"NON SONO QUESTA GRANDE 'GATTAMORTA' - UNA STREPITOSA MARINA LA ROSA A 'VERISSIMO': "HO DELLE TETTE MOLTO PICCOLE. QUANDO MI CHIESERO DI FARE IL CALENDARIO PER 'MAX' FU UNA BOTTA DI AUTOSTIMA. ALLORA - PENSAI - NON SONO COSI' CESSA" - "DOPO IL REALITY MOLTE PERSONE IN CAMBIO DI UN LAVORO NEL CINEMA HANNO PROVATO A CHIEDERMI ALTRO", SI COMMUOVE PER TARICONE E SU ROCCO CASALINO DICE: "VIVE MALE IL SUO PASSATO AL 'GRANDE FRATELLO'

Condividi questo articolo

Annalisa Grandi per corriere.it

 

marina la rosa 1 marina la rosa 1

È tornata in televisione, dopo anni lontana dai riflettori. Ha ricordato Pietro Taricone, ma rivelato anche di aver subito delle molestie. Parliamo di Marina La Rosa la «gattamorta» (così come era stata ribattezzata) della prima edizione del Grande Fratello.

 

A «Verissimo» ha raccontato di quello che è successo dopo il reality, ma non solo. Tra i concorrenti c'era anche Pietro Taricone, tragicamente scomparso nel 2010. I due avevano avuto un flirt, nella casa: «Pietro era davvero una persona speciale. Aveva la capacità di entrare nella vita della gente a livello empatico. Quando siamo usciti dal reality le nostre vite erano cambiate. Io attraversavo dei momenti di grande sconforto, perché dovevo abituarmi a questo cambiamento repentino e quando ne parlavo con Pietro, lui rendeva tutto più semplice. Bastava anche solo una frase, una battuta. Era un grande uomo» ha detto Marina, 41 anni compiuti a gennaio, di lui.

 

marina la rosa 5 marina la rosa 5

Ma ha parlato anche di Rocco Casalinooggi portavoce del premier Giuseppe Conte: «So che non sarà contento che parli di lui, ma voglio molto bene a Rocco e tra noi c’è una bella amicizia. Siamo sempre in contatto, ci mandiamo spesso messaggi commentando le varie vicende, tranne l’ultima che non è commentabile! Anche quando eravamo nella casa. Rocco ci confidava che il suo sogno era fare politica, perché aveva molto a cuore i problemi e le difficoltà del sud Italia. È una persona molto intelligente».

 

Marina ha poi parlato anche della sua vita, e di un episodio del passato che finora non aveva rivelato: la ex concorrente del Gf ha svelato di essere stata molestata, prima di partecipare al reality. «Questo personaggio abbastanza orrido mi diceva che voleva creare un gruppo musicale - ha spiegato - È accaduto tutto in modo molto spiacevole a casa di questa persona. Per anni non sono riuscita a dirlo a nessuno, non ero in grado e non avevo la lucidità di denunciare. Mi sentivo anche in colpa. Dopo il reality molte persone in cambio di un lavoro nel cinema, hanno provato a chiedermi altro. È una situazione veramente scorretta».

 

 

2. MARINA LA ROSA

Da www.ilmessaggero.it

«Voglio molto bene a Rocco Casalino, mi lega un grande affetto a lui», ha confessato Marina La Rosa su Canale 5, svelando che Casalino già 18 anni fa «era uno dei pochi nella casa a dire di voler fare politica. Il M5S non esisteva ancora, però essendo un po' "terrone" come me che sono siciliana, sentiva molto le difficoltà del Sud Italia. Ci sentiamo ancora ogni tanto al telefono e ironizziamo molto su varie cose... Lui è una persona molto intelligente e vive male il suo passato al Gf poiché qualsiasi cosa faccia o dica i giornalisti lo tirano in ballo».

 

 

La Rosa, che presto tornerà a lavorare in tv al fianco della Gialappa's a "Mai dire talk", ha poi ricordato del come fosse diventata l'icona sexy di quella prima edizione del reality, confessando di aver vissuto piuttosto bene la cosa: «Ho delle tette molto piccole - ha detto tra le varie cose - quindi quando usciì dalla Casa e mi chiesero di fare il calendario di Max per me fu una grande botta di autostima. Mi dissi "ma allora non sono così cessa"». Ad ogni modo «non sono questa grande gatta morta che hanno descritto», ha aggiunto, rivelando inoltre di essere stata oggetto di molestie sessuali prima di fare il Gf.

 

 

 

Marina La Rosa ha poi dedicato un ricordo a Pietro Taricone, «una persona davvero speciale che aveva la capacità di entrare nella vita della gente in modo empatico. La gente parla ma poi non ascolta, invece lui era interessato sul serio a chi aveva davanti, a prescindere dall'estrazione sociale».

 

 

marina la rosa 4 marina la rosa 4 MARINA LA ROSA MARINA LA ROSA marina la rosa 2 marina la rosa 2 marina la rosa 1 marina la rosa 1 MARINA LA ROSA - 1 MARINA LA ROSA - 1 MARINA LA ROSA MARINA LA ROSA MARINA LA ROSA MARINA LA ROSA MARINA LA ROSA MARINA LA ROSA MARINA LA ROSA MARINA LA ROSA marina la rosa marina la rosa marina la rosa marina la rosa marina la rosa marina la rosa marina la rosa marina la rosa marina la rosa marina la rosa marina la rosa marina la rosa marina la rosa marina la rosa marina la rosa marina la rosa marina la rosa marina la rosa marina la rosa marina la rosa marina la rosa 3 marina la rosa 3

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

INTER-ICARDI, MEJO DI UNA SOAP! “NON CE NE VOGLIAMO ANDARE, L’INTER E’ LA NOSTRA FAMIGLIA”, WANDA NARA A “TIKI TAKA” PARLA DELLA SCELTA DEL CLUB DI TOGLIERGLI LA FASCIA DA CAPITANO ("MAURO E' STATO MALISSIMO. COME SE GLI AVESSERO TOLTO UNA GAMBA..."), DEI FISCHI DEI TIFOSI (“NON ABBIAMO MAI CHIESTO IL RINNOVO EPPURE CI CHIAMANO MERCENARI”) E DEL SASSO LANCIATO CONTRO LA SUA AUTO – LACRIME PER IL GRAZIE A MORATTI – POI CHIAMA IN DIRETTA L’AD MAROTTA: “HO SENTITO PIANGERE WANDA E MI DISPIACE: VOGLIO RASSICURARLI E...”

cafonal

viaggi

salute