1. ''FARE LE CORNA SI PUÒ, REITERARLE È DA IMBECILLE''. VITTORIONE RISPONDE A CORNIFICATORI E CORNUTI. DEMETRIO CONFESSA DUE ANNI DI SCAPPATELLE E LA SUCCESSIVA FUGA. ''MEGLIO GUARDARE 'PORTA A PORTA' CHE NON IL CORPO DI UNA DONNA CHE TI ATTIZZA. LASCIARE LA MOGLIE PER L'AMANTE HA UNA CONSEGUENZA, CHE RISCHIANO DI ESSERE DUE''
2. CONSOLA MICHELE: ''DEBOLEZZA DELLA CARNE? A VOLTE LE DONNE SONO PEGGIO DI NOI''

Condividi questo articolo

LA LETTERA DI DEMETRIO

Da ''Libero Quotidiano''

 

Gentile direttore, la mia storia ha un titolo "C' è sempre un perché"...

VITTORIO FELTRI VITTORIO FELTRI

La determinazione di una donna fa sempre la differenza, non esiste nessun uomo che decide la svolta delle corna, è sempre la donna che decide, salvo che l' uomo non sia una persona speciale o pieno di denaro.

L' uomo e la donna sognano, direi, sempre il sesso proibito. L' erba del vicino è sempre la migliore.

 

Il mio caso è abbastanza comune: ho voluto e cercato la donna per fare solo sesso, senza sentimento.

È stata una storia molto bella perché lasciavamo fuori dalla porta le rispettive famiglie, senza raccontarci i vari problemi di tutti i giorni.

I nostri incontri erano mensili, bastava un SMS per decidere l' ora e il luogo.

La carica che ci dava il messaggio la vivevamo ogni volta come se fosse una prima volta...

Il tutto è durato più di due anni, poi un giorno ci siamo guardati e abbiamo capito che ci stavamo innamorando, la soluzione e stata immediata non ci siamo più incontrati...

 

 

MAI SCAMBIARE LA PASSIONE PER SENTIMENTO

Vittorio Feltri risponde su ''Libero Quotidiano''

 

Almeno lei è sincero e ciò aiuta a capire meglio i problemi e perfino a risolverli.

Il desiderio di evadere da una unione fissa ce l' hanno in molti, quasi tutti. Ma se ne guardano bene dal confessarlo, sapendo che non avrebbero la comprensione di alcuno. Nonostante ciò si abbandonano al desiderio mentendo alla moglie e a se stessi per non avere troppi sensi di colpa. È un meccanismo di autodifesa che funziona quasi sempre, non sempre.

 

vittorio feltri vittorio feltri

Il cornificatore si salva soltanto se mette il piede sul freno. E innesta la retromarcia fuggendo dall' innamoramento, più coinvolgente e pericoloso dell' amore. La fase iniziale, quella dei primi incontri, è piena di insidie, ti annebbia il cervello e ti rende debole, cosicché rischi di fare marrone in casa, di scoprirti.

 

A questo punto se hai la lucidità per comprendere che vai incontro a un disastro coniugale, ti pari il didietro tornando all' ovile con la moglie consapevole che, altrimenti sfasci la famiglia. Chi rompe il più delle volte poi si mette con l' amante, convinto di trovare la felicità, e invece dopo qualche tempo si rende conto di aver costruito una gabbia del tutto identica a quella da cui è scappato, e cade in depressione.

 

Lasciare la vecchia sposa per una nuova significa riprodurre il medesimo modello che ti era venuto a noia. E magari ricerchi successivamente una terza soluzione che ti manderà in miseria senza darti una definitiva soluzione. Fare le corna si può, reiterarle è da imbecille.

Meglio guardare Porta a Porta che non il corpo, pur attraente, di una donna che ti attizza.

 

 

tradimento tradimento

 

UN DIAVOLO IN QUEL VISO INNOCENTE - SEMBRAVA ACQUA E SAPONE, INVECE MI HA SOGGIOGATO E TRADITO. PER FORTUNA È FINITA

 

Caro direttore, sono un assiduo lettore di Libero e penso di poter essere utile alla vostra nuova ed interessante rubrica raccontandovi la mia storia, un pezzo di vita. Un pezzo di vita che mi ha fatto perdere dignità e onore vissuta insieme ad una donna dalla doppia personalità (che ho scoperto col tempo), semplice e carina, acqua e sapone vista dal di fuori ma che nascondeva dentro di se la figura di una donna ignobile e perversa.

Vent' anni fa la società americana per cui lavoravo come dirigente mi assegnava il controllo dell' agenzia di Verona guidata da un responsabile, un certo Attilio.

 

tradimento 1 tradimento 1

Fra i suoi collaboratori vi era una coppia di marito e moglie, Sonia, 26enne semplice e carina e suo marito. Fin qui niente di strano, ma quasi subito il mio occhio esperto mi fece notare alcuni movimenti che avvenivano in quell' ufficio ed in particolare una frase della moglie dell' Attilio: dai Sonia vai di la che Attilio è molto arrabbiato.C' era qualcosa che non quadrava, indagai. Sonia,ragazza dal viso acqua e sapone, si appartava frequentemente con il "capo" nel suo ufficio apparentemente per lavoro, in realtà per soddisfarne le "voglie". Non riuscivo a crederci. Affrontata nei giorni successivi, le chiesi come era possibile che si concedesse in quel modo. Mi rispose che da tempo subiva le avance dal "capo" e per non perdere il lavoro ci stava in ufficio ed anche fuori in macchina quando capitava di andare da clienti insieme.

Ma lei era sposata!

 

cornuto 1 cornuto 1

Cose da pazzi pensai , ma il suo faccino impaurito e la sua versione mi convinsero: era una vittima. Ma dopo poco tempo, alla fine di una serata di divertimento, mi fece sapere attraverso una sua amica che era con noi che mi desiderava e che potevamo fermarci a casa della stessa amica. Non mi rifiutai anzi ne fui felice perché mi piaceva davvero. Da quel giorno incominciammo a frequentarci, il sabato sera diceva al marito che andava in pizzeria con le amiche ma in realtà veniva a letto con me e durante la settimana mentre il marito era al lavoro mi ospitava in casa. Il suo modo di fare era troppo "coinvolgente" e non riuscivo a sottrarmi. Era troppo bello stare con lei, ti sentivi in paradiso.

 

Di li a poco mi disse di aspettare un figlio da me e che era pronta per mettere su casa insieme. Siamo andati avanti diversi anni, ma a distanza di tempo notai che era insofferente e mi confessò che quella vita di moglie e madre le pesava.

 

tradimento 4 tradimento 4

Qualche anno fa scopro che aveva fatto amicizia su Facefook con alcune donne e uomini, ma la loro amicizia non era trasparente, si trattava di un gruppo separato ed appartato solo per loro. La cosa non mi convinceva anche perché passava ore ed ore al telefono con una di loro, una certa Mara. La stessa Mara la convinse a lasciare marito e figli (due adolescenti) per vivere la libertà che l' avrebbe resa felice. Riuscii a convincerla a rimanere a casa per i figli adolescenti e in particolar modo per la femminuccia di soli undici anni promettendole rispetto. E cosi fu ma non da parte sua. Infatti "reclutata" dalla Mara veniva puntualmente invitata alle "feste" che si tenevano a casa di una del gruppo e puntualmente il sabato sera lasciava me e i figli ed usciva per rientrare alle tre di notte.

 

il traditore avra abiti o lingerie nuovi nei cassetti il traditore avra abiti o lingerie nuovi nei cassetti

Dottor Jekyll e mister Hyde: di giorno mamma con una vita normale, di sera libertina. A conferma, qualcuno del quartiere mi avvicinava dicendomi: sai l' altra sera ho visto tua moglie in macchina con un tizio. Ero certo che quelle feste in realtà erano dei festini e la conferma mi arrivò qualche tempo dopo. Uno dei maschietti che aveva partecipato fisicamente si era vantato in giro di far parte di quel gruppo di amiche dove si andava sul sicuro e che ad una di loro, una certa Sonia, bastava farle bere uno spritz per farle perdere ogni controllo e rendersi disponibile anche in gruppo. Sapevo che quello era il suo punto debole, diceva sempre: se bevo uno spritz mi metto a ballare sui tavoli . E conoscevo anche il suo sogno proibito: più di uno.

 

Qualche mese fa ci siamo separati, e lei ha trovato subito un nuovo amico con cui vivere la sua "libertà" di 13 anni meno di lei che ormai ne ha 46. Ripenso a quella ragazza semplice e carina che ho conosciuto vent' anni fa in quell' ufficio, ma mai avrei pensato di scoprire in lei una donna di tale specie.

 

MICHELE L.

la moglie tradita umilia la amante del marito la moglie tradita umilia la amante del marito

 

 

LA RISPOSTA DI FELTRI

Caro Michele, lei merita un applauso per il coraggio che ha dimostrato scrivendo la sua dolorosa esperienza. La quale dimostra che spesso le donne sono addirittura peggiori di noi. La debolezza della carne non è una prerogativa maschile. Le auguro di trovare consolazione nelle sue figliole. Sono dalla sua parte.

V.F.

 

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal