POSTA - QUALCHE MESE FA I BENETTON VENNERO PESCATI COME DEI BAMBINI CON LE MANI NELLA MARMELLATA, MENTRE CERCAVANO DI FARSI INDENNIZZARE PER L'ESPROPRIO DI UN LORO TERRENO, ADIACENTE ALL'AEROPORTO DI FIUMICINO DI CUI SONO SOCI, PER L'AMPLIAMENTO DELLO STESSO. ADESSO, DOPO IL CROLLO DEL PONTE MORANDI…

-

Condividi questo articolo

matteo salvini palio siena 4 matteo salvini palio siena 4

Riceviamo e pubblichiamo

 

Lettera 1

Caro Direttore,

La maggior parte delle persone in Italia condanna la crudeltà verso gli animali, inclusi eventi come il Palio di Siena, che mette i cavalli a rischio di lesioni e morte. Durante questo spettacolo arcaico, gli animali sono costretti a correre lungo piste pericolose, e spesso si schiantano sugli ostacoli di metallo e tra loro. La corsa è mortale: almeno 50 cavalli hanno pagato con la loro vita dal 1970. Molti si sono rotti le zampe o gli zoccoli, o hanno avuto infarti. 

 

Nonostante i cavalli siano normalmente spaventati dai rumori forti, l'evento inizia con lo scoppio di un petardo. I fantini sono dotati di fruste (ricavate da peni tesi di toro) per colpire non solo i loro cavalli, ma anche gli altri cavalli e fantini. 

PALIO SIENA DRAGO 1 PALIO SIENA DRAGO 1

 

Invece di rimanere ancorati ad una tradizione che lascia un’orribile macchia sulla città, Siena potrebbe scegliere eventi a più alta attrazione. Con la fama internazionale delle arti marziali miste (MMA), per esempio, i quartieri di Siena potrebbero rispolverare le tradizionali lotte di boxe a mani nude per cui erano un tempo famosi. È ora che il Palio venga consegnato ai libri di storia.

Cordiali saluti,

Sascha Camilli

PETA Foundation

 

Lettera 2

giovanni tria giovanni tria

Alla fine ci stiamo arrivando; Tria sarà costretto alle dimissioni e i nuovi premi Nobel padani dell economia ci porteranno fuori dal l'euro.  Così i nostri valori economici  si dimezzeranno e ce lo metteranno ancora in quel posto. Con l'entrata nell euro i prezzi sono quasi raddoppiati e ora succederà altrettanto. Cari Italioti preparate un po di vaselina

Riccio

 

Lettera 3

Leggendo i revival estivi di Salvini, Flipper, ghiaccioli a 100 lire e la nostalgia del militare, mi è tornato in mente il desiderio di scorrazzare ancora per le vie del Paese con un motorino dalla marmitta urlante di rabbia, io sopra senza casco, con il sole in faccia, nel pieno della mia terza età e farmi mandare a stendere dalla gente.

WLussi

 

Lettera 4

daisy osakue 9 daisy osakue 9

Caro Dago, in questo periodo si parla tanto del razzismo che sta avvelenando la nostra società. Ma cos'è esattamente il razzismo italico? Provo a fare qualche esempio di cos'è razzismo e cosa non lo è seguendo i dettami del mainstream dei sinistri della sinistra.

Se un bianco picchia un nero è razzismo. Se un nero picchia un bianco non è razzismo.

Se un cristiano si oppone alla costruzione di una moschea è razzismo. Se un musulmano ammazza un sacerdote cattolico non è razzismo.

 

Se un bianco tira un uovo ad una ragazza nera è razzismo. Se un nero violenta una ragazzina bianca non è razzismo. Se un occidentale dice no al burqa è razzismo. Se un musulmano aggredisce una ragazza occidentale perché porta la minigonna non è razzismo. Se un camorrista gambizza un nero per "affari" è razzismo. Se uno spacciatore nero vende droga a un ragazzino bianco non è razzismo.

Spero che sia chiaro a tutti quei "trogloditi, reazionari, fascisti, nazisti e disumani" che si pongono dei dubbi al riguardo.

[Il Gatto Giacomino]

 

crollo ponte morandi genova foto lapresse crollo ponte morandi genova foto lapresse

Lettera 5

Caro Dago, ospiterai pareri di geometri, ingegneri qualificati x capire cosa possa essere successo: ma l'uomo della strada, anzi gli ometti adolescenti di 14 e 15 anni che ho in famiglia ci dicono: se Tutti i politici locali, regionali, nazionali susseguitisi in 50 anni pensano solo al loro tornaconto e non al bene pubblico queste sono le conseguenze: piccoli populisti crescono?

Leotta

 

Lettera 6

Caro Dago, sadico e perfido razzismo quello di invitare a costruire ponti e non muri per i migranti. Almeno in Italia.  

Cincinnato 1945

 

Lettera 7

crollo ponte morandi genova foto lapresse 3 crollo ponte morandi genova foto lapresse 3

Certi personaggi si fanno la barba con la dinamite e, chi non se la taglia, si fa le iniezioni sulla faccia. Forse bisogna essere MOLTO ottimisti e diversamente intelligenti per essere convinti di “AVER MANGIATO” quando si esce da uno di questi stellati e rinomati ristoranti che dovrebbero chiamarsi “DIGIUNANTI” e i loro stemmi è disegnata una Mano Rampante in Campo (leggi saccoccia) Altrui ed il motto inciso è “ Paghi Tanto e Magni Poco”…

Umba Dumba

 

Lettera 8

Massì, se d’estate bisogna divertirsi, facciamolo! Divertiamoci dunque con «le inchieste sui fondi della Lega a Genova e sull'attacco via Twitter al presidente Mattarella», e divertiamoci pure sull’inchiesta «che riguarderebbe un fratello del marito di una sorella di Renzi», che, tra l’altro, Renzi non ha mai visto.  O forse solo a un pranzo di Natale. E come non ripensare, sempre divertendoci, alle inchieste su Mamy&Papy?! 

Io, poi, mi diverto tantissimo anche con le bufale su case gratis da Carrai, nomine dirigenziali prima di essere eletti, ed elezioni a Senato dopo aver cercato di cancellarlo.

Insomma, gran divertimento, questa estate.

Giuseppe Tubi

crollo ponte morandi genova foto lapresse 2 crollo ponte morandi genova foto lapresse 2

 

Lettera 9

Esimio Dago, qualche mese fa i Benetton vennero pescati come dei bambini con le mani nella marmellata, mentre cercavano di farsi indennizzare per l'esproprio di un loro terreno, adiacente all'aeroporto di Fiumicino di cui sono soci, per l'ampliamento dello stesso.

Adesso, dopo il crollo del ponte Morandi, su un tratto della A10 di cui i concessionari sono nuovamente i Benetton, non mi stupirei (vista la trascorsa sfacciataggine e visti gli usi e costumi tipici italiani) che si costituissero parte lesa, nonostante tutti i mancati controlli ed interventi di manutenzione su una delle autostrade il cui pedaggio è fra i più cari d'Italia.

Saluti indennizzanti

Timbrius

 

Lettera 10

Caro Dago,  posso dire che è la prima volta che mi trovo costretta a dare ragione a Salvini? Non immaginavo mai che la cosa sarebbe accaduta, ma con il ricercatore junior (?) che si cerca di passare per il nuovo Mahatma Gandhi delle Ferrovie Nord con tanto di articoli prezzemolini di quanto sia bravo, bello e buono.

 

matteo salvini in romagna matteo salvini in romagna

Ora mancava giusto la mamma, a quando lo zio? Mi aspetto minimo ora un'intervista da Barbara d'Urso e un libro intitolato "Io, i diritti civili e la resistenza civile ai tempi di Facebook". Tra l'altro sono andata a controllare la pagina web della sua uni (San Raffaele) e chissà perché non compare nella pagina ufficiale dell'istituto... Si vede che la moda alla Premier Conte di abbellire il CV non è del solo nostro Primo Ministro.  (Junior ricercatore non esiste proprio come titolo e funzione, ci tengo a precisare per chiudere la parentesi.)

 

Infine consiglierei al ricercatore junior di andarsi a vedere le politiche intraprese dal Prof. Cacciari, professore e fondatore della facoltà di Filosofia del San Raffaele, che fece costruire un campo modello per i rom e sinti che venivano cacciati se sorpresi a rubare e non spedivano i figli a scuola. Cos'è anche Cacciari ora "giallo verde" razzista?

Saluti dal ricercatore junior, 

Lisa

 

Lettera 11

Caro Dago, chissà perché quelli stanno al governo non si decidono a far fallire Alitalia , soluzione che era stata scelta per le cosiddette compagnie di bandiera svizzere, scandinave, etc. togliendo il peso dai contribuenti, una volta che, con la liberalizzazione dei cieli, il concetto di compagne di bandiera cessò di esistere, mentre sembrano far di tutto per portare al fallimento le nostre finanze?

bagagli alitalia bagagli alitalia

Gianni Barbieri

 

Lettera 12

Caro Dago, quanto sta succedendo ora in Turchia è ciò che accadrebbe in Italia se uscissimo dall’euro e la Banca d’Italia, come ha fatto quella turca, si mettesse a stampare moneta e ruota libera come vorrebbero i sovranisti italioti. E anche in questo caso gli Erdogan di casa nostra griderebbero al complotto internazionale, come già comunque faranno nei prossimi mesi Di Maio e Salvini se, al grido di “non siamo ricattabili!” (peccato però che, col debito pubblico che si ritrova, lo sia l’Italia), vareranno una legge di bilancio demagogica e folle che farà innalzare lo spread (con inevitabile trasmissione al costo del denaro per imprese e famiglie) a livelli insostenibili per la nostra economia. Sempre colpa degli altri, sempre l'indice puntato contro la Spectre per spiegare i disastri combinati degli arruffapopolo e incapaci di turno.

Mario - Bologna

 

paola taverna io nun so un politicoooo paola taverna io nun so un politicoooo

Lettera 13

Ho finito di seguire sul web mezz'ora di lezione di Fabiola Gianotti sul bosone di Higgs, e mi si allarga il cuore. Che donna! Che italiana! Poi penso a chi siamo in mano (Di Maio, Salvini, Toninelli, Taverna, Lezzi, Bonafede) e mi viene la disperazione. Mi chiedo: ma come è stato possibile che 60 milioni di italiani si siano consegnati all'incompetenza o alla follia?

Gaetano Il Siciliano

 

Lettera 14

Che gente che povera gente, a 69 anni questo panzone si ricorda della violenza e tira fuori le solite troiate alla dagostino: il file della vita, il bimbo che muore .. e cosi la solita stronzetta del corriere femminista ben contenta che anche gli uomini lo prendano nel culo ci ricama sopra. La cruda verità sta tutta qui: la voglia di farsi bello adesso che tutto è permesso, e anzi si è fighi, da parte del panzone e la stronzetta femminista che scrive accorata. Roba da dagostino, ossia cacca

Un lettore

 

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal