UN TRAM CHIAMATO LEGA - SALVINI: ‘IN FUGA DA FORZA ITALIA PER UNIRSI A ME? IN QUESTO PARTITO NON SI SALE SECONDO LE CONVENIENZE. IL GOVERNO DURERÀ 5 ANNI, A BERLUSCONI DICO CHE NON DEVO RINSAVIRE DA NULLA’ - ‘NON È DA BUONI MAESTRI NON FARE IL PRESEPE A SCUOLA. SBAGLIATO TENERE GESÙ BAMBINO FUORI DALLA CLASSE’ - ‘MI IMPEGNO AD ATTIVARE QUOTA 100 SENZA PENALIZZAZIONI. ENTRO L’ANNO SARÀ PAGATA UNA PARTE DEL DEBITO VERSO GLI ENTI LOCALI’ (VIDEO: L'INTERVISTA A RTL 102.5)

-

Condividi questo articolo

 

 

 

 

  1. SALVINI A RTL 102.5, ENTRO ANNO PAGATA PARTE DEBITI ENTI LOCALI

Da www.rtl.it - Il vice Premier e ministro dell’Interno ospite a Non Stop News, il programma condotto da Pierluigi Diaco, Fulvio Giuliani e Giusi Legrenzi su Rtl 102.5,  assicura che per chi andrà in pensione con quota 100 non ci sarà nessuna penalizzazione, no se chiedono di ridurre deficit a 1,9%.

 

il ministro matteo salvini (1) il ministro matteo salvini (1)

"Entro l'anno una buona parte dei debiti che gli enti locali hanno con gli imprenditori verranno pagati. Renzi ne aveva parlato, dicendo che sarebbe andato in pellegrinaggio non so dove, io evito di dire vado in pellegrinaggio, ma ci stiamo impegnando per farlo entro l'anno prossimo". È quanto ha annunciato, ospite stamattina di Non Stop News, il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini senza aggiungere dettagli ma sottolineando che il governo sta lavorando a questo obiettivo.

 

Il leader leghista ha poi aggiunto: "Entro quest'anno verrà rivisto il codice degli appalti. Perché per decine di imprenditore prima della tassazione bisogna tagliare la burocrazia". Quindi, parlando di pensioni, Salvini ha definito "una bufala" l'ipotesi di un nuovo aggiustamento, che sarebbe stato prospettato dal governo per contenere il peso finanziario della cancellazione della legge Fornero: "Quota 100 è 62 anni di età e 38 anni di contributi senza penalizzazioni. Questo è l'impegno preso e lo porterò fino in fondo".

 

matteo salvini fa jogging matteo salvini fa jogging

A proposito della manovra e del deficit, Salvini ha spiegato: "I tecnici stanno limando i numeri e poi arriverà il numeretto, ma io non passo il tempo con Conte e Di Maio a dire 2,3 o 2,7%. L'Europa deve chiedere come uso i soldi, non di fare l'1,9. Quando entri in un supermercato non ti chiedono quanto spenderai alla fine della spesa. E la spesa in questo caso è il diritto alla pensione, la flat tax, l'assunzione di poliziotti e carabinieri, il reddito per l'inserimento al lavoro. Se poi i tecnici mi dicono che abbiamo messo troppi soldi per fare quello che abbiamo detto, li dirotteremo da qualche altra parte".

 

Infine, in merito all'atteggiamento di stampa e tv nei confronti del governo: "È da sei mesi che c'è un atteggiamento ostile e pregiudiziale da parte dei grandi mezzi di informazione, pubblici e privati. La stampa è piena di attacchi pregiudiziali di persone che non hanno neanche letto i provvedimenti. Sui giornaloni ci sono critiche al decreto sicurezza su cose che neanche esistono nel provvedimento".

LA MANINA TRA I PASTORI DEL PRESEPE LA MANINA TRA I PASTORI DEL PRESEPE

 

 

  1. GOVERNO: SALVINI, DURERA' 5 ANNI E LA LEGA NON E' TRAM - VICEPREMIER A BERLUSCONI, IO NON DEVO RINSAVIRE

Ansa - "Io tiro dritto, ho firmato un impegno che dura 5 anni e quello portero' fino in fondo, a prescindere da sondaggi e simpatie". Lo ha detto il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini ospite di Non Stop News, il programma condotto da Pierluigi Diaco, Fulvio Giuliani e Giusi Legrenzi su Rtl 102.5, parlando dei rapporti con Forza Italia e sottolineando che "non mi risulta" che deputati azzurri vogliano passare con la Lega. In ogni caso, ha aggiunto, "io non faccio il tram dove si sale e si scende a seconda delle convenienze".

pierluigi diaco pierluigi diaco

 

Quanto ai rapporti con Silvio Berlusconi, Salvini ha ribadito che il Cavaliere "e' un grandissimo che ha fatto cose enormi in Italia nel mondo nello sport nell'edilizia nell'editoria". Pero', ha aggiunto, "io ragiono con la mia testa. Ho fatto una scelta, anche rischiosa, di mettermi in gioco e questo faro' per gli anni a venire. Dunque non ho bisogno di rinsavire, ho tanti difetti ma penso di alzarmi sobrio e lucido la mattina".

 

  1. SALVINI, NON E' DA BUONI MAESTRI NON FARE IL PRESEPE A SCUOLA - SBAGLIATO TENERE BAMBINO GESÙ FUORI DALLA PORTA DELLA CLASSE

LA MANINA TRA I PASTORI DEL PRESEPE LA MANINA TRA I PASTORI DEL PRESEPE

 “Lo dico ai maestri e agli educatori che lavorano nelle nostre scuole: non penso che Gesù Bambino o 'Tu scendi dalle stelle' possa dare fastidio a nessuno. Il Natale è una festa che può abbracciare tutte le fedi e le religioni: Chi tiene Gesù Bambino fuori della porta della classe, non è un educatore". Lo ha affermato il ministro dell'Interno e vice presidente del Consiglio, Matteo Salvini, commentando a "Non Stop News", il programma condotto da Pierluigi Diaco, Fulvio Giuliani e Giusi Legrenzi su Rtl 102.5, la notizia che alcuni istituti scolastici hanno deciso di non fare il Presepe o di non cantare le tradizionali canzoni natalizie, perché non sono rappresentativi di tutte le confessioni religiose dei ragazzi che frequentano le scuole italia

presepe al colesterolo presepe al colesterolo presepe star trek presepe star trek

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute