POSTA! - RENZI SEGUE MACRON IN TUTTO. SUI CROLLI DI POPOLARITÀ’ LO HA ADDIRITTURA ANTICIPATO - COME MAI NELL'ELENCO DI MICHELE SERRA SUGLI ATTI DI RAZZISMO MANCANO I SUOI AMICI DI SINISTRA CHE A CAPALBIO SI RIFIUTARONO DI OSPITARE UNA DECINA DI MIGRANTI? - MA QUANDO ERA MARIO CAPANNA A TIRARE LE UOVA CONTRO LE SIGNORE MILANESI, ANDAVA BENE? NON ERA UN ATTACCO RAZZISTA VERSO LE SCIURE?

-

Condividi questo articolo

Riceviamo e pubblichiamo:

 

Lettera 1

MARIO CAPANNA MARIO CAPANNA

Ma quando era Mario Capanna a tirare le uova contro le signore milanesi, andava tutto bene?  Non era un efferato attacco razzista verso le sciure impellicciate?

Vabbè adesso er sor Capanna è impegnato a difendere il suo vitalizio e non ha tempo per dire la sua...

C. T.

 

Lettera 2

Dagovski, 

Renzi segue Macron in tutto. Sui crolli di popolarità’ lo ha addirittura anticipato. 

Aigor

 

Lettera 3

michele serra (1) michele serra (1)

Secondo Belpietro gli ultimi episodi contro persone di pelle scura non è  razzismo. La colpa è  solamente loro ad avere la pelle di colore differente dalla nostra . Che non vadano in giro sui barconi per mare ad abbronzarsi ancora di più 

Riccio

 

Lettera 4

Caro Dago, come mai nell'elenco di Michele Serra su quelli che secondo lui sarebbero - visto  che si sta ancora indagando - atti di razzismo mancano i suoi amici di sinistra che a Capalbio si rifiutarono di ospitare una decina di migranti? 

Matt Degani

 

Lettera 5

LA FINTA PROFUGA A CAPALBIO LA FINTA PROFUGA A CAPALBIO

Caro Dago, ha ragione Mattarella a dire che “i migranti sono i nuovi schiavi”: gli italiani, infatti, è da mo' che hanno cominciato. 

Giorgio Colomba

 

Lettera 6

Caro Dago, avendo cantato:" C'è un treno che parte alle 7.40", Battisti è perfetto come Amministratore Delegato delle Ferrovie.

BarbaPeru

 

Lettera 7

Caro Dago

onde tranquillizzare il buon Richard Gere non vi è alcuna prova scientifica che l'aumento dell'età del padre possa provocare alterazioni cromosomiche,unica documentata è l'aumento della frequenza di casi di nanismo disarmonico ma esistono test per scoprirlo

LA FINTA PROFUGA A CAPALBIO LA FINTA PROFUGA A CAPALBIO

GP

 

Lettera 8

Caro Dago, razzismo a Moncalieri? "Spero che quello che è successo serva a far capire che bisogna gettare acqua su questo fuoco invece che continuare ad alimentarlo". La giovane militante Pd Daisy Osakue, di origini nigeriane, più saggia del segretario Martina che vorrebbe convocare una manifestazione oceanica. Anche se per l'attuale Pd "oceanica" significa mille, duemila persone e perciò i danni sarebbero limitati.

L.Abrami

 

Lettera 9

Caro Dago , spesso mi chiedo , meglio sovranisti ( ?) o comunisti ? Sicuramente se lo sono chiesto anche gli italiani . E il 4 marzo hanno risposto . Non l'avessero mai fatto . Giornaloni , TV , Dagospia , tutti a dar loro addosso . Non sarà che hanno il terrore di perdere favori e prebende che il vecchio sistema , garantiva loro , e che il nuovo governo ha cominciato a smantellare ? Sicuramente alla vecchia sinistra ( comunista ?) ,e al vecchio Berlusconi , degli italiani 

non frega assolutamente nulla . Saluti.

Fradinoi

 

GUARDIA COSTIERA 1 GUARDIA COSTIERA 1

Lettera 10

Caro Dago, la Guardia Costiera libica coordina le operazioni di salvataggio dei migranti nelle acque di sua competenza e giustamente dopo averli salvati li riporta in Libia. Secondo la nostra sinistra invece, se uno va al mare in Africa e tuffandosi nel Mediterraneo si fa male ad un piede dovrebbe essere medicato al pronto soccorso di Porto Empedocle o Pozzallo. Ma per forza che sono scesi dal 40% al 18%!

Sonny Carboni

 

Lettera 11

Caro Dago, l'attentatore suicida che a maggio del 2017 si fece saltare in aria all'uscita del concerto della popstar Ariana Grande a Manchester, uccidendo 22 persone, era stato salvato dalla marina britannica tre anni prima in Libia. Salman Abedi, britannico di origini libiche, era tra i 110 cittadini inglesi e loro famiglie evacuati e trasportati a Malta nell'agosto del 2014. Insomma gli inglesi gli hanno salvato la vita e lui ha ringraziato a suo modo. E poi volete che gli europei non diventino razzisti? 

P.S.Naturalmente confidiamo che tutti i media italiani tengano nascosta la notizia. 

Bobby Canz

 

SALVINI ALITALIA SALVINI ALITALIA

Lettera 12

Caro Dago, e questo sarebbe il "governo del cambiamento"? A giudicare dagli annunci (perché di fatti concreti non si ha traccia) si tratta di un cambiamento in peggio! Solo qualche esempio; si vogliono bloccare quelle poche grandi opere varate negli ultimi anni, e qualcuna in fase di ultimazione, per isolare l'Italia dal resto dell'Europa e dal mondo. Si vuole (genialata) rifare dell'Alitalia il grande carrozzone pubblico dove allocare amici, amanti e compaesani, tutti incompetenti ma lautamente pagati, e far perdere alla Compagnia qualche milione al mese che pagheranno gli italiani. Se questo è il cambiamento "ARIDATECE" i politici della prima Repubblica, almeno quelli erano competenti!

FB

 

Lettera 13

Caro Dago, nel bailamme mediatico di questi giorni probabilmente mi sono perso qualcosa: ma Marchionne si sono dimenticati di seppellirlo ? O gli svizzeri passano i manager che non servono più a far soldi direttamente al cassonetto ? Sono desolato per la disinformazione. 

Cincinnato 1945

 

Lettera 14

Sarcoma - Marchionne Sarcoma - Marchionne

Caro Dago, una volta quando eravamo noi a emigrare ci si portava dietro le poche cose con la valigia di cartone. Oggi che i migranti li accogliamo, il cartone viene utilizzato per ingessare gli arti dei nostri connazionali negli ospedali calabresi. È il progressismo che avanza..

Sergio Tafi

 

Lettera 15

Caro Dago, secondo un rapporto del Parlamento britannico "Gli abusi sessuali nei confronti di donne e bambine da parte di operatori delle ong per gli aiuti internazionali sono endemici e durano da anni. I responsabili si muovono con la condiscendenza tendente alla complicità delle loro organizzazioni. E ora che è scoppiato lo scandalo, il settore sembra più preoccupato della propria reputazione che delle vittime". Non si capisce come nonostante gli abusi sia consentito a questi signori di raccogliere fondi con spot in tv. Cosa si aspetta a bloccarli? "Metoo" a cosa serve? È una farsa?

Ivan Skerl

 

FRANCESCA TOTOLO FRANCESCA TOTOLO

Lettera 16

Caro Dago,  fanno un po' sorridere (diciamo così) i giornaloni come "La stampa" che non sapendo come e cosa muovere contro una giornalista investigativa sicuramente faziosa e tendenziosa si scandalizzano perché la suddetta giornalista si è inventata una copertura (debole) per andare a indagare sulle ONG che lavorano nel Mediterraneo.

 

Immagino che a "La Stampa" Wallraff non dica nulla come nome. Immagino anche che "La Stampa" prediliga i comunicati stampa ufficiali alle indagini. Ora comprendo perché i giornali italiani non fanno scoop: se ti presenti con il tesserino e tutto, cosa vuoi scoprire?  In un solo articolo, comunque, sono riusciti a farmi stare simpatica la Totolo, complimenti a "La Stampa". Saluti dal comunicato stampa, 

Lisa

 

Lettera 17

matteo salvini luigi di maio matteo salvini luigi di maio

C'è da trasecolare! Luigi Di Maio, bibitaro al San Paolo fino a cinque anni fa, nel silenzio assordante dei giornaloni e giornaletti, a proposito della ILVA di Taranto, ha testualmente detto, "Dobbiamo approfondire; non possiamo regalare ILVA al primo che passa"!! Porca troia, al primo che passa! Ancelor Mittal, il primo produttore al mondo di acciaio, 51 miliardi di fatturato (dati 2016), 200.000 dipendenti.

 

E nessun giornalista che gli abbia detto "Ah Gigi! Ma che stai a di!". Lo posso dire che mi fa schifo stare in Italia? Ma non per Di Maio, ma per quei giornalisti, che davanti al potere, leccano, leccano, leccano...Sono sicuro che davanti al cavallo di Caligola, nominato senatore, si sarebbe inchinati, deferenti.

Gaetano Il Siciliano

 

Lettera 18

 

MASCHICIDIO - LA VIOLENZA DI UNA DONNA SU UN UOMO MASCHICIDIO - LA VIOLENZA DI UNA DONNA SU UN UOMO

I media conformisti non fanno che ripeterci che viviamo in una società maschile nonostante che a morire sul lavoro sono pressoché soltanto uomini, che la maggior parte degli infortunati sul lavoro sono anch’essi uomini, che un milione di padri separati vive sotto la soglia della povertà, che il 95% della popolazione carceraria è maschile, che la quasi totalità dei senza casa, dei marginali e di coloro che ricorrono ai servizi della Caritas sono uomini, che la maggior parte degli abbandoni nella scuola primaria sono maschili, che tutti o quasi i suicidi per ragioni legate alla perdita del lavoro sono uomini, che la maggior parte dei migranti che annega nelle acque del Mediterraneo sono uomini, ecc…….

 

Quando poi si parla poi di violenza di genere lo si fa a senso unico con l’esplicito corollario della criminalizzazione di tutti i maschi di tutte le età. Viene in mente ciò che scrisse Anna Frank nel suo celebre diario ‘Ciò che un cristiano fa è sua propria responsabilità, ma ciò che fa un singolo ebreo viene fatto ricadere sulle spalle di tutti gli ebrei.’

Anzi, quando i delitti vengono commessi da donne (per es. l’infanticidio) scatta subito il meccanismo giustificatorio.

Inoltre gli uomini si possono naturalmente insultare nei film, in tv,negli spot….persino nelle conversazione informali pare si debba sempre aprire l’”angolino misandrico”.

Renato

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY


media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute