LE PENE DEL PENE – UN ADOLESCENTE CINESE DI 12 ANNI SI INFILA 39 PALLINE DI METALLO NEL PENE, INSERENDO LA STRINGA DI SFERE ATTRAVERSO L’URETRA – IL RAGAZZINO È COSTRETTO A CORRERE IN OSPEDALE E, VERGOGNANDOSI DELLA SUA IMPRESA, RACCONTA DI AVER INGERITO “OGGETTI ESTRANEI” – MA DALLA RADIOGRAFIA EMERGE… (VIDEO)

-

Condividi questo articolo

 

Da "www.tpi.it"

 

palline nel pene 4 palline nel pene 4

Nell’età dello sviluppo, la scoperta della sessualità e del proprio corpo passa spesso per esperimenti non del tutto convenzionali.

 

Un adolescente di 12 anni ha dovuto subire un’operazione chirurgica a causa della sua “curiosità”. Si era infilato ben 39 palline di metallo nel pene. E non ci sono stati altri modi per estrarle.

 

Il ragazzo è originario della provincia cinese di Hubei, e una volta in ospedale ha riferito di aver “inserito la stringa di palline attraverso l’uretra”.

palline nel pene 3 palline nel pene 3

 

Nella cartella clinica della struttura pediatrica di Wuhan, il 13 gennaio scorso, i medici hanno scritto che il paziente ha “inghiottito alcuni oggetti estranei”, come riportato il giornale locale KanKan News. Si era trattata della prima scusa dichiarata dal ragazzo a causa della vergogna.

 

Dopo la radiografia, è stato impossibile mentire. L’urologo che ha seguito il caso, è rimasto scioccato nel trovare così tante Buckyballs, le palline che fanno parte di un gioco cinese, nel tratto urinario del ragazzino.

palline nel pene 5 palline nel pene 5

 

Le minuscole sfere magnetiche allineate a formare una sorta di “L” sono state mostrate chiaramente nella radiografia. Il personale medico ha quindi sottoposto il bimbo a un intervento chirurgico per estrarre le sfere.

 

Il ragazzino è ora in grado di urinare senza problemi e sta riprendendo le forze in ospedale.

palline nel pene 6 palline nel pene 6 palline nel pene 2 palline nel pene 2

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

COSTA QUEL CHE COSTA (FRANCESCA) – LA MAMMA BONA DI ZANIOLO RISPONDE ALLE CRITICHE: “BASTA CATTIVERIE, LE FOTO CHE POSTO NON SMINUISCONO IL MIO ESSERE MADRE” – MA GIRA VOCE CHE OLTRE AL CAMPIONCINO, PURE LA SOCIETÀ LE ABBIA CONSIGLIATO DI SMETTERLA DI FARE SELFIE SEXY SU INSTAGRAM – STASERA A “LE IENE” L’INTERVISTA DOPPIA: “CHIUNQUE PUÒ ANDARE AL GRANDE FRATELLO”, “TU È MEGLIO DI NO”, “ORA SI FA MENO FOTO, PREFERISCONO FARGLIENE FARE DI MENO” – VIDEO + FOTOGALLERY DA URLO

cafonal

viaggi

salute