PRENDERE UN TAXI AL VOLO – UBER INTRODURRÀ UN SISTEMA DI AUTO VOLANTI IN ALMENO TRE CITTÀ ENTRO IL 2020 – PER PRENOTARLE BASTERA' APRIRE LA APP, IL SERVIZIO COSTERÀ POCO E AVRÀ ZERO EMISSIONI – I VELIVOLI DECOLLERANNO DAGLI “SKYPORT”, PIAZZOLE GIGANTI IN GRADO DI MUOVERE 4MILA PERSONE ALL’ORA – MOTORI E SOFTWARE SONO GIÀ PRONTI, LE QUESTIONI LEGALI INVECE… – VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

Bruno Ruffilli per “la Stampa

 

uber air uber air

Per decenni le auto volanti sono esistite solo in film e racconti di fantascienza. Presto, secondo Uber, diventeranno realtà. «Prevediamo per il 2020 il lancio in via sperimentale in tre città e per il 2023 l' offerta commerciale», dice Eric Allison, dallo scorso marzo direttore del progetto Elevate, con cui l' azienda californiana si prepara a rivoluzionare i trasporti nelle aree metropolitane.

 

Diplomato a Stanford, Allison proviene da Zee.Aero, compagnia fondata da Larry Page di Google, dove ha realizzato Cora, curioso incrocio tra elicottero e aereo a propulsione elettrica. Anche i velivoli utilizzati per il servizio Uber Air decolleranno in verticale, ma - promette Allison - «saranno molto silenziosi e da terra non si sentiranno affatto».

eric allison uber eric allison uber

 

Come funzionerà il servizio Uber Air?

«Basterà aprire l' app Uber, selezionare l' opzione Uber Air, accanto alle opzioni UberX e UberPool esistenti, e premere un tasto per prenotare un volo. I voli saranno multimodali, opereranno cioè tra Skyport situati in base alle esigenze della città e noi troveremo il modo migliore per far arrivare o ripartire i passeggeri, integrando nell' app i mezzi di trasporto a terra: a piedi, in bici, con Uber o i mezzi pubblici».

 

Cosa sono gli Skyport?

uber air skyport 2 uber air skyport 2

«I velivoli decolleranno e arriveranno da piazzole attrezzate, che potranno essere sul tetto degli edifici, un po' come accade oggi per gli elicotteri. Oppure da quelli che chiamiamo Skyport, progettati per muovere oltre 4 mila passeggeri all' ora con una superficie di 12 mila metri quadri. Sorgeranno innanzitutto nei pressi degli aeroporti, come collegamento con il centro città, e poi vicino a fermate della metropolitana, stazioni ferroviarie o di bus».

 

uber air skyport 1 uber air skyport 1

Come si evolveranno le città per accogliere questa nuova tecnologia? «Cambieranno certamente e abbiamo visto molto entusiasmo nelle città dove partirà la sperimentazione, Dallas e Los Angeles (una terza, fuori dagli Usa, sarà annunciata a breve, ndr). Ci concentriamo sulle città che hanno bisogno di nuove idee per superare la sfida del traffico congestionato, delle spese enormi e dell' inquinamento. Vogliamo che Uber Air renda la vita migliore: sarà un servizio efficiente, silenzioso, a zero emissioni e a prezzi accessibili».

uber air skyport uber air skyport

 

Quanto costerà?

«All' inizio come Uber Black, ma presto scenderà ai livelli di Uber X: sul lungo termine le tariffe dovrebbero scendere ancora e alla fine costerà come avere un' auto o meno. Uber Air non è un' operazione per pochi, ma per tutti».

 

Quante persone può portare un velivolo?

«Quattro passeggeri con un bagaglio ciascuno, più il pilota».

Un limite delle auto elettriche è l' autonomia: e per voi?

«Al momento un "Vtol" ("Vertical take-off and landing") è in grado di volare per circa 100 km senza fermarsi. Ma le batterie si ricaricano velocemente: bastano i pochi minuti tra un decollo e l' atterraggio successivo e quindi l' autonomia non è un problema».

uber air 4 uber air 4

 

E le condizioni meteo?

«Potranno volare anche con il cattivo tempo e in linea di massima varranno gli stessi divieti degli aerei».

 

Nel libro bianco di Uber Elevate si legge che ridurrete gli incidenti a un quarto della media attuale per aerei da turismo. Come?

«I "Vtol" sono più facili da guidare e più robusti: batterie e propulsori elettrici sono distribuiti sul corpo del velivolo e volano anche se qualche motore non funziona».

uber air 1 uber air 1

 

Uber ha annunciato un nuovo centro di ricerca a Parigi con investimenti per oltre 20 milioni di euro sull' Intelligenza Artificiale. Come la userete per i taxi volanti?

«A lungo termine le nostre "Vtol" saranno autonome, ma il processo prevede diversi livelli di utilizzo dell' Intelligenza Artificiale. E ci sarà un sistema centralizzato di gestione. L' automazione è più facile in cielo, perché ci sono meno incognite da affrontare rispetto alla strada. Intanto cerchiamo piloti».

 

uber air 2 uber air 2

Avete motori e software già pronti, o quasi. Qual è l' ultimo problema da superare?

«Dobbiamo realizzare un prototipo del sistema e sistemare le questioni legali».

 

Che, nel caso del «ride sharing», hanno rallentato l' espansione di Uber in diversi Paesi, come l' Italia

«Ma la nostra strategia con Uber Air è diversa: ci impegniamo proattivamente con i legislatori, invece di lanciare il servizio prima e confrontarci con loro in un secondo momento. Vogliamo ascoltare le richieste e lavorare insieme sulle norme».

 

Ce la farete?

«Sono certo che ci riusciremo»

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY


media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute