"MISSILE IN ARRIVO SULLE HAWAII, METTETEVI AL RIPARO" – IL MESSAGGIO INVIATO SUI TELEFONINI DELLA POPOLAZIONE SCATENA IL PANICO – SI TEME UN ATTACCO DEL DITTATORE NORDCOREANO "CICCIO KIM" MA DOPO 38 MINUTI DI CAOS ARRIVA LA RETTIFICA…- VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

 

Da repubblica.it

 

messaggio missile falso allarme hawaii messaggio missile falso allarme hawaii

"Un missile balistico si sta dirigendo verso l'arcipelago, mettersi immediatamente al riparo. Questa non è un'esercitazione". Aveva scatenato il caos il messaggio inviato sui telefonini alla popolazione della Hawaii. Non era vero, ma non era nemmeno un fake. Soltanto, è stato inviato per errore. "Nessuno sta bombardando le Hawaii": così le autorità hanno tranquillizzato la gente in preda al panico. Ma nel frattempo erano trascorsi 38 minuti.

 

Le procedure di emergenza sono scattate subito dopo l'allerta, ma nel giro di poco tempo si è scoperto che si trattava di un falso allarme. E il dipartimento di polizia di Honolulu ha dovuto twittare con imbarazzo: "Il Punto allarmi statale ha diffuso un'allerta missili per errore! Non c'è minaccia nello Stato delle Hawaii!". Ora però si dovranno ricostruire le responsabilità dell'episodio. L'errore è stato commesso durante un cambio di turno nel personale della "Hawaiìs Emergency Management Agency", responsabile della gestione di questo tipo di allerte in caso di attacco. Lo riferisce la Cnn citando fonti locali. Un impiegato ha "premuto il bottone sbagliato", ha spiegato il governatore dello Stato, il democratico David Ige ammonendo: "Non dovrà più accadere".

 

Il sistema di allarme missilistico era stato sperimentato di recente per far fronte alla escalation missilistica del regime di Pyongyang. Tanto che sulle Hawaii è stato riattivato anche il sistema delle sirene per diffondere l'allerta tra la popolazione.

kim jong un kim jong un falso allarme missile hawaii falso allarme missile hawaii

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal