LA SACRA FAMIGLIA - FABRIZIO CORONA E NINA MORIC, DOPO UNA LUNGA GUERRA IN TRIBUNALE, POSANO PER UNA FOTO INSIEME CON IL FIGLIO CARLOS PER LA COPERTINA DI “CHI” - “FURBIZIO” CE LA RACCONTA: “HO RIAPERTO IL MIO CUORE. HO PARLATO DA ADULTO CON MIO FIGLIO E HO CAPITO CHE VOLEVA IL NUCLEO CENTRALE: MAMMA E PAPÀ. HO SBAGLIATO TANTO, SPERO CHE IN CORSA POTRÒ CONTINUARE A DONARGLI IL GIUSTO AMORE CHE MERITA”

-

Condividi questo articolo

Anticipazione stampa da “Chi”

 

COPERTINA DI CHI - FABRIZIO CORONA CON IL FIGLIO CARLOS E NINA MORIC COPERTINA DI CHI - FABRIZIO CORONA CON IL FIGLIO CARLOS E NINA MORIC

Sul numero di Chi in edicola domani una clamorosa esclusiva: Fabrizio Corona e Nina Moric di nuovo insieme con il figlio Carlos. Dopo undici anni dalle ultime foto “posate” insieme in famiglia e una lunga guerra in tribunale da ex, Nina e Fabrizio guardano di nuovo un unico obiettivo. «Ho fatto io il primo passo», spiega Corona.

 

«Mi sono svegliato da un brutto sogno e ho riaperto il mio cuore. Ho parlato da adulto con mio figlio. Ho capito che voleva il nucleo centrale: mamma e papà. Ho sbagliato tanto, spero che in corsa potrò continuare a donargli il giusto amore che merita. Ed eccoci io, Nina, che è davvero bella, più bella che mai, e Carlos, il mio sangue, il mio tutto. Quando li ho rivisti insieme ho sentito il cuore. È come se avessi pulito o cancellato rabbia e voglia di andarmene “ogni cinque minuti”. Di scappare, di annoiarmi, di inventare cose per fare, fare e fare. Ho sentito la mia famiglia e mi sono sentito amato anche io».

 

CORONA NINA MORIC CORONA NINA MORIC

Ecco le parole della Moric: «Dopo aver fatto volare coltelli e asce di guerra, era giusto far vincere la parola amore, che, badate bene, in me non si è mai spenta. Ora Fabrizio lo guardo come se fosse un fratello. Ci vuole molto, ci vuole un lungo percorso per arrivare a questa conclusione, ma Fabrizio rimarrà sempre l’uomo che mi ha dato un figlio.

 

Il divorzio è stato un lutto per me. I suoi arresti hanno fatto il resto. Le scelte sbagliate, sono state dolore. E Carlos? Solo in mezzo a questa tempesta. Dio ci ha dato una nuova opportunità. Lo trovo un segno dal Cielo. Nostro figlio è il dono, noi dobbiamo dare la vita per lui e lo proteggeremo».

 

MORIC CORONA 1 MORIC CORONA 1

Alla domanda perché ci sia voluto tanto, Corona ha una risposta precisa: «Io non sono un santo, ma Nina si è accompagnata con una persona che non l’ha aiutata. Non voglio nemmeno nominarlo (Luigi Favoloso, ex della Moric, ndr). Nella mia famiglia non voglio che entri nessuno. Soprattutto da ora. Nessuno.

 

E soprattutto nessuno che possa far del male alla mia ex moglie, che è una donna forte per certi versi, ma fragile per altri». E conclude: «Fino alla fine dei miei giorni ho una certezza: Nina sarà l’unica donna che mi ha reso padre. Non succederà mai più. Questo la rende unica. Per questo per lei voglio e vorrò esserci sempre».

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute