“SCUSATE PER L’ANTICIPO” – IN GIAPPONE UN TRENO PARTE 25 SECONDI PRIMA DELL’ORARIO E L’AZIENDA SI SCUSA: “IL GRANDE INCONVENIENTE CHE ABBIAMO IMPOSTO È STATO IMPERDONABILE” – SULLA PIATTAFORMA NON C’ERA NESSUNO, MA UN VIAGGIATORE MOLTO ZELANTE (E UN PO’ ROMPICOGLIONI) HA…

-

Condividi questo articolo

Da www.tgcom24.mediaset.it

giappone stazione giappone stazione

 

Se la partenza in orario di un trasporto pubblico è esperienza rara nel nostro paese, quella anticipata ancora di più. Non altrettanto avviene in Giappone dove un treno è partito 25 secondi prima rispetto all'orario fissato e l'azienda si è sentita persino in dovere di scusarsi con l'utenza per "l'enorme inconveniente" arrecato.

 

Il treno oggetto del disagio era alla stazione di Notogawa, a Shiga, e per errore si è staccato dalla banchina alle 7:11:35 di venerdì.

 

treno giappone treno giappone

Il treno doveva partire alle 7:12 ma il macchinista ha per sbaglio chiuso le porte alle 7:11. Accortosi dell'errore, ha comunque deciso di partire 35 secondi dopo visto che sulla piattaforma non c'erano passeggeri in attesa di salire sui vagoni.

 

In realtà uno zelante viaggiatore che aveva assistito alla scena si è sentito in dovere di avvisare il capostazione e di far presente che un treno non può partire con 25 secondi di anticipo, anche se il mezzo successivo per la stessa tratta era previsto 6 minuti dopo.

la stazione di notogawa la stazione di notogawa

 

La West Japan Railways ha diffuso una nota in cui chiede scusa ai viaggiatori:

 

"Il grande inconveniente che abbiamo imposto ai nostri clienti è stato davvero imperdonabile. Valuteremo in modo approfondito la nostra condotta e ci sforzeremo di impedire che un incidente di questo tipo si ripresenti".

treno giappone 1 treno giappone 1

 

stazione in giappone stazione in giappone

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

LE “RAGAZZE TERRIBILI” DELL’ITALVOLLEY (VIDEO!) – SYLLA: "UNA NAZIONALE MULTIETNICA? MA SECONDO VOI IO E LE ALTRE CI GUARDIAMO LA PELLE E DICIAMO: 'TU SEI BIANCA, NO TU SEI NERA? DAI, NON SCHERZIAMO. NON FUNZIONA COSÌ – MI FANNO MORIRE DAL RIDERE QUELLI CHE MI SCRIVONO SUI SOCIAL: 'SEI UN MITO' E POI SUI LORO PROFILI HANNO 'NO ALLO IUS SOLI'. NO, DICO, METTETE IN ACCORDO IL CERVELLO" - LA BATTUTA A SALVINI - PAOLA EGONU, CON LE SUE SCHIACCIATE, HA ABBATTUTO LA MURAGLIA CINESE: “CI E’ VOLUTO TANTISSIMO CORAGGIO” – VIDEO

cafonal

viaggi

salute