L’OSCAR CON LA CORONA - COLIN FIRTH TRASCINA “IL DISCORSO DEL RE”: MIGLIOR ATTORE, FILM, REGIA, SCENEGGIATURA - NATALIE PORTMAN, CIGNO NERO E OSSESSIONATO, QUASI ANORESSICA NEL FILM, INCINTA E ROTONDA ALLA CERIMONIA - “THE FIGHTER” CONQUISTA I PREMI PER I NON PROTAGONISTI, IL DANESE “IN UN MONDO MIGLIORE” È IL MIGLIOR FILM STRANIERO - FLOP PER “INCEPTION” E “THE SOCIAL NETWORK”, VITTORIOSO AI GOLDEN GLOBE - I PRESENTATORI JAMES FRANCO E ANNE HATHAWAY, COSÌ GIOVANI COSÌ VECCHI...

Condividi questo articolo

1 - I VIDEO DEGLI HIGHLIGHTS DAL SITO DEGLI OSCAR
http://oscar.go.com/award-show/video


2 - OSCAR, TRIONFA \"IL DISCORSO DEL RE\" PORTMAN E FIRTH MIGLIORI ATTORI...
Da \"LaStampa.it\"

ChristianChristian Bale, miglior attore non protagonistaJeffJeff Bridges e Natalie Portman

La 83esima edizione degli Oscar non ha presentato grandi sorprese, almeno per quello che riguarda i riconoscimenti maggiori. Il premio per il miglior film della stagione è stato assegnato a «Il discorso del re». Incoronati come migliori attori protagonisti, Colin Firth che ha dato il volto al re balbuziente, Giorgio VI d\'Inghilterra, e Natalie Portman, sofferente etoile ne «Il Cigno nero».

Il dramma storico senza eccessi di Tom Hooper, che partiva super-favorito con 12 nomination, ha conquistato 4 riconoscimenti in tutto (tre dei maggiori): è stato premiato anche per migliore regia e per la sceneggiatura originale. Il film ha sorpreso la stessa industria cinematografica per il suo successo travolgente: con un budget di 13 milioni di dollari, manca di effetti speciali, ma il racconto dei faticosi sforzi del re per superare il suo balbettio con l\'aiuto di uno stravagante logopedista, ha incantato il pubblico e finora ha già raccolto 180 milioni di dollari in tutto il mondo.

La vittoria come miglior attore era attesa per il 50enne Colin Firth: il suo ritratto del re riluttante ad assumersi i doveri del trono ha incantato tutti, non solo i critici. «Ho la sensazione che la mia carriera abbia raggiunto il picco», ha detto l\'emozionatisimo attore inglese sul palco. Molto noto per le sue commedie romantiche come quelle della saga di Bridget Jones, Firth era stato candidato anche l\'anno scorso per il ruolo di un professore omosessuale nel film «A single man».

CoinCoin Firth

Natalie Portman, incantevole protagonista del «Cigno Nero», ha vinto l\'Oscar del cinema come miglior attrice. In attesa del suo primo bebè che nascerà la prossima estate, la Portman è la quinta a conquistare l\'ambita statuetta con il pancione.

Ecco i premi assegnati nell\'83/ma edizione degli Academy Awards:

- FILM: Il discorso del Re
- REGIA: Tom Hooper (Il discorso del Re)
- ATTORE PROTAGONISTA: Colin Firth (Il discorso del Re)
- ATTRICE PROTAGONISTA: Natalie Portman (Il cigno nero)
- ATTORE NON PROTAGONISTA: Christian Bale (The Fighter)
- ATTRICE NON PROTAGONISTA: Melissa Leo (The Fighter)
- FILM D\'ANIMAZIONE: Toy Story 3
- FILM STRANIERO: In un mondo migliore (Danimarca)
- SCENEGGIATURA ORIGINALE: David Seidler (Il discorso del Re)
- SCENEGGIATURA NON ORIGINALE: Aaron Sorkin (The social network)
- CORTO D\'ANIMAZIONE: The Lost Thing
- FOTOGRAFIA: Wally Pfister (Inception)

SusanneSusanne Bier regista di Un Mondo migliore

- SCENOGRAFIA: Robert Stromberg e Karen ÒHara (Alice nel paese delle meraviglie)
- COLONNA SONORA ORIGINALE: Trent Reznor e Atticus Ross (The social network)
- SONORO: Lora Hirschberg, Gary A.Rizzo, Ed Novick (Inception)
- MONTAGGIO SONORO: Richard King (Inception)
- TRUCCO: Rick Baker e Dave Elsey (Wolfman)
- COSTUMI: Colleen Atwood (Alice nel paese delle meraviglie)
- CORTO DOCUMENTARIO: Strangers No More
- CORTO D\'AZIONE: God of Love
- DOCUMENTARIO: Inside Job
- EFFETTI VISIVI: Paul Franklin, Chris Corbould, Andrew Lockley e Peter Bebb (Inception)
- MONTAGGIO: Angus Wall e Kirk Baxter (The social network)
- CANZONE ORIGINALE: We Belong Together (di Randy Newman per Toy Story 3)

TomTom Hooper regista del Discorso del Re


3 - Da \"Repubblica.it\"

NatalieNatalie Portman

La cerimonia di consegna è stata condotta dalla coppia di divi Anne Hathaway e James Franco, e al contrario delle entusiastiche previsioni della vigilia non è stata particolarmente scoppiettante: quasi nessuna trasgressione, tradizionali elogi dei valori familiari, discorsi dei vincitori lunghi con infiniti elenchi di nomi da ringraziare. Un po\' di pepe l\'ha portato solo il novantaquattrenne Kirk Douglas, che ha consegnato il premio a Melissa Leo: ha flirtato con la Hathaway, ha preso in giro Franco e Colin Firth.

Ma l\'unica emozione vera, durante lo show, l\'ha dato il video preparato per annunciare i titoli candidati a miglior film. Un montaggio bellissimo, una teoria di immagini emozionanti, e come sonoro le parole di Re Giorgio-Firth alla radio, per annunciare l\'entrata in guerra dell\'Inghilterra. Il cuore e l\'anima del film trionfatore.

 

 

Condividi questo articolo



media e tv

LARGA LA BANDA, STRETTA LA VIA: NETFLIX SIGLA UN ACCORDO CON TELECOM, E SBARCHERÀ (IN ESCLUSIVA?) SULLA PIATTAFORMA TIMVISION - IL SUCCESSO DI NETFLIX NASCE DAL SUO ESSERE MULTI-PIATTAFORMA: FUNZIONERÀ ANCHE SE VINCOLATA A UN SOLO OPERATORE?

Patuano gongola per l'accordo: "La partnership con Netflix conferma la nostra strategia industriale e ci vede in Italia come l'unica piattaforma aperta di distribuzione di contenuti premium che integra le migliori offerte disponibili sul mercato", ma non è chiaro se anche i clienti di altri operatori potranno vedere il servizio on demand...

politica

business

PETROLIO IN ROSSO – SAIPEM SPROFONDA IN BORSA E TRASCINA IN NEGATIVO ENI – PESA L’ANNUNCIO DELLE MAXI-PERDITE PER 920 MILIONI NEI PRIMI 6 MESI – DRAMMATICO IL CROLLO DEGLI ORDINATIVI CON LO STOP DEL CONTRATTO SOUTH STREAM

Per rimettere in piedi i conti, la società guidata da Stefano Cao farà fuori 8.800 persone nel prossimo triennio. Verranno poi ridimensionate le operazioni produttive in alcuni paesi tra i quali il Canada e il Brasile, mentre ci sarà la dismissione di cinque navi”…

cronache

LUGLIO COL MALE CHE TI VOGLIO - CERONETTI: “CREDO DI NON AVER MAI PATITO UN MESE PEGGIORE DI QUESTO. NEL 1930 ROMA, CHE DAVA A UNGARETTI IL SENTIMENTO DEL VUOTO, ERA INFINITAMENTE PIÙ RESPIRABILE DI QUESTA SUDICIA BABELE DEL 2015!”

“Ah io le amavo le mie estati romane! E sfuggito alla calura lugliesca di giorno, cercavo frescura tra le rovine sacre la sera o sul lungomare di Ostia dove prima del Settanta la delinquenza di branco e tossici armati non beccava l’innocuo viandante. Roma apparteneva ancora al vivibile — oggi francamente non più. La prevalenza del cattivo ha insozzato tutto, e nella vita-mala non sopravvive la buona..."

sport

CHI SI INCOLLERÀ L'OLIMPIADE DEI POLLI? MENTRE BOSTON SFANCULA IL CIO, RENZI RIBADISCE A MALAGÒ "PIENO E TOTALE SOSTEGNO ALLA CANDIDATURA DI ROMA 2024" - LE OLIMPIADI SONO ORMAI UNA TALE MALEDIZIONE CHE PER LE INVERNALI 2022 RESTANO SOLO DUE CANDIDATI: ALMATY (KAZAKISTAN) E PECHINO: DUE CITTÀ CON POCA NEVE MA CON MOLTI SOLDI DA BUTTARE

La solita pippa "Eh, ma Barcellona 1992 fu un gran successo" non regge più 23 anni dopo: le ultime edizioni dei giochi, da Atene a Sochi, sono stati un flagello per i conti, e Boston ha detto "grazie, ma no grazie" solo due mesi dopo aver battuto le altre città americane. Ora forse torna in pista Los Angeles...

cafonal