SI TORNA A SCUOLA: ''HOTEL TRANSYLVANIA 3'', GRAZIE AL PUBBLICO DEI RAGAZZINI TORNATI DALLE VACANZE, ARRIVA A 5 MILIONI IN 4 GIORNI DI PROGRAMMAZIONE. ERA OVVIO, CON UN AGOSTO COSÌ BRUTTO E CON UN’ESTATE CINEMATOGRAFICA COSÌ SCIALBA. E IN TV CI SONO SOLO LE ESTERNAZIONI DI SALVINI. DIETRO C’È, PIÙ O MENO, IL VUOTO. ''ANT-MAN'' NON ARRIVA AL MILIONE, 804 MILA, ''COME TI DIVENTO BELLA'' A 662MILA. ''THE SHARK'' HA ORMAI FINITO IL SUO PERCORSO. FILM ITALIANI NON ESISTENTI

-

Condividi questo articolo

Marco Giusti per Dagospia

 

Incassi del 27 agosto 2018

 

hotel transylvania 3 hotel transylvania 3

Boom! Si torna a scuola. E infatti Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa, grazie al pubblico dei ragazzini tornati dalle vacanze, in Italia arriva a 5 milioni di euro precisi in quattro giorni di programmazione. Era ovvio, con un agosto così brutto e con un’estate cinematografica così scialba. E in tv ci sono solo le esternazioni di Salvini.

 

Dietro a Hotel Transylvania 3 c’è, più o meno, il vuoto. Ant-Man and the Wasp non arriva al milione di euro questo weekend, 804 mila, Come ti divento bella arriva a 662 mila euro. Il pur potente The Shark – Il primo squalo ha ormai finito il suo percorso, solo 550 mila euro. Il nuovo horror, La settima musa, fa un incasso misero, 280 mila. I film italiani non sembrano esistere in sala.

 

hotel transylvania 3 hotel transylvania 3

Saranno tutti a Venezia per la gioia dei critici. In America, invece, trionfa ancora, alla sua seconda settimana, il potentissimo Crazy Rich Asians di Jon M. Chu, da noi malamente tradotto come Crazy & Rich, 25 milioni di dollari per un totale di 76. Da noi ha incassato questa settimana ben 91 mila euro. The Shark è secondo con soli 13 milioni di dollari, anche se con un totale di 105 e un totale globale di 408, grazie anche ai 143 milioni incassati in Cina, dove adorano Jason Statham.

 

hotel transylvania 3 hotel transylvania 3

Floppissimo per lo svitato mistery con pupazzi volgari The Happytime Murders di Brian Henson con Melissa McCarthy, comica grassottella, 10 milioni di dollati con un budget di 40 milioni e critiche pessime, che vanno dal “non piace a nessuno” a “il peggior film dell’anno” al simpatico invito “dite agli amici di non vederlo”. Devo dire, vedendo il trailer italiano, che sembrava volgare e tremendo. Probabilmente lo è. Mission Impossible: Fallout è quarto con 8 milioni di dollari, un totale americano di 193 milioni e globale di 538. Inoltre arriva questa settimana anche in Italia.

CRAZY & RICH CRAZY & RICH

 

Quinto è Disney’s Christopher Robin con 6,3, un totale americano di 77 milioni e globale di 112. Floppa il nuovo fantascientifico A.X.L. con Thomas Jane e Lou Taylor Pucci, 2,9 milioni, mentre fa il suo esordio in America il remake di Papillon diretto da Michael Noer che in Italia abbiamo visto e snobbato tre mesi fa. 1 milione con 544 sale. A me sembrava piuttosto buono. E’ uscito anche The Bookshop di Isabel Coixet con Emily Mortimer e Bill Nighy, 48 mila dollari in 4 sale. Preparatevi perché mercoledi arriva il Festival di Venezia. Solo film di oltre 160 minuti in concorso. Buona notte.

CRAZY & RICH CRAZY & RICH THE SHARK IL PRIMO SQUALO THE SHARK IL PRIMO SQUALO CRAZY & RICH CRAZY & RICH THE SHARK IL PRIMO SQUALO THE SHARK IL PRIMO SQUALO CRAZY & RICH CRAZY & RICH

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute