MUGHINI RICORDA MENDINI: “PER ME NON È UNA MORTE MA UNO SQUARCIO. SE NE VA UNO DEGLI ULTIMI GIGANTI DI QUELLA MILANO FRA ANNI '50 E ANNI '80 CHE HA FONDATO OGNI PARTICELLA DEL MIO GUSTO E DEL MIO AMORE PER LE COSE CHE ARREDANO UNA VITA, UNA CASA, UNA SOCIETÀ, UNA CITTÀ – SONO PASSATI DUE O TRE MESI DA QUANDO FINALMENTE HO COMPRATO UNA SCULTURA DI ALESSANDRO. NEL RICEVERLA LUI MI HA MANDATO DUE PAROLE NEL SEGNO DI UN'AMICIZIA CHE DURAVA DA ANNI…''

-

Condividi questo articolo

Lettera di Giampiero Mughini a Dagospia

 

Caro Dago,

 

alessandro mendini alessandro mendini

per me non è una morte ma uno squarcio. Con Alessandro Mendini se ne va uno degli ultimi giganti di quella Milano fra anni '50 e anni '80 che ha fondato ogni particella del mio gusto e del mio amore per le cose che arredano una vita, una casa, una società, una città.

 

alessandro mendini 8 alessandro mendini 8

Sono passati due o tre mesi da quando finalmente ho comprato una scultura di Alessandro che lui aveva fatto debuttare all'ultimo Salone del Mobile. Nel riceverla lui mi ha mandato due parole nel segno di un'amicizia che durava da anni. Per me che sono nato in Sicilia, la Milano di Mendini, di Ettore Sottsass, di Franco Albini, dei fratelli Castiglioni, di Enzo Mari, di Mario Bellini rappresentava una sorta di casa ideale, la sommità cui era giunto il moderno nelle arti che disegnano i nostri gesti di tutti i giorni.

 

Un divano, una sedia, un portamatite, il calendario di Enzo Mari che aggiorno ogni 24 ore della mia vita. L'irriverenza di Alessandro, il sottile erotismo di alcune sue invenzioni, a cominciare dal famosissimo cavatappi che porta il nome di una donna.

 

il cavatappi anna g di alessandro mendini il cavatappi anna g di alessandro mendini

Non posso continuare a scrivere, ora non ce la faccio.

 

Addio, Alessandro.

 

tavolino da caffe con oggetti di alessandro mendini tavolino da caffe con oggetti di alessandro mendini alessandro mendini 7 alessandro mendini 7 alessandro mendini 9 alessandro mendini 9 alessandro mendini alessandro mendini

GIAMPIERO MUGHINI

mughini mughini mughini mughini phmeschina charley vezza e alessandro mendini phmeschina charley vezza e alessandro mendini alessandro mendini 6 alessandro mendini 6 alessandro mendini arte 4 alessandro mendini arte 4 alessandro mendini alessandro mendini alessandro mendini 3 alessandro mendini 3 alessandro mendini 4 alessandro mendini 4 alessandro mendini 2 alessandro mendini 2 alessandro mendini 3 alessandro mendini 3 alessandro mendini 1 alessandro mendini 1 alessandro mendini 4 alessandro mendini 4 alessandro mendini arte 1 alessandro mendini arte 1 alessandro mendini arte 10 alessandro mendini arte 10 alessandro mendini arte 2 alessandro mendini arte 2 alessandro mendini arte 3 alessandro mendini arte 3 alessandro mendini 5 alessandro mendini 5 MENDINI COVER MENDINI COVER MENDINI MENDINI alessandro mendini alessandro mendini alessandro mendini cavatappi parrot alessandro mendini cavatappi parrot VASO VENINI MENDINI ALESSI VASO VENINI MENDINI ALESSI ALESSANDRO MENDINI ALESSANDRO MENDINI alessandro mendini 2 alessandro mendini 2 alessandro mendini alessandro mendini mendini mendini alessandro mendini alessandro mendini il cavatappi anna g di alessandro mendini il cavatappi anna g di alessandro mendini alessandro mendini alessandro mendini

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

MA NON ERANO QUELLI DELL’ONESTA’? IL GRILLINO MARCELLO DE VITO ARRESTATO PER CORRUZIONE: PER I GIUDICI IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE AVREBBE INTASCATO “SOLDI” IN CAMBIO DELLA PROMESSA DI PORTARE AVANTI IL PROGETTO DEL NUOVO STADIO DELLA ROMA A TOR DI VALLE: “ERA A DISPOSIZIONE DEI COSTRUTTORI PARNASI, TOTI E STATUTO” – E' UNA BOMBA CHE SCUOTE IL CINQUE STELLE ROMANO E L'AMMINISTRAZIONE RAGGI – ALTRI TRE IN MANETTE- IN CORSO PERQUISIZIONI IN CAMPIDOGLIO E NEGLI UFFICI DI ACEA

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute