SIANI TRIONFA CON 7,1 MLN IN UNA SETTIMANA, ALLA FACCIA DEL VIDEOGIOCO 'ASSASSIN’S CREED', DEGLI ANIMALI CANTERINI DI 'SING', DEI CINEPANETTONI NOSTRANI E AMERICANI E DELLE FIRME ILLUSTRI DI STEVEN SPIELBERG E TIM BURTON - 'ROGUE ONE' SI AVVICINA AL MILIARDO, IN USA ARRIVANO SCORSESE E 'LA LA LAND'

Condividi questo articolo

Marco Giusti per Dagospia

mister felicita mister felicita

 

Mentre La La Land di Damian Chazelle trionfa ai Golden Globes e Rogue One incassa in tutto il mondo quasi un miliardo di dollari, da noi stravince la napoletanità e la commedia semplice e popolare di Mister Felicità di Alessandro Siani.

 

Questo è o non è il paese del sole, malgrado il freddo di questi giorni? Così , alla faccia del videogioco troppo colto e troppo confuso di Assassin’s Creed, degli animali canterini di Sing, dei cinepanettoni nostrani e americani e delle firme illustri di Steven Spielberg e Tim Burton, Mister Felicità incassa 7 milioni e 148 mila euro in sette giorni di programmazione.

alessandro siani mister felicita alessandro siani mister felicita

 

Cioè qualcosa in più del nostro miglior cinepanettone 2016, Poveri ma ricchi di Fausto Brizzi, in più di 20 giorni, e decisamente molto di più di Natale a Londra di Volfango De Biasi, sui 4 milioni, e del poco riuscito Fuga da Reuma Park di Aldo Giovanni e Giacomo, bloccato sui 2,9 (cioè quanto Natale al Sud con Massimo Boldi).

 

Diciamo anche che fino al 19 gennaio, cioè quando uscirà L’ora legale, l’attesissimo nuovo film di Ficarra e Picone, Mister Felicità non avrà rivali nel genere commedia italiana/meridionale. Dovrebbe quindi arrivare facilmente ai 13-14 milioni, e magari di più. Anche se considerassimo solo i quattro giorni del weekend, Mister Felicità vincerebbe lo stesso con 3 milioni 59 mila euro, lasciando il potente Sing a 2 milioni 833 mila, Collateral Beauty a 2, 751 e Assassin’s Creed a 2,591.

 

alessandro siani mister felicita alessandro siani mister felicita

Anche se, Mister Felicità non ha vinto tutti i giorni, ma solo il 6 e l’8 gennaio, alternandosi così con Assassin’s Creed che cadeva nei festivi a vantaggio anche di Sing. Più giù troviamo Oceania, 1,9 nel weekend, Passengers, 1,3, Il GGG, Rogue One. Scomparsi i cinepanettoni natalizi con la sola eccezione di Poveri ma ricchi che, nei primi sette giorni del 2017, ha incassato 1, 3 milioni di euro.

 

Non abbiamo visto grandi film durante le feste, ma li vedremo tra gennaio a febbraio, con l’arrivo di Split, grande ritorno di M. Night Shyamalan, Silence di Martin Scorsese, Manchester By The Sea di Kenneth Lonergan, La La Land, e dei due film italiani, sulla carta, più forti della stagione assieme a Mister Felicità, cioè L’ora legale e Smetto quando voglio 2.

LA LA LAND DAMIEN CHAZELLE LA LA LAND DAMIEN CHAZELLE

 

In America, mentre i Golden Globes hanno scaldato la grande corsa all’Oscar che vedrà anche lì tra i grandi favoriti La La Land, premiato ieri notte come miglior commedia, regia, i due protagonisti, musica e canzone, Manchester By The Sea, premiato per la recitazione drammatica di Casey Affleck, Elle di Paul Verhoeven, premiato come miglior film straniero e migliore attrice drammatica, Isabelle Huppert, domina ancora Rogue One, che è primo questo primo weekend del 2017 con 21, 9 milioni di dollari per un totale americano di 477 milioni e uno globale di 914.

 

Rogue One è primo in Francia con 30 milioni, in Germania con 35, in Giappone con 25, in UK con 66. Solo da noi non è andato benissimo, mentre in Cina deve ancora uscire. Al secondo posto troviamo, alla faccia di Trump, Hidden Figures di Theodore Melfi con Octavia Spence, film su tre forti figure nere femminili, 21,8 milioni con un piccolo budget di 35.

MANCHESTER BY THE SEA - 1 MANCHESTER BY THE SEA - 1

 

Al terzo posto c’è Sing di Garth Jennings, 19,5 milioni per un totale di 213 milioni e un totale globale di 356. Al quarto posto Underworld: Blood Wars con Kate Beckinsale con 13 milioni e un totale globale di 55. La La Land, ancora senza la spinta dei Golden Globes, è quinto con 10 milioni con 15000 sale, un totale americano di 51 milioni e uno globale di85 (ha trionfato in Corea del Sud con 17 milioni…).

kate beckinsale kate beckinsale

 

Ma la sua scalata è appena iniziata. Sesto Passengers con 8 milioni, un totale americano di 80 e uno globale di 185, malgrado un budget da 110 milioni. Floppetto. Floppissimi, invece sono quelli di Assasin’s Creed, decimo con 3,8 e un totale di 49 e di Collateral Beauty, 1,3 con totale di 29. Crescono invece gli appena usciti A Monster Calls dello spagnolo J. Antonio Bayona con 2 milioni (in Spagna ha incassato già 27 milioni di dollari), e Silence di Scorsese, uscito solo in 51 sale con un incasso di 480 mila dollari.

silence martin scorsese silence martin scorsese

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal