BOLLENTI SPIRITI - IN COLOMBIA IL SEGRETARIO DELLA SALUTE DI SANTA MARTA HA CONSIGLIATO AGLI ABITANTI DI NON FARE SESSO NELLE ORE CALDE: “EVITATE SPECIALMENTE A MEZZOGIORNO, PERCHÉ QUESTA ATTIVITÀ IMPEGNA MOLTO IL FISICO E AUMENTA LA FREQUENZA CARDIACA” – IN CITTÀ LE TEMPERATURE HANNO RAGGIUNTO I 40 GRADI E GLI OSPEDALI…

-

Condividi questo articolo

Da "www.ilmattino.it"

 

sesso al buio 1 sesso al buio 1

Ai colombiani è stato consigliato di non fare sesso durante l’ondata di caldo: questa la raccomandazione di un  funzionario sanitario di una città costiera alle persone che vogliono rimanere fresche durante la calura estiva.

 

I consigli di Julio Salas, segretario della salute della città di Santa Marta, sono lungamenti dibattuti dopo il suo invito ai residenti del centro turistico di rinunciare al sesso durante il giorno. La raccomandazione fa parte di un lungo elenco che include anche l'idratazione e l'uso di indumenti larghi per evitare il surriscaldamento.

 

caldo estate caldo estate

«Evitate di fare l'amore o di fare sesso quando la temperatura è alta, specialmente a mezzogiorno, perché questa attività impegna molto il fisico e aumenta la frequenza cardiaca», ha detto Salas ospite in una stazione radio locale, come riporta l'Independent.

 

Salas ha aggiunto che se i residenti ritengono necessario fare sesso, dovrebbero aspettare fino a dopo il tramonto o nelle ore più fresche.

 

sesso 9 sesso 9

Le temperature a Santa Marta hanno raggiunto i 40° C e il funzionario ha sottolineato che le strutture mediche della città - con una popolazione di 600.000 persone - sono state inondate da pazienti che lamentavano sintomi di colpi di calore, tra cui nausea e mal di testa.

 

I paesi di tutto il mondo hanno affrontato il problema del caldo estivo, con città come Tokyo a Montreal che hanno stabilito temperature record.

sesso 2 sesso 2 sesso sesso sesso 9 sesso 9 sesso 11 sesso 11 sesso 6 sesso 6 sesso 2 sesso 2 sesso 1 sesso 1 sesso 3 sesso 3 sesso 5 sesso 5 sesso 8 sesso 8 sesso 10 sesso 10

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute