IL MIO BRANCO LIBERO – SCARCERATI I TRE GIOVANI ACCUSATI DI STUPRO DA DUE RAGAZZE AL LAGO DI COMO – PER IL GIUDICE NON CI SONO PROVE TALI DA DIMOSTRARE LA LORO RESPONSABILITÀ – I TRE SI VANTAVANO TRA LORO DELLA “NOTTE DI PASSIONE”...

-

Condividi questo articolo

1 – STUPRO MENAGGIO, LIBERI I TRE RAGAZZI ARRESTATI: «NON CI SONO PROVE CERTE»

Anna Campaniello per www.corriere.it

 

MENAGGIO MENAGGIO

Sono stati scarcerati i tre giovani accusati di violenza sessuale di gruppo su due ragazze di 17 anni. Il giudice delle indagini preliminari di Como non ha convalidato il fermo perché per il magistrato non c’erano elementi di prova tali da dimostrare la responsabilità dei tre. Le minorenni hanno denunciato di essere state abusate a Menaggio, sulla spiaggia, nella notte tra l’8 e il 9 agosto scorsi da quattro persone, una delle quali ancora irreperibile.

NICHOLAS PEDROTTI NICHOLAS PEDROTTI

 

Le accuse non bastano

Lunedì mattina, i tre fermati – Nicholas Pedrotti, barman di 22 anni di Chiesa Valmalenco, Emanuel Dedaj, albanese di 19 anni residente a Spoleto e Zinabu Muratore, 22 anni di Claino con Osteno – sono comparsi davanti al giudice per l’interrogatorio di garanzia.

 

MENAGGIO 1 MENAGGIO 1

Tutti hanno risposto alle domande. Nel pomeriggio, il magistrato ha sciolto la riserva e ha deciso di scarcerare i giovani. L’unico elemento a loro carico, secondo il giudice sarebbe la testimonianza delle vittime.

 

2 – LA LEGGE DEL BRANCO – “UNA NOTTE DI PASSIONE”: COSÌ I TRE RAGAZZI CHE HANNO STUPRATO DUE TURISTE SUL LAGO DI COMO SI VANTAVANO TRA LORO DELLA VIOLENZA SULLA SPIAGGIA – RIUNITI PER FESTEGGIARE IL COMPLEANNO DI UNO DI LORO, HANNO INCONTRATO LE RAGAZZE IN UN LOCALE. QUANDO LORO HANNO CHIESTO DI ESSERE RIPORTATE A CASA È SCATTATA LA VIOLENZA. IL PIÙ INTRAPRENDENTE ERA IL BARMAN, L’UNICO ITALIANO, CHE…

 

stupro stupro

http://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/legge-branco-ndash-ldquo-notte-passione-rdquo-cosi-182027.htm

stupro 4 stupro 4

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

AVERE UN FIGLIO E’ LEGITTIMO SEMPRE E A QUALUNQUE ETA’? FA DISCUTERE LA STORIA DELLA 62ENNE ROMANA SINGLE CHE HA PARTORITO UNA BIMBA DOPO LA FECONDAZIONE IN ALBANIA - IN ITALIA NON SAREBBE STATO POSSIBILE PROCEDERE CON LA PROCREAZIONE ASSISTITA: LA LEGGE FISSA IL LIMITE DEI 43 ANNI NELLE STRUTTURE PUBBLICHE, DI 50 IN QUELLE PRIVATE - LA DONNA HA SPIEGATO: “HO ASPETTATO PER ANNI L'UOMO GIUSTO, POI MI SONO DECISA…” - I GINECOLOGI: “TROPPI RISCHI A QUELL'ETÀ È STATA DAVVERO FORTUNATA. POTEVA…” - CONTRARI I GIUDICI DEI MINORI: “COSÌ SI NEGA AL MINORE IL SUO PERCORSO DI CRESCITA”

sport

cafonal

viaggi

salute