GIUSEPPE BALBONI È MORTO – IL CORPO DEL 16ENNE SCOMPARSO DA UNA SETTIMANA IN PROVINCIA DI MODENA È STATO TROVATO DENTRO UN POZZO: SI ERA DATO APPUNTAMENTO LÌ VICINO CON UN AMICO PER FARE COLAZIONE INSIEME – LA DISPERAZIONE DEL PADRE PRIMA DELLA SCOPERTA DELLA MORTE E L'IPOTESI OMICIDIO

-

Condividi questo articolo

1 – GIUSEPPE BALBONI TROVATO MORTO IN UN POZZO, INDAGINI PER OMICIDIO

Da www.ilrestodelcarlino.it

 

giuseppe balboni 7 giuseppe balboni 7

È stato trovato morto a Castello di Serravalle, in provincia di Bologna, in località Tiola, il 16enne Giuseppe Balboni, residente a Ciano di Zocca, nel Modenese e scomparso da lunedì 17 settembre. Indagano i carabinieri sull'ipotesi di omicidio e il caso è seguito anche dalla procura per i minorenni guidata da Silvia Marzocchi. Il corpo è stato trovato all'interno di un pozzo.

 

Nella zona del ritrovamento erano stati trovati negli ultimi giorni prima lo scooter, poi la giacca nera, e domenica il portafoglio. Proprio a Tiola il telefonino del ragazzo aveva agganciato per l'ultima volta le celle del ripetitore. Da lì poi più alcun segnale.

 

Tiola è la località, ricca di vigneti ma anche di case abbandonate e altre isolate, in cui il ragazzo avrebbe dovuto incontrarsi con un coetaneo proprio la mattina del giorno in cui poi è scomparso per fare colazione assieme. Lo scooter, un Malagauti Phantom F12 di colore rosso, era stato trovato invece sotto uno strato di foglie secche come se qualcuno l'avesse voluto nascondere alla vista altrui.

 

 

2 – SCOMPARSO A ZOCCA A 17 ANNI, IL PADRE: "SVANITO NEL NULLA, È INSPIEGABILE"

Valentina Reggiani per “il Resto del Carlino”

 

giuseppe balboni 6 giuseppe balboni 6

Lo scooter ricoperto dalle foglie, nascosto vicino ad una fontana. E sempre sotto alle foglie secche è stata nascosta la sua giacca, quella con cui era uscito la mattina. Così come l’ultimo segnale trasmesso dal suo telefonino è stato intercettato proprio lì, in quel punto dove sono ha agganciato le celle per l’ultima volta. Poi di lui non si è saputo più nulla.

 

Sono ore di tensione e paura per i familiari di Giuseppe Balboni, il 16enne di Ciano di Zocca scomparso lunedì scorso nel territorio della Valsamoggia, Bologna. Avrebbe dovuto fare colazione con un amico - così ha detto ai genitori intorno alle 6.40 del mattino - prima di iniziare la scuola: il suo primo giorno. Ma anche l’incontro col coetaneo non sarebbe mai avvenuto. Dov’è finito Giuseppe? Chi può aver incontrato lungo quel tragitto che lo separa dalla sua abitazione? Se lo chiedono tutti in paese, con la speranza nel cuore che la scomparsa dello studente rappresenti solo un brutto incubo.

giuseppe balboni 4 giuseppe balboni 4

 

Le ricerche da parte di pompieri, protezione civile e volontari proseguono ininterrotte da lunedì, quando i genitori del minore, non vedendolo tornare a casa, hanno sporto subito denuncia alla caserma dei carabinieri di Zocca.

 

Anche perché, appunto, Giuseppe, poco dopo, avrebbe dovuto essere accompagnato dal padre a scuola. «E’ stato trovato il suo scooter Malaguti a Castello di Serravalle, in via Tiola – ha detto ieri il genitore raggiunto al telefono – ma di lui nessuna traccia. Non riusciamo a capire come sia possibile. Amici a Castello? Ne ha anche perché Ciano, dove viviamo, è molto piccola. Ma nessuno lo ha visto. Vogliamo solo che torni a casa».

 

giuseppe balboni 5 giuseppe balboni 5

Più il tempo passa dalla misteriosa scomparsa - una settimana -, più la paura cresce purtroppo. Un allontanamento volontario? Le persone vicine alla famiglia lo escludono categoricamente. Anche perchè se Giuseppe qualche volta, come tutti i ragazzi, dopo un banale litigio coi genitori aveva minacciato di andarsene, subito dopo era tornato a casa.

 

giuseppe balboni 1 giuseppe balboni 1

Del caso, su cui comunque gli inquirenti mantengono riserbo, si è occupata in queste ore anche la trasmissione Chi l’ha visto. Nel video viene trasmesso un appello affinché chiunque sappia o abbia visto qualcosa si metta in contatto coi militari o con la famiglia. I vigili del fuoco di Bazzano, Fanano e Vignola da giorni setacciano i boschi situati nei pressi delle due località, Zocca e Castello di Serravalle e le ricerche - ora condotte dai pompieri di Bologna - si interrompono solo al calar del giorno.

 

giuseppe balboni 3 giuseppe balboni 3

Quando si è chiuso la porta alle spalle, lunedì scorso, lo studente aveva con sé i documenti e una sacca scura. Da un identikit fornito dai genitori, Balboni, prima di scomparire, indossava una giacca nera imbottita; la stessa ritrovata misteriosamente accanto allo scooter. E poi pantaloni da ginnastica e scarpe sempre di colore nero.

 

giuseppe balboni 2 giuseppe balboni 2

La famiglia, appena ha capito che qualcosa non andava, ha sporto denuncia agli uomini dell’Arma della stazione di Zocca e immediatamente la notizia della scomparsa è stata trasmessa alla prefettura. Dopo di che sono state date le indicazioni a tutti i partecipanti alle ricerche, dai volontari ai pompieri, al fine di coprire l’intera area al confine tra Modena e Bologna.

 

Solo sabato, nascosto appunto sotto la vegetazione, i vigili del fuoco hanno trovato lo scooter vicino alla fontana di Castello di Serravalle, dove è stato organizzato un campo base allo scopo di riprendere le ricerche ogni giorno all’alba. Sicuramente la modalità in cui il mezzo è stato lasciato rappresenta la volontà di qualcuno di nascondere eventuali tracce. Tutto il resto è mistero.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute