PRINCIPIO DI DEPRESSIONE – WILLIAM SI CONFESSA E PARLA DELLA SUA BATTAGLIA COI PROBLEMI MENTALI DURANTE IL SUO PERIODO COME PILOTA DELLA ROYAL AIR FORCE: “VEDI DISPERAZIONE E  LA TRISTEZZA E NON HAI MAI DAVVERO L’OPPORTUNITÀ DI SCARICARE LE SENSAZIONI NEGATIVE” – “NE SONO USCITO SOLO PERCHÉ…”

-

Condividi questo articolo

Da "www.tpi.it"

 

william a tel aviv 20 william a tel aviv 20

Di solito, quando si parla di Royal Family si fa riferimento a sfarzo e pettegolezzi che, da che mondo è mondo, investono il palazzo reale.

 

Quello che in pochi sanno, però, è che tra i corridoi di Buckingham Palace non tutto è rose e fiori. Anche la famiglia reale ha le sue debolezze, anche i principi, nella vita di tutti i giorni, possono non essere felici e sorridenti come siamo abituati a vederli sulle pagine dei tabloid.

 

kate e william kate e william

E a tal proposito, in occasione del lancio di un progetto importante come il Mental Health at Work, che mira a promuovere il dialogo sulla salute mentale sul posto di lavoro, il principe William ha parlato della sua esperienza personale, di una battaglia che in pochi conoscevano.

 

Prima che il principe William diventasse un reale a tempo pieno nel 2017 era un pilota della Royal Air Force e un pilota di ambulanza aerea per l’East Anglian Air Ambulance.

All’evento di Bristol, in Inghilterra, il duca di Cambridge ha detto: “Vedi così tante cose tristi ogni giorno che pensi che la vita sia così”. E aggiunto: “Hai sempre a che fare con la disperazione, la tristezza e le ferite, il logoramento aumenta e non hai mai davvero l’opportunità di scaricare tutte queste sensazioni negative, se non stai attento”.

william william

 

Parla di una depressione sfiorata, il duca di Cambridge, quando indossava la divisa e era lontano dall’ambiente protetto e confortevole di casa. Una sfida difficile che William ha potuto superare comprendendo l’importanza di chiedere aiuto. Questo il messaggio che ha voluto inviare a chi lo ascoltava a Bristol.

 

Il lancio di questo progetto arriva dopo che uno studio del Regno Unito ha mostrato che il 48 per cento degli impiegati lotta con la salute mentale sul lavoro.

william william

Il principe William non ha mancato di sottolineare quanto sia importante in queste situazioni cercare aiuto e salvaguardare la propria salute.

 

“Sei umano e molta gente dimentica le tue battaglie, le metti da parte per fare al meglio il tuo lavoro, ma alla fine qualcosa buca l’armatura”, ha detto il principe.

 

kate e william european solidarity centre copia 3 kate e william european solidarity centre copia 3 il conte spencer william harry e carlo al funerale di diana il conte spencer william harry e carlo al funerale di diana william e harry william e harry william e harry al funerale della madre william e harry al funerale della madre KATE WILLIAM WIMBLEDON KATE WILLIAM WIMBLEDON

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

CAIRO, L'EX MARITO DEI SOGNI - SUL ''CORRIERE'' UNA PAGINATA IN GLORIA DEL LIBRO DI ANNA CATALDI, CHE NON SOLO PORTÒ A HOLLYWOOD ''LA MIA AFRICA'', MA È STATA ANCHE SPOSATA CON L'EDITORE DEL QUOTIDIANO - LEGGIAMO CHE ''NON È SOLTANTO IL ROMANZO DI UNA GRANDE INTUIZIONE E DELLA CAPARBIETÀ CON CUI È STATA CONDOTTA A BUON FINE (SALVO SUL PIANO FINANZIARIO), MA ANCHE UN SAPORITO VIAGGIO TRA GLI INGRANAGGI DELLO STAR SYSTEM''. NOTARE L'INCISO ''SALVO SUL PIANO FINANZIARIO'' CHE PER UNA PRODUTTRICE…

politica

AMERICA FATTA A MAGLIE - CHE FIGURA BARBINA HA FATTO ELIZABETH WARREN, LA SENATRICE ''POCAHONTAS'' CHE VOLEVA INFILZARE TRUMP E FINÌ INFILZATA DA UN TEST DEL DNA CHE HA RIVELATO LA SUA FARLOCCA APPARTENENZA ALLA TRIBÙ DEI CHEROKEE (1%), CON I CAPI INDIANI CHE PRENDONO UFFICIALMENTE LE DISTANZE - ORA TUTTA LA SUA CARRIERA, AIUTATA DALL'ESSERE UNA SEDICENTE ''DONNA DI COLORE'' VIENE MESSA IN DISCUSSIONE. COME DA NOI CERTI FALSI INVALIDI. UNA FINE INGLORIOSA PER UNA CHE PUNTAVA ALLA NOMINATION NEL 2020

business

cronache

sport

JUVE, L’AFFARE S’INGROSSA - “IL NAPOLISTA” TIRA FUORI LE INTERCETTAZIONI DI MAROTTA, NELL’AMBITO DELL’INCHIESTA SULLE INFILTRAZIONI CRIMINALI NELLA CURVA DELLA JUVENTUS - EMERGONO LE PRESSIONI DELL'EX DIRIGENTE SU “REPUBBLICA” (“LÌ C’È IL ‘NOSTRO’ DIRETTORE…”) E “GAZZETTA DELLO SPORT” (“SE ESCE QUELL’ARTICOLO, MI COMPORTERÒ DI CONSEGUENZA…”. E INFATTI POI L’ARTICOLO DIVENTA UN TRAFILETTO) - ZILIANI: “A 12 ANNI DA CALCIOPOLI ABBIAMO UN GIORNALE, LA 'GAZZETTA', CHE DECIDE AL TELEFONO CON I DIRIGENTI DELLA JUVENTUS COSA SCRIVERE E COSA NO SU TEMI SCABROSISSIMI E..."

cafonal

viaggi

salute