“MA E’ LUI?” - BEPPE GRILLO FA UNA BREVE APPARIZIONE AI FUNERALI DELLE VITTIME DI GENOVA: NON SALUTA NEANCHE I SUOI DEPUTATI - SI PIAZZA DIETRO I CAMALLI E NON DICE UNA PAROLA. POCHI MINUTI DOPO, SE NE VA

-

Condividi questo articolo

Emanuele Rossi per “la Stampa”

 

funerali per le vittime del crollo del ponte a genova funerali per le vittime del crollo del ponte a genova

«Ma è lui?». Sì, è lui. Beppe Grillo. Impossibile confonderlo. Camicia bianca, occhiali a specchio, jeans. Mentre tutto il «suo» governo è schierato nel grande salone del padiglione B della Fiera di Genova, il fondatore del M5S arriva defilato, dall' entrata laterale. La messa funebre per le 18 vittime del crollo del Ponte Morandi deve ancora cominciare. Mattarella è arrivato da poco.

 

Grillo entra dalla stessa porta. Se ne accorgono in pochi, è accompagnato da due persone e non dice una parola. Tra i tanti parlamentari e membri del governo pentastellato presenti, solo il ministro per i rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro, che si trova a passare di lì in quel momento, lo saluta.

funerali per le vittime del crollo del ponte a genova 7 funerali per le vittime del crollo del ponte a genova 7

 

Quella di Grillo è un' apparizione fugace: il comico genovese non poteva mancare al momento solenne, in una tragedia della sua città. Grillo si piazza dietro i camalli della Culmv, all' estremità della lunga fila di feretri. Ma non dice una parola. Pochi minuti dopo, si è già volatilizzato.

 

Tanto che c' è chi pensa si sia trattato di Giuseppe Immordino, il consigliere comunale (del M5S) di Genova che gli assomiglia al punto di farsi chiamare su Facebook «Beppe due». Ma Immordino è seduto insieme ai consiglieri pentastellati, poco più in là e indossa una giacca.

funerali per le vittime del crollo del ponte a genova 5 funerali per le vittime del crollo del ponte a genova 5

 

Nessun saluto in pubblico con Luigi Di Maio o con il presidente della Camera Roberto Fico. Su una tragedia come quella del Ponte Morandi, però, il garante del Movimento ha fatto capire chiaramente come la pensa, nei giorni scorsi, tramite il suo blog.

«Le concessionarie sono imprenditori oppure parassiti del denaro pubblico? - ha scritto -. Fosse pure uno stuzzicadenti pubblico da ora in poi dovrà essere valutato e concesso solo a condizioni vantaggiose per i cittadini».

funerali per le vittime del crollo del ponte a genova 2 funerali per le vittime del crollo del ponte a genova 2 funerali per le vittime del crollo del ponte a genova 3 funerali per le vittime del crollo del ponte a genova 3

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute