LOUIS, IL GORILLA UMANO – UN VIDEO VIRALE MOSTRA UN PRIMATE DELLO ZOO DI PHILADELPHIA, 18 ANNI, ALTO 1,80, CHE CAMMINA SPEDITO A SCHIENA DRITTA, TIENE MOLTO ALL’IGIENE PERSONALE, E FA SEMPRE ATTENZIONE ALLA PULIZIA DEL SUO CIBO. INSOMMA, MEGLIO DI QUALSIASI BIPEDE UMANO... (VIDEO) 

-

Condividi questo articolo

 

DAGONEWS

 

LOUIS il gorilla LOUIS il gorilla

Un gorilla maschio dello zoo di Philadelphia ha una mania particolare per l’igiene.

 

Louis ha diciott’anni e pesa due quintali, è alto 1.80 m e proprio come gli esseri umani si assicura di avere sempre le mani pulite prima di mangiare e, proprio come noi, cammina su due gambe.

 

LOUIS il gorilla 2 LOUIS il gorilla 2

Quando ha le mani piene – di pomodori e altri spuntini, si alza sulle zampe posteriori per non sporcare il cibo, invece di fare come gli altri gorilla che si protendono in avanti appoggiandosi alle nocche.

 

Michael Stern, uno studioso dei primati e di piccoli mammiferi, ha raccontato al Daily Mail che i lavoratori hanno dovuto installare un idrante che crea una pozzanghera di fango nel recinto di Louis e il primate l'attraversa sempre facendo molta attenzione a non sporcarcisi.

 

LOUIS il gorilla  LOUIS il gorilla 

Stern sostiene che sia piuttosto “inusuale” per un gorilla camminare in questo modo, a schiena dritta.

 

Allo stato brado, i gorilla come Louis mantengono questa posizione per appena qualche secondo, giusto il tempo di raggiungere del cibo o di guadare gli stagni.

 

LOUIS il gorilla 4 LOUIS il gorilla 4 LOUIS il gorilla 6 LOUIS il gorilla 6 LOuIS il gorilla 5 LOuIS il gorilla 5

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

ROMPERSI GLI UNICORNI! – SECONDO GOLDMAN SACHS E MORGAN STANLEY UBER VALE 120 MILIARDI DI DOLLARI (SIC!), PIÙ DI FCA, FORD E GM MESSE INSIEME – LA STIMA PER L’EVENTUALE SBARCO A WALL STREET MANDA IN PENSIONE TUTTI GLI UNICORNI E DECACORNI (LE SOCIETÀ VALUTATE PIÙ DI UNO O 10 MILIARDI) – PER ORA PERDE UN MILIARDO A TRIMESTRE E NON FARÀ PROFITTI PER ALTRI 3 ANNI. MA È UNA SCOMMESSA SULLA CRESCITA DELLE ATTIVITÀ COLLATERALI (CIBO, DRONI, ECC). E I SAUDITI, CHE CONTROLLANO UBER...

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute