DA ESUBERANTE A ESUBERO, LA TRISTE PARABOLA DI HIGUAIN - L'INTERESSE DEL PARIS SAINT GERMAIN È SFUMATO IN FRETTA, LA PISTA BAYERN MONACO NON È MAI DECOLLATA: ADESSO IL DUELLO PER AVERLO È TRA MILAN E CHELSEA - LA JUVE VUOLE INSERIRE L’ARGENTINO NELL'AFFARE BONUCCI-CALDARA, PUNTANDO A RICAVARE 55 MILIONI

-

Condividi questo articolo

Alessandro Bocci e Filippo Bonsignore per il “Corriere della Sera”

 

higuain inter juve higuain inter juve

Quale futuro per il Pipita? Il più grande interrogativo del mercato riguarda proprio l' uomo che, nell' era ante Cristiano Ronaldo, per ultimo aveva sconvolto gli equilibri della serie A, passando dal Napoli alla Juve, due estati fa, per 90 milioni. Con Gonzalo, i bianconeri hanno continuato a dominare in Italia e sfiorato la consacrazione europea, il grande obiettivo per cui era stato acquistato. In due stagioni, il bomber argentino ha lasciato il segno: 55 gol in 105 partite e la firma indelebile sul settimo scudetto consecutivo, con il colpo di testa del ribaltone sull' Inter.

 

LE POLEMICHE DI HIGUAIN DOPO JUVENTUS TOTTENHAM LE POLEMICHE DI HIGUAIN DOPO JUVENTUS TOTTENHAM

E bisogna riavvolgere il nastro proprio alla sera del 28 aprile scorso per trovare l' ultima istantanea con Higuain sorridente. La festa tricolore e la doppietta con la Coppa Italia, infatti, sono state presto annacquate. Prima il dissidio con Allegri, che lo ha lasciato in panchina proprio in occasione della finale di coppa con il Milan. Poi il Mondiale, con il flop dell' Argentina e personale.

 

Quindi l' avvento, incredibile e imprevedibile, di CR7, che di colpo lo ha trasformato in un esubero per l' attacco bianconero. Così le voci che lo volevano nella lista dei sacrificabili nel caso fosse arrivata una grande offerta sono diventate reali, consistenti, evidenti. In sintesi, non c' è più spazio per il Pipita nella Juve. E qui inizia un' altra serie di problemi.

 

higuain higuain

L' interesse del Paris Saint Germain è sfumato in fretta, ancora prima che Cristiano prendesse la via di Torino. La pista Bayern Monaco non è mai decollata. Adesso il duello è tra Milan e Chelsea. I rossoneri, al momento, sono largamente favoriti perché i Blues non sono, almeno per ora, intenzionati ad affondare il colpo. La conferma si è avuta ieri dall' incontro, avvenuto a Nizza, tra il direttore sportivo juventino, Fabio Paratici, e Marina Granovskaia, plenipotenziaria del club inglese e braccio destro del patron Abramovich.

 

higuain andrea agnelli pavel nedved higuain andrea agnelli pavel nedved

Al centro della discussione, infatti, ci sarebbe stato soltanto Mattia Caldara, altro oggetto del desiderio del neo direttore tecnico milanista Leonardo, che vorrebbe inserirlo nell' affare Bonucci. Ebbene, l' offerta dei Blues per il giovane difensore appena sbarcato in bianconero sarebbe di oltre 40 milioni, ammontare che potrebbe davvero far vacillare la Juve. Che non ritiene corretto uno scambio alla pari con Bonucci, come vorrebbe il Milan, e che, nel caso dicesse sì al Chelsea, potrebbe tenere Rugani.

 

higuain sarri higuain sarri

Caldara, quindi, non Higuain. Il Chelsea, almeno per ora, non sembra intenzionato a investire sul Pipita. Sarri, infatti, ha già a disposizione tre centravanti - Morata, Giroud e Batshuayi - e prima bisognerebbe venderne uno. Il primo indiziato è Morata, pure lui tra le alternative per l' attacco di Gattuso: la richiesta per lo spagnolo, però, è di 70 milioni. Non è facile, quindi, trovare un acquirente e la scadenza del 9 agosto, giorno di chiusura del mercato in Inghilterra, si avvicina.

 

higuain higuain

Resta il Milan, quindi per il Pipita, ma l' incastro non è semplice. Perché la Juve intende inserire Higuain nell' affare Bonucci-Caldara, puntando a ricavare 55 milioni dall' argentino per non incorrere in minusvalenze di bilancio. Troppi per i rossoneri, che prima devono fare cassa con Kalinic, Bacca e André Silva. La strada dovrebbe essere quella di un prestito oneroso a 15-18 milioni, più il diritto di riscatto. L' idea è del Milan, la Juve la sta valutando.

 

E ha inviato ai rossoneri segnali di apertura su questa formula. Il tempo, però, stringe; la settimana prossima potrebbe, dovrebbe più precisamente, essere decisiva. Nel frattempo, il cielo sopra Higuain resta pieno di nuvole.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute