLA CIFRA DI 1 MILIONE 672 MILA EURO - E’ IL PRIMO FILM ITALIANO DELLA STAGIONE A CLASSIFICARSI IN CIMA AL BOX OFFICE DEL WEEKEND E A SUPERARE LA CIFRA DI UN MILIONE DI EURO

-

Condividi questo articolo

Marco Giusti per Dagospia

 

THE PLACE THE PLACE

Mentre Thor trionfa col suo martellone in ogni parte del mondo arrivando a un totale globale di 650 milioni di dollari, da noi The Place di Paolo Genovese vince nel weekend con la bella cifra di 1 milione 672 mila euro. Wow! E’ il primo film italiano della stagione a classificarsi in cima al box office del weekend e a superare la cifra di un milione di euro. Forte, evidentemente, del successo del precedente film di genovese, Perfetti sconosciuti, di un cast di prima classe capitanato da Valerio mastandrea e da Sabrina Ferilli e di un’atmosfera da mistery che allontana il film dalla banalità della commedia italiana degli ultimi tempi.

THE PLACE THE PLACE

 

Non a casi gli unici film che, finora, stanno andando bene al botteghino, sono il giallo La ragazza nella nebbia di Donato Carrisi e il mistery di Genovese. Segno che il nostro pubblico può seguire un film italiano se non scivola nell’ovvio e nel già visto. In Italia, al secondo posto, troviamo a sorpresa, grazie all’incasso della domenica, l’orsetto inglese Paddington alla sua seconda avventura, 1 milione 18 mila euro. Ottimo film, che in patria è superprimo con 8,2 milioni di sterline.

THE PLACE THE PLACE

 

L’horror americano Auguri per la tua morte, grande successo americano, è solo terzo con 987 mila euro. Quarto posto per il notevole Borg McEnroe dello svedese Janus Metz Pedersen, con 820 mila euro. Forse avrebbe meritato anche qualcosa di più, ma il tennis al cinema da noi non è mai stato così interessante. pubblico. Thor: Ragnarock scivola quindi al quinto posto nel weekend con 786 mila euro.

 

thor ragnarok thor ragnarok

E si appresta al passaggio di testimone con Justice Leaugue, in uscita questa settimana. E sarà dura per tutti. La ragazza nella nebbia incassa altri 454 mila euro, mentre floppa, purtroppo, il primo film dei Jackal, Addio, fottuti musi verdi diretto da Francesco Ebbasta, 453 mila euro alla sua prima settimana. Il pubblico lo ha proprio saltato. Segno che è quasi impossibile, ahimé, fare funzionare delle serie web o quello che va bene sul web, al cinema.

 

thor ragnarok thor ragnarok

In America, come abbiamo detto, vince ancora Thor: Ragnarock con 56,6 milioni di dollari per un totale di 211 e un totale globale di ben 650 milioni. Di questi 56 vengono dalla Cina. Secondo posto per Daddy’s Home 2 di Sean Anders con Mark Wahlberg, Will Ferrell, Mel Gibson e John Litghow con 30 milioni di dollari, malgrado sia stato massacrato dalla critica (“profondamente non divertente”).

 

Terzo posto per Murder on the Orient Express diretto e interpretato da Kenneth Branagh, 28,2. Assieme a Branagh un cast di stelle, da Johnny Depp a Michelle Pfeiffer, da Willem Dafoe a Judi Dench. I critici lo hanno accolto freddamente. A Bad Moms Christmas scivola al quarto posto con 11,5.

 

thor ragnarok thor ragnarok

Tra le uscite limitate si segnala l’ottimo incasso di Thee Billboards Outside Ebbing, Missouri di Martin McDonagh con Francesc McDormand, 320 mila dollari in quattro sale, visto e molto amato a Venezia e già lanciato per gli Oscar. Ottimo amche l’incasso di Lady Bird di Greta Gerwig alla sua seconda settimana, con 37 sale arriva a 1,2 milioni di dollari con un incremento del 242%. Quasi incredibile, visto che Last Flag Flying di Richard Linklater, con 32 sale, si ferma invece a 172 mila dollari.

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal