PISTE DI SANGUE – UNA RAGAZZINA DI 13 ANNI È MORTA IN UN INCIDENTE SUGLI SCI A COGNE: È STATA TROVATA ACCANTO AL TRACCIATO IN UNA ZONA IMPERVIA – ERA CON LA SORELLA ED È FINITA CONTRO UN ALBERO MENTRE SCENDEVA LA PISTA NUMERO DUE, DI MEDIA DIFFICOLTÀ E NÉ LA SORELLA NÉ IL MAESTRO DI SCI SI SONO ACCORTI DI NIENTE

-

Condividi questo articolo

Carlotta Rocci per www.repubblica.it

 

alpi cogne 3 alpi cogne 3

Una ragazzina di 13 anni francese è stata trovata senza vita questo pomeriggio lungo la pista di sci alpino di Cogne. La bambina è stata trovata accanto al tracciato in una zona particolarmente impervia. La ragazzina è stata raggiunta dall'elicottero con a bordo i tecnici del soccorso alpino e il medico del 118 che ha constatato il decesso.

 

alpi cogne alpi cogne

Al momento dell'incidente la ragazza era con la sorella, mentre i genitori si trovavano in fondo alla pista. Le due giovani sciatrici erano assieme ad un maestro di sci. La vittima indossava il casco e, in base ad una prima ricostruzione dei soccorritori, ha subito un violento trauma finendo contro un albero durante la caduta. La salma è stata trasportata nella camera mortuaria del cimitero di Cogne.Le indagini sono condotte dalla guardia di finanza di Entreves (Courmayeur).

 

alpi cogne 2 alpi cogne 2

Dalla prima ricostruzione pare che la tredicenne sia  scomparsa all'improvviso mentre

scendeva lungo la pista numero 2, una pista "rossa" di media difficoltà, senza che la sorella e il maestro di sci con cui stava facendo lezione se ne accorgessero. La tredicenne morta a Cogne dopo una caduta è uscita fuoripista - secondo una prima ricostruzione dei fatti - finendo in una zona poco visibile.

 

Arrivati in fondo, la sorella e il maestro l'hanno aspettata qualche minuto e poi hanno dato l'allarme. Il corpo della tredicenne è stato trovato dai 'pisteurs' di Cogne che hanno setacciato la pista e i dintorni fino ad avvistarla.

soccorso alpino soccorso alpino

 

Le due ragazzine, con la loro famiglia, "erano già clienti della scuola di sci a Cogne" e "avevano già fatto tante volte questa pista", anche perché "è da giovedì scorso che erano qui". Lo spiega il presidente dell'Associazione valdostana maestri di sci, Beppe Cuc, in merito all'incidente in cui è morto una tredicenne sulle piste di Cogne.

alpi cogne 1 alpi cogne 1

 

"Dalle prime informazioni che ho le bimbe", con pochi anni di differenza, "stavano effettuando una lezione singola con un maestro di sci quando fatalmente una ha sbagliato una curva ed è uscita di pista. Probabilmente ha spigolato".

 

Erano "in un tratto anche facile. Le condizioni sia meteo sia delle piste erano ottime", sottolinea Cuc. "Noi siamo addolorati per questo - aggiunge -, sia come maestri di sci, sia come comunità, sia come scuola di sci. Sono quelle cose che in questo sport ogni tanto succedono" ma "tu speri sempre che non succedano mai"

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

MA NON ERANO QUELLI DELL’ONESTA’? IL GRILLINO MARCELLO DE VITO ARRESTATO PER CORRUZIONE: PER I GIUDICI IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE AVREBBE INTASCATO “SOLDI” IN CAMBIO DELLA PROMESSA DI PORTARE AVANTI IL PROGETTO DEL NUOVO STADIO DELLA ROMA A TOR DI VALLE: “ERA A DISPOSIZIONE DEI COSTRUTTORI PARNASI, TOTI E STATUTO” – E' UNA BOMBA CHE SCUOTE IL CINQUE STELLE ROMANO E L'AMMINISTRAZIONE RAGGI – ALTRI TRE IN MANETTE- IN CORSO PERQUISIZIONI IN CAMPIDOGLIO E NEGLI UFFICI DI ACEA

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute