NESSUNO TOCCHI "MJ" - LA FONDAZIONE INTITOLATA A MICHAEL JACKSON SI STA MUOVENDO PER PORTARE DAVANTI A UN TRIBUNALE L’EMITTENTE TELEVISIVA HBO CHE I PROSSIMI 3 E 4 MARZO MANDERÀ IN ONDA IL CONTROVERSO DOCUMENTARIO “LEAVING NEVERLAND” – NELLE 53 PAGINE CHE ACCUSANO L’EMITTENTE SI CHIEDE UN RISARCIMENTO PER QUELLE CHE VENGONO RITENUTE DELLA FALSITÀ CHE AMMONTEREBBE A 100 MILIONI DI DOLLARI… (IL TRAILER DEL DOCUMENTARIO)

-

Condividi questo articolo

 

Da "www.rockol.it"

 

michael jackson 5 michael jackson 5

Secondo quanto riferito da Deadline la fondazione intitolata a Michael Jackson, dopo le critiche già mosse nelle scorse settimane, si sta muovendo per portare davanti a un tribunale l’emittente televisiva a stelle e strisce HBO, che i prossimi 3 e 4 marzo manderà in onda, in due parti, il controverso documentario “Leaving Neverland”, diretto e prodotto da Dan Reed, costruito intorno alle accuse di molestie sessuali su minori, mosse dalle presunte vittime Wade Robson e James Safechuck, nei confronti del Re del Pop, venuto a mancare nel giugno 2009.

 

Scrive Deadline – lo stesso giornale che aveva pubblicato la dura lettera aperta rivolta dalla fondazione dedicata a Jackson al presidente di HBO Richard Plepler – che il risarcimento richiesto per quelle che vengono ritenute della falsità, narrate in “Leaving Neverland”, ammonterebbe a 100 milioni di dollari.

michael jackson 15 michael jackson 15

 

Nel dettaglio, la fondazione sostiene che la trasmissione del documentario, presentato in anteprima al Sundance Film Festival il mese scorso, viola una clausola di non denigrazione parte di un contratto che la rete ha stipulato con la voce di “Smooth Criminal” nel 1992: quando il canale ha mandato in onda “Michael Jackson In Concert a Bucarest: The Dangerous Tour” esso avrebbe accettato la clausola di non discreditare Jackson in qualsiasi programmazione futura.

 

michael jackson james safechuck 7 michael jackson james safechuck 7

Nelle 53 pagine che accusano l’emittente di essere pronta a trasmettere “una maratona unilaterale di propaganda non verificata per sfruttare spudoratamente un uomo innocente che non è più qui per difendersi”, la fondazione chiama l’HBO a prendere parte a un processo di arbitrato e fa il nome del presidente Richard Plepler, che nel 1992 era vicepresidente delle comunicazioni dell’emittente statunitense, spiegando che Plepler “deve sapere, avrebbe dovuto sapere” della clausola, concetto ribadito anche dal legale della fondazione Howard Weitzman: “La HBO avrebbe potuto e dovuto assicurarsi che ‘Leaving Neverland’ fosse stato adeguatamente acquisito, controllato e che fosse una rappresentazione equa ed equilibrata”.

michael jackson james safechuck 5 michael jackson james safechuck 5 michael jackson james safechuck 6 michael jackson james safechuck 6 michael jackson james safechuck 4 michael jackson james safechuck 4 michael jackson e wade robson michael jackson e wade robson michael e joe jackson michael e joe jackson michael jackson 1 michael jackson 1 michael jackson james safechuck 2 michael jackson james safechuck 2 michael jackson 3 michael jackson 3 macaulay culkin e michael jackson 2 macaulay culkin e michael jackson 2 michael jackson james safechuck 3 michael jackson james safechuck 3 macaulay culkin e michael jackson 1 macaulay culkin e michael jackson 1 michael jackson michael jackson

 

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY


media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute