“GLI ITALIANI NON SONO ODIATORI DELLE FEMMINE” - VITTORIO FELTRI: “L’UCCISIONE DI UNA DONNA OGNI 60 ORE NEL NOSTRO PAESE NON COSTITUISCE UN RECORD MONDIALE. IN ALTRE NAZIONI EUROPEE, LE STATISTICHE SONO BEN PEGGIORI - COLORO CHE SUBISCONO LE SOPERCHIERIE NON SONO SOLTANTO LE DONNE MA TUTTI GLI ESSERI DEBOLI, TRA CUI GLI INFANTI E GLI ANZIANI…”

-

Condividi questo articolo

Vittorio Feltri per “Libero quotidiano”

 

vittorio feltri vittorio feltri

Ieri sulla copertina del Corriere della Sera è comparso un articolo accorato di Fiorenza Sarzanini sui femminicidi, che sono sempre troppi da sopportare. L' ultimo caso, quello di Napoli: un cretino fredda la moglie, dalla quale stava separandosi, davanti alla scuola della figlia. Un episodio crudele e disgustoso meritevole del primo posto nella classifica della abiezione. Giusto quindi che la brava collega Fiorenza gli abbia dedicato un pezzo grondante indignazione.

 

TREVISO FEMMINICIDIO TREVISO FEMMINICIDIO

Ma vorrei sommessamente ricordare alla giornalista, e ai lettori, che l'uccisione di una donna ogni 60 ore nel nostro Paese, con 60 milioni di abitanti, non costituisce un record mondiale. In altre nazioni europee, quasi tutte, le statistiche sono ben peggiori, e dimostrano che gli italiani non sono odiatori efferati delle femmine. Fra di noi ci sono tanti idioti che se la prendono con violenza illimitata con consorti e fidanzate, ma non in quantità eccezionale rispetto alla media continentale. Il che non rassicura e neppure allarma particolarmente.

FEMMINICIDIO NOVARA FEMMINICIDIO NOVARA

 

Purtroppo dobbiamo segnalare: la cattiveria delle persone è un fenomeno che non colpisce solo le signore e le signorine, bensì anche i bambini, uccisi come conigli e buttati nei cassonetti, maltrattati negli asili dalle maestre. Senza contare i vecchi, vittime di autentici massacri che spaventano poco o non spaventano affatto l opinione pubblica, forse perché i media non sono sensibili alle sofferenze di chi è piccolo e di chi è pensionato in età avanzata. Coloro che subiscono le soperchierie dei prepotenti non sono soltanto le donne ma tutti gli esseri deboli, tra cui gli infanti e gli anziani, i quali però, se vengono sottoposti a martirio, fanno meno notizia delle povere ragazze sacrificate.

FEMMINICIDIO FEMMINICIDIO

Ciò è sbagliato.

 

La società deve combattere ogni tipo di brutalità e non limitarsi a stigmatizzare quella che stronca le compagne della nostra vita. Alcuni giorni fa la stampa ha raccontato di tre nonni ammazzati dai nipoti e non mi risulta sia scoppiato uno scandalo. Per quale motivo? Vorrei saperlo.

 

Infine, rammento ai distratti che l'Italia non è una macelleria a cielo aperto: il numero di reati che vi si commettono è nettamente inferiore a quello che si registra in altri Stati pur considerati più civili ed evoluti del nostro. Abbiamo parecchi problemi tuttavia la delinquenza non è al vertice dei guai. Anzi, da questo punto di vista, possiamo addirittura considerarci fortunati. Siamo brutti, sporchi, però non malvagi quanto erroneamente ci descriviamo.

FEMMINICIDIO 4 FEMMINICIDIO 4 FEMMINICIDIO 3 FEMMINICIDIO 3

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

ROMPERSI GLI UNICORNI! – SECONDO GOLDMAN SACHS E MORGAN STANLEY UBER VALE 120 MILIARDI DI DOLLARI (SIC!), PIÙ DI FCA, FORD E GM MESSE INSIEME – LA STIMA PER L’EVENTUALE SBARCO A WALL STREET MANDA IN PENSIONE TUTTI GLI UNICORNI E DECACORNI (LE SOCIETÀ VALUTATE PIÙ DI UNO O 10 MILIARDI) – PER ORA PERDE UN MILIARDO A TRIMESTRE E NON FARÀ PROFITTI PER ALTRI 3 ANNI. MA È UNA SCOMMESSA SULLA CRESCITA DELLE ATTIVITÀ COLLATERALI (CIBO, DRONI, ECC). E I SAUDITI, CHE CONTROLLANO UBER...

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute