QUANDI IL FALLO E LA VAGINA RAPPRESENTAVANO LA DIVINITA' (NO YOUPORN) - SPACCIARE I GENITALI PER IMMAGINE RELIGIOSA SCACCIA SPIRITI MALIGNI ERA L’UNICO MODO PER RAPPRESENTARLI. ED ECCO VULVE PORTATE AL ROGO DA PENI AMBULANTI, NAVI DI PENI DI MARINAI, DONNE ALLE PRESE CON CARRIOLE DI FALLI - QUEGLI AVVISI DI STUPRO IN CASO DI INVASIONE DI PROPRIETA' PRIVATA...

-

Condividi questo articolo

Da “Cracked

 

i vicini sono avvisati i vicini sono avvisati

Questi manufatti raccontano cose omesse da molti documentari di storia. Ad esempio, il segnale risalente nell’undicesimo secolo e ritrovato nell’India occidentale avvertiva i vicini dei rischi che correvano ad oltrepassare i confini della proprietà: sarebbero stati costretti ad atti sessuali con gli animali della fattoria.

 

In particolare, sotto la luna e il sole, sono incisi un mulo dal grande membro e uno più esplicito nella penetrazione umana. Qualcuno dice sia metaforico, un semplice anatema che augura di morir di fame a chi rovina il raccolto altrui.

distintivo medievale distintivo medievale

 

Tra il 1350 e il 1500, in Olanda, Belgio, Francia e Inghilterra, si indossavano badge da pervertiti, tipo vulve con i sandali, vulve a caccia, vulve portate al rogo da peni ambulanti, navi di peni di marinai, donne che portavano carriole di falli. Si diceva che questi distintivi scacciassero gli spiriti maligni, o meglio, spacciare i genitali per religiosi era l’unico modo per rappresentarli.

 

distintivo medievale copia distintivo medievale copia

Molti venivano indossati per il Martedì Grasso, il giorno in cui era lecito fare l’opposto di sempre: gli schiavi erano trattati da padroni, la pigrizia era ritenuta una virtù, il profano diventava sacro.

 

necropoli di varna necropoli di varna

 

 

 

 

Nel 1972 gli archeologi scoprirono in Bulgaria la necropoli di Varna, l’oro più antico della storia dell’uomo in tombe datate tra il 4600 ed il 4200 a.C. In una è stato ritrovato lo scheletro di un uomo fra i 40 ed i 50 anni e il suo fodero fallico d’oro, che serviva come protezione per il membro. L’oro rappresenta il suo status sociale, quindi probabilmente era un prete o un re.

artemide di efeso artemide di efeso

 

Artemide era la dea della fertilità, delle iniziazioni femminili, protettrice della verginità e della pudicizia, lei stessa dea vergine ma anche madre, un po’ come la Maria cristiana. E’ stata adorata in Grecia sin dal 1000 avanti Cristo, dal 6000 avanti Cristo in Turchia, e rappresentata con 19 mammelle. Nessuna però aveva capezzoli, perciò alcuni pensano si tratti di testicoli.

porno a pompei porno a pompei

 

Vogliamo parlare degli affreschi di Pompei? Bordelli, orge, penetrazioni esplicite, cunnilingus, lampade ad olio priapesche, Pan che penetra una capra. Tutte meraviglie esposte al Gabinetto segreto del Museo Archeologico di Napoli.

statua di hermes statua di hermes

 

 

 

Gli antichi greci inizialmente scolpivano soltanto i volti. In particolare Hermes, ma mettendo in evidenza anche il suo pene, che rappresentava la divinità. Niente corpo, solo testa e genitali. Siccome era il dio del viaggio e dei commerci, queste sculture si trovavano a ogni incrocio.

avviso di stupro avviso di stupro barca di peni medievale barca di peni medievale distintivi medievali distintivi medievali affresco pompei copia affresco pompei copia avviso sulla proprieta privata avviso sulla proprieta privata ffresco pompei ffresco pompei hermes hermes artemide di efeso copia artemide di efeso copia arte genitale medievale arte genitale medievale antico avviso di stupro antico avviso di stupro affresco pompei affresco pompei oggetti pompei oggetti pompei

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal