EUROPA NELL'AQUARIUS – SALVINI: "PARIGI NON SI LAVA LA COSCIENZA ACCOGLIENDO 100 MIGRANTI. E’ TEMPO DI PASSARE DALLE PAROLE AI FATTI…"  – INTANTO LA NAVE È ARRIVATA NEL PORTO DI VALENCIA: AD ACCOGLIERE I 629 MIGRANTI PIÙ DI 2000 VOLONTARI. NIENTE ITALIANO NEL CARTELLO D'ACCOGLIENZA

-

Condividi questo articolo

aquarius aquarius

Luca Romano per il Giornale

L'Aquarius è arrivata nel porto di Valencia. Si chiude con l'attracco la vicenda dei 629 migranti che da giorni erano in navigazione nel Mediterraneo diretti prima verso l'Italia, poi verso la Spagna dopo la decisione del governo di chiudere i nostri porti.

 

 

 

Una linea quella seguita dall'esecutivo che è stata condivisa, secondo quanto riportano i sondaggi, da 59 per cento degli italiani. La nave Aquarius ha rappresentato un terreno di scontro fortissimo tra l'esecutivo e gli altri Paesi d'Europa, primo fra tutti la Francia che ha criticato la mossa del Viminale. Stoccate sono anche arrivate dalla Spagna, ma di fatto il vento nel Mediterraneo è cambiato e adesso anche gli altri Paesi dovranno aprire i loro porti alle navi Ong. I migranti che si trovavano a bordo dell'Aquarius sono stati trasbordati sul altre due navi, la Dattilo e la Orione.

SALVINI AQUARIUS SALVINI AQUARIUS

 

Le navi che sono entrate nel porto di Valencia sono state tre. Le due della Marina Militare e la stessa Aquarius. Ad attendere i migranti più di 2500 volontari. Un cartello di benvenuto ha accolto lo sbarco, ma tra le lingue indicate nel messaggio di benvenuto manca proprio l'italiano. Ad accogliere le 629 persone, provenienti principalmente dall’Africa, un team di oltre 2.000 persone, tra cui 1.000 volontari della Croce Rossa e 470 traduttori. Il gruppo di migranti secondo quanto riferisce l’autorità di Valencia, è composto da 450 uomini e 80 donne - tra cui almeno sette donne incinte - oltre a 11 minori di 13 anni e 89 adolescenti. Provengono da 26 paesi, principalmente dall’Africa, ma anche dall’Afghanistan, dal Bangladesh e dal Pakistan.

 

SALVINI

Amedeo La Mattina per la Stampa

 

matteo salvini al senato 5 matteo salvini al senato 5

Salvini: «A me le pacche sulle spalle, le rassicurazioni, le parole non bastano: è ora di passare dalle parole ai fatti e i fatti si vedranno al vertice europeo del 28 giugno. Mi fa piacere che la Francia accolga una parte dei passeggeri Aquarius, ma non basta: Parigi non pensi che, accogliendo 100 migranti, possa lavarsi la coscienza. C’è ancora tanto da fare e questo vale anche per la Spagna e gli altri Paesi europei»...

 

migranti sulla nave della ong tedesca sea watch migranti sulla nave della ong tedesca sea watch macron aquarius macron aquarius

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

NOOO, DOPO AUGIAS CI SIAMO GIOCATI PURE GAD LERNER! A 'CIRCO MASSIMO': ''ANCHE A ME DA FASTIDIO L'ACCATTONE NERO DAVANTI AL SUPERMERCATO, SONO MENDICANTI ORGANIZZATI. SALVINI TIRA FUORI IN PUBBLICO CATTIVI SENTIMENTI, DISAGI, CHE ALBERGANO NELL'ANIMA DI CIASCUNO DI NOI'' - ''SU HEZBOLLAH È CADUTO NEL TRANELLO DI NETANYAHU, ISRAELE FA DA LAVATRICE, COME CON ORBAN E DUTERTE - I PROPAGANDISTI DELLE LEGGE RAZZIALI USAVANO STESSO LINGUAGGIO DI CRUCIANI, FELTRI, DEL DEBBIO, BELPIETRO, GIORDANO"

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute