DICAPRIO POLITICAMENTE SCORRETTO - AGLI EVENTI DI BENEFICENZA DELLA SUA FONDAZIONE, HA MESSO ALL'ASTA DEGLI "APPUNTAMENTI" CON I DUE SUPER REIETTI DI HOLLYWOOD: WEINSTEIN E KEVIN SPACEY - ALL'ASTA ANCHE OPERE D'ARTE, SERATE DI POKER CON JONAH HILL ED EDWARD NORTON, VACANZE ESCLUSIVE, MATERIALI DI SCENA, VISITE PRIVATE

-

Condividi questo articolo

 

 

DAGONEWS 

 

leonardo dicaprio leonardo dicaprio

La fondazione Leonardo DiCaprio ha messo all’asta degli "appuntamenti" con due dei più grossi predatori di Hollywood: Harvey Weinstein e Kevin Spacey.

 

Uno dei premi comprendeva la partecipazione per un anno a una serie di eventi insieme a Harvey Weinstein, mentre un altro pacchetto prevedeva una visita a domicilio da parte di Kevin Spacey, con tanto di proiezione privata.

 

linvito alla serata di beneficienza della fondazione linvito alla serata di beneficienza della fondazione

I due premi sono stati messi all'asta in tre diverse occasioni durante le serate di beneficienza della sua fondazione a St. Tropez.

 

All’evento partecipano ogni anno alcune tra le star più celebri di Hollywood che portano sempre con se milioni di dollari da versare nelle casse della fondazione, che a sua volta li distribuisce a una miriade di enti e associazioni che si occupano di cause ambientali, della protezione di animali selvatici e di popolazioni a rischio.

 

Il premio ‘In compagnia di Harvey Weinstein’ fu battuto all’asta due volte, nel 2015 e nel 2016, offrendo la possibilità ai vincitori di condividere la tavola col famigerato Weinstein in persona durante la sera degli Oscar, al Met Gala, e di partecipare al Festival di Cannes, alla Casa Bianca e al SuperBowl sempre insieme al produttore.

 

materiali di scena the revenant materiali di scena the revenant

Tra i vari premi anche il Rolex di Leo, i gemelli che indossava quando è stato premiato agli Oscar e alcuni oggetti di scena del film ‘The Revenant’; una Jaguar d’epoca; la Harley Davidson di Schwarzenegger in Terminator; una settimana sul set con Martin Scorsese, una partita privata a poker con Edward Norton e Jonha Hill; un pranzo con Margot Robbie – la moglie di DiCaprio in Wolf of Wall Street; un pomeriggio con Andrea Bocelli; una visita privata della Torre Eiffel; numerose opere di artisti - da Picasso a Damien Hirst, da Koons a James Turrell; un safari insieme alla strepitosa Veronika Verekova e vacanze nelle varie ville sparse per il mondo di DiCaprio, da Phuket in Thailandia alla sua casa di Palm Springs, fino alla Polinesia francese, oltre a numerosi altri premi esclusivi.  

il premio con kevin spacey il premio con kevin spacey

 

 

 

 

 

 

 

 

LA HARLEY DI SCHWARZENEGGER LA HARLEY DI SCHWARZENEGGER

 

 

Dopo aver recitato in alcune produzioni di Weinstein come “Gangs of New York” (2002) di Martin Scorsese e “Django Unchained” (2012) di Tarantino, DiCaprio ha in seguito preso le distanze da lui con un comunicato in cui sosteneva che non ci fossero "scuse" per il modo in cui si era comportato e che ammirava "la forza e la tenacia delle donne che hanno avuto il coraggio di farsi avanti." 

vacanza a phuket vacanza a phuket

 

jonah hill e edward norton jonah hill e edward norton

safari con veronika varekova safari con veronika varekova casa di leo a palm springs casa di leo a palm springs the brando nella polinesia francese the brando nella polinesia francese

torre eiffel torre eiffel di caprio E kevin spacey di caprio E kevin spacey dicaprio sul set con scorsese dicaprio sul set con scorsese andrea bocelli andrea bocelli damine hirst leo dicaprio damine hirst leo dicaprio margot robbie margot robbie pablo picasso pablo picasso dicaprio weinstein 2 dicaprio weinstein 2 dicaprio weinstein dicaprio weinstein i gemelli di leo agli oscar i gemelli di leo agli oscar il rolex di dicaprio il rolex di dicaprio JEFF KOONS JEFF KOONS LA CHITARRA DI BONO LA CHITARRA DI BONO una jaguar degli anni 50 una jaguar degli anni 50

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal