L’OSCAR CON LA CORONA - COLIN FIRTH TRASCINA “IL DISCORSO DEL RE”: MIGLIOR ATTORE, FILM, REGIA, SCENEGGIATURA - NATALIE PORTMAN, CIGNO NERO E OSSESSIONATO, QUASI ANORESSICA NEL FILM, INCINTA E ROTONDA ALLA CERIMONIA - “THE FIGHTER” CONQUISTA I PREMI PER I NON PROTAGONISTI, IL DANESE “IN UN MONDO MIGLIORE” È IL MIGLIOR FILM STRANIERO - FLOP PER “INCEPTION” E “THE SOCIAL NETWORK”, VITTORIOSO AI GOLDEN GLOBE - I PRESENTATORI JAMES FRANCO E ANNE HATHAWAY, COSÌ GIOVANI COSÌ VECCHI...

Condividi questo articolo

1 - I VIDEO DEGLI HIGHLIGHTS DAL SITO DEGLI OSCAR
http://oscar.go.com/award-show/video


2 - OSCAR, TRIONFA \"IL DISCORSO DEL RE\" PORTMAN E FIRTH MIGLIORI ATTORI...
Da \"LaStampa.it\"

ChristianChristian Bale, miglior attore non protagonistaJeffJeff Bridges e Natalie Portman

La 83esima edizione degli Oscar non ha presentato grandi sorprese, almeno per quello che riguarda i riconoscimenti maggiori. Il premio per il miglior film della stagione è stato assegnato a «Il discorso del re». Incoronati come migliori attori protagonisti, Colin Firth che ha dato il volto al re balbuziente, Giorgio VI d\'Inghilterra, e Natalie Portman, sofferente etoile ne «Il Cigno nero».

Il dramma storico senza eccessi di Tom Hooper, che partiva super-favorito con 12 nomination, ha conquistato 4 riconoscimenti in tutto (tre dei maggiori): è stato premiato anche per migliore regia e per la sceneggiatura originale. Il film ha sorpreso la stessa industria cinematografica per il suo successo travolgente: con un budget di 13 milioni di dollari, manca di effetti speciali, ma il racconto dei faticosi sforzi del re per superare il suo balbettio con l\'aiuto di uno stravagante logopedista, ha incantato il pubblico e finora ha già raccolto 180 milioni di dollari in tutto il mondo.

La vittoria come miglior attore era attesa per il 50enne Colin Firth: il suo ritratto del re riluttante ad assumersi i doveri del trono ha incantato tutti, non solo i critici. «Ho la sensazione che la mia carriera abbia raggiunto il picco», ha detto l\'emozionatisimo attore inglese sul palco. Molto noto per le sue commedie romantiche come quelle della saga di Bridget Jones, Firth era stato candidato anche l\'anno scorso per il ruolo di un professore omosessuale nel film «A single man».

CoinCoin Firth

Natalie Portman, incantevole protagonista del «Cigno Nero», ha vinto l\'Oscar del cinema come miglior attrice. In attesa del suo primo bebè che nascerà la prossima estate, la Portman è la quinta a conquistare l\'ambita statuetta con il pancione.

Ecco i premi assegnati nell\'83/ma edizione degli Academy Awards:

- FILM: Il discorso del Re
- REGIA: Tom Hooper (Il discorso del Re)
- ATTORE PROTAGONISTA: Colin Firth (Il discorso del Re)
- ATTRICE PROTAGONISTA: Natalie Portman (Il cigno nero)
- ATTORE NON PROTAGONISTA: Christian Bale (The Fighter)
- ATTRICE NON PROTAGONISTA: Melissa Leo (The Fighter)
- FILM D\'ANIMAZIONE: Toy Story 3
- FILM STRANIERO: In un mondo migliore (Danimarca)
- SCENEGGIATURA ORIGINALE: David Seidler (Il discorso del Re)
- SCENEGGIATURA NON ORIGINALE: Aaron Sorkin (The social network)
- CORTO D\'ANIMAZIONE: The Lost Thing
- FOTOGRAFIA: Wally Pfister (Inception)

SusanneSusanne Bier regista di Un Mondo migliore

- SCENOGRAFIA: Robert Stromberg e Karen ÒHara (Alice nel paese delle meraviglie)
- COLONNA SONORA ORIGINALE: Trent Reznor e Atticus Ross (The social network)
- SONORO: Lora Hirschberg, Gary A.Rizzo, Ed Novick (Inception)
- MONTAGGIO SONORO: Richard King (Inception)
- TRUCCO: Rick Baker e Dave Elsey (Wolfman)
- COSTUMI: Colleen Atwood (Alice nel paese delle meraviglie)
- CORTO DOCUMENTARIO: Strangers No More
- CORTO D\'AZIONE: God of Love
- DOCUMENTARIO: Inside Job
- EFFETTI VISIVI: Paul Franklin, Chris Corbould, Andrew Lockley e Peter Bebb (Inception)
- MONTAGGIO: Angus Wall e Kirk Baxter (The social network)
- CANZONE ORIGINALE: We Belong Together (di Randy Newman per Toy Story 3)

TomTom Hooper regista del Discorso del Re


3 - Da \"Repubblica.it\"

NatalieNatalie Portman

La cerimonia di consegna è stata condotta dalla coppia di divi Anne Hathaway e James Franco, e al contrario delle entusiastiche previsioni della vigilia non è stata particolarmente scoppiettante: quasi nessuna trasgressione, tradizionali elogi dei valori familiari, discorsi dei vincitori lunghi con infiniti elenchi di nomi da ringraziare. Un po\' di pepe l\'ha portato solo il novantaquattrenne Kirk Douglas, che ha consegnato il premio a Melissa Leo: ha flirtato con la Hathaway, ha preso in giro Franco e Colin Firth.

Ma l\'unica emozione vera, durante lo show, l\'ha dato il video preparato per annunciare i titoli candidati a miglior film. Un montaggio bellissimo, una teoria di immagini emozionanti, e come sonoro le parole di Re Giorgio-Firth alla radio, per annunciare l\'entrata in guerra dell\'Inghilterra. Il cuore e l\'anima del film trionfatore.

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

BRUNETTA & COMPASSO - ''NAPOLITANO NON PRENDE ORDINI DELLA MERKEL PER ORIENTARE RENZI: È LUI, L'ILLUMINATO, CHE ANCORA COMANDA BARACCA E BURATTINI DEI POTERI FORTI''

Brunetta: ''Napolitano si è mosso da solo, non ha bisogno, lui, di prendere ordini da chicchessia. E’ lui il vero capo della Merkel. Smettiamo di sottovalutarlo. E’ inimmaginabile ancora adesso in Italia qualsiasi svolta contro la Merkel finché c’è lui, l’Illuminato''. Cos'avrà voluto dire Renatino? Ah, saperlo...

business

LE FINANZE PUBBLICHE RINGRAZIANO RENZI-COSTAMAGNA-DESCALZI PER L'OPERAZIONE SAIPEM, LE CUI AZIONI VALEVANO 7 EURO UN MESE FA E OGGI 0,36 CENTESIMI. MILIARDI BRUCIATI PER TOGLIERE LE CASTAGNE DAL FUOCO DI ENI, INDEBITANDO BANCHE (SOLDI CHE NON ANDRANNO IN PRESTITI ALL'ECONOMIA REALE) E CREANDO UN DANNO MICIDIALE A CDP. NE SARÀ VALSA LA PENA? AH, SAPERLO...

Moody's ha messo il rating provvisorio di Saipem 'Baa3' sotto osservazione in vista di un possibile taglio. La decisione è stata presa alla luce del fatto che "fondamentali molto più deboli dell'industria aumentano il rischio di cancellazioni e rinvii di progetti e riducono la spesa per investimenti nel settore del petrolio e del gas"...

cronache

sport

MALEDETTI TOSCANI - JUVENTUS-NAPOLI E’ ANCHE LO SCONTRO TRA I “COMPAGNI DI MERENDE” ALLEGRI E SARRI - I DUE SI SCONTRARONO NEL 2003, IN SERIE C2, SULLE PANCHINE DI SANGIOVANNESE E AGLIANESE - UN TIZIO IN TRIBUNA URLÒ: “SE SIETE ALLENATORI VOI DUE, POSSO FARLO ANCH'IO” - ORA SI GIOCANO LO SCUDETTO

Così diversi, Allegri e Sarri hanno in comune un soprannome legato alla struttura fisica: Allegri è Acciuga (glielo impose un livornese, Rossano Giampaglia) mentre il Secco è Sarri, che giocava terzino, poi stopper (non leggero nelle entrate, si narra). L'elenco delle squadre in cui ha giocato Allegri è molto lungo…

cafonal

CAFONALINO - BEN STILLER HA SCELTO ROMA PER L'ANTEPRIMA MONDIALE DEL SUO DELIRANTE, ATTESISSIMO E GIÀ STRACULT ''ZOOLANDER 2'' - 'SO CHE MILANO È LA CAPITALE DELLA MODA, MA ROMA È OPULENTA E MERAVIGLIOSA'. DOPO AVER GIRATO IN CITTÀ PER 4 MESI, IL RITORNO CON OWEN WILSON È ACCOLTO IN PERFETTO STILE 'MARZIANO A ROMA': ''ARIECCOLI!'' - LA FESTA, IL FLASH-MOB DA VALENTINO, LE PROIEZIONI

Ben Stiller racconta l'infanzia con due genitori famosi, ''passata da solo sul divano davanti a una televisione sempre accesa'', i primi sogni di cinema a 9 anni, la sfiducia sul suo talento, la confessione (ritrattata) di soffrire di sindrome bipolare - In vetrina a Piazza Mignanelli, i fan in selfie-delirio...