1. IN UN MODO O NELL’ALTRO A CASA BENETTON C’E’ SEMPRE UN MOTIVO PER FESTEGGIARE
2. IL 14 AGOSTO, LA SERA DELLA TRAGEDIA DI GENOVA, SABRINA BENETTON, FIGLIA DI GILBERTO, HA FESTEGGIATO A CORTINA IL COMPLEANNO DEL MARITO CON UNA QUARANTINA DI PERSONE
3. GLI INVITATI HANNO COMINCIATO AD ARRIVARE VERSO L'ORA DI CENA: "C'ERANO BRINDISI, MUSICA A TUTTO VOLUME E GENTE CHE BALLAVA A TUTTA FORZA, PERFINO SUI TAVOLI...”
4. IL GIORNO DOPO, COME GIA’ RIVELATO, C’E’ STATO UN GRAN FESTONE A CORTINA, NELLA VILLA DI GIULIANA BENETTON, CON CIRCA NOVANTA INVITATI PER UNA SUPER GRIGLIATA DI PESCE...

Condividi questo articolo

ERMANNO BOFFA E SABRINA BENETTON ERMANNO BOFFA E SABRINA BENETTON

1 - FESTA BENETTON A CORTINA LA SERA STESSA DELLA TRAGEDIA

Alessandro Mantovani e Ferruccio Sansa per “il Fatto quotidiano”

 

"Brindavano, qualcuno ballava anche sui tavoli con la musica a tutto volume e sono andati avanti fino a tardi". Se qualche invitato era a disagio l' ha tenuto per sé. Così la sera del 14 agosto, poche ore dopo la tragedia di Genova, una rampolla della famiglia Benetton ha festeggiato il compleanno del marito con una quarantina di invitati. Anche stavolta a Cortina d' Ampezzo. Buen retiro della famiglia che ha fatto la storia del tessile e ha in mano Autostrade Spa. Alla vigilia della grigliata di Ferragosto che ha poi raccolto mezza dinastia ed è già finita sui giornali.

 

gilberto benetton gilberto benetton

Siamo sul Lago Ghedina, uno dei gioielli di Cortina. Uno specchio d' acqua verde smeraldo che riflette i colori dei boschi delle Tofane. E in fondo una baita di legno dove da decenni trova rifugio la crème ampezzana per le sue feste. È la scenografia che Sabrina Benetton, 44 anni, ha scelto per festeggiare degnamente il compleanno del marito, Ermanno Boffa, 52.

 

Una coppia d'oro: lei figlia di Gilberto, uno dei fratelli ai vertici della dinastia. Lui commercialista rampante, a capo di uno dei principali studi di Treviso. Non solo: dopo la recente morte di Carlo si prepara una redistribuzione dei poteri nel gruppo e Boffa è tra i papabili - ora che Alessandro, figlio di Luciano, ha preso altre strade - per assumere un ruolo importante nel gruppo.

fratelli benetton fratelli benetton

 

Insomma, alta società. E la festa deve essere all'altezza. In valle se ne parla tra i negozi dello struscio di via Roma e il bar la Suite che appartiene al proprietario del Lago Ghedina.

Anche le forze dell' ordine erano informate. E qualche curioso si affaccia ai bordi del lago. Forse si chiede se la disgrazia farà annullare l' appuntamento. Parrebbe di no.

 

Gli invitati hanno cominciato ad arrivare verso l'ora di cena. Poi i camerieri, dipendenti di un catering, hanno iniziato a servire. E in breve la festa ha raggiunto il culmine: "C' erano brindisi, musica a tutto volume che si sentiva su per la montagna e gente che ballava a tutta forza, perfino qualcuno sui tavoli. Il festeggiato si alternava alla consolle con il dj per mettere la musica", racconta chi ha assistito di straforo.

fratelli benetton fratelli benetton

 

Sarebbero andati avanti fino alle due di notte, forse oltre. Non sarebbero stati presenti altri membri del grande clan Benetton: dai quattro fratelli fondatori - Luciano, Giuliana, Gilberto e Carlo - è nata una tribù. Del resto le feste di Sabrina ed Ermanno sono molto conosciute e apprezzate nella Cortina che conta. È una coppia con molti amici, a Treviso e non solo.

 

In valle se ne parla parecchio. Soprattutto dopo la polemica per il pranzo di famiglia organizzato il giorno dopo, a Ferragosto, dalla famiglia Benetton. Come ha raccontato La Verità, i Benetton hanno ospitato una novantina di invitati nella villa di Giuliana. Erano quasi tutte persone di famiglia o colleghi imprenditori soprattutto dell' area di Treviso: "I politici non li vogliono mai là", spiegano ancora da Cortina.

famiglia benetton al completo famiglia benetton al completo

 

Tutti in piedi per un aperitivo, poi seduti (e serviti) a godersi il menù di pesce - un risotto e il branzino in forno - e un dolce, senza rinunciare al vino e ai brindisi. Costo complessivo, si dice, intorno agli 8 mila euro, 90 euro a testa. Una festa? "Macché", commentano poi i Benetton, "soltanto un modo per ritrovarsi e ricordare il nostro Carlo scomparso nel luglio scorso".

 

Ma è davvero la sera del 14 agosto è andata come raccontano i testimoni? E perché si è deciso lo stesso di festeggiare? I cronisti hanno interpellato i collaboratori più stretti della famiglia Benetton, senza avere risposta. Soltanto un' amica di famiglia si sbilancia: "Io non ne so niente, sono troppo vecchia. Ma mettetevi nei loro panni come potevano annullare l' appuntamento con ospiti magari arrivati dall' estero. Io li conosco i Benetton, sono distrutti".

fratelli benetton fratelli benetton

 

2- COSA FACEVANO I BENETTON A FERRAGOSTO, MENTRE A GENOVA SI PIANGEVA PER LE VITTIME E SI SCAVAVA TRA LE MACERIE? UN GRAN PARTY A CORTINA CON CIRCA NOVANTA INVITATI... UNA GRIGLIATA DI PESCE, COME DA TRADIZIONE DI FAMIGLIA, A CASA DI GIULIANA BENETTON - LA TRAGEDIA NON HA DISTURBATO L’APPETITO: INFATTI ANCHE DOPO LA FESTA, I BENETTON HANNO ATTESO ALTRE 24 ORE PER MANIFESTARE IL LORO DOLORE PER I MORTI DEL VIADOTTO

http://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/cosa-facevano-benetton-ferragosto-mentre-genova-si-piangeva-181084.htm

luciano benetton luciano benetton

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal