SANREMO SEGRETA - RENZO ARBORE: “CORREVA L’ANNO 1966, BONCOMPAGNI DISSE ALLA VALLETTA DI SANREMO, CARLA MARIA PUCCINI: "GUARDI, CHE SE LEI SI LIMITERÀ A DIRE LE COSE CHE LE DICONO GLI AUTORI, NON SUCCEDERÀ NULLA, NESSUNO SE LA RICORDERÀ, LEI DOVREBBE SVENIRE SUL PALCO". NOI CI METTEMMO IN PRIMA FILA E PUNTUALMENTE LEI ESEGUÌ: SVENNE DIRETTAMENTE IN ONDA, E I GIORNALI NON PARLARONO D'ALTRO"

-

Condividi questo articolo

Carla Maria Puccini Carla Maria Puccini

Da ‘’Ci Manda Sanremo’’, condotto da Leonardo Metalli e Michele Mirabella, sabato 19 gennaio, su Rai Radio2.

 

Renzo Arbore: "Posso dirvi una cosa che nessuno sa. Noi viaggiammo in treno con Boncompagni con quella che sarebbe stata la presentatrice di Sanremo, di quell'anno dove c'era Peppino Gagliardi col crocifisso - credo nel ‘66, lei era Carla Puccini. Boncompagni disse a lei "guardi, che se lei si limiterà a dire le cose che le dicono gli autori, non succederà nulla, nessuno se la ricorderà, lei dovrebbe svenire sul palco". Noi ci mettemmo in prima fila e puntualmente lei eseguì: svenne direttamente in onda, e i giornali non parlarono d'altro".

arbore boncompagni bandiera gialla arbore boncompagni bandiera gialla Finto svenimento a Sanremo -1966 Finto svenimento a Sanremo -1966 Paola Penni e Carla Maria Puccini - Sanremo 66 Paola Penni e Carla Maria Puccini - Sanremo 66

 

Condividi questo articolo

media e tv

HOLLYWOOD PORCINA – DI ROCK HUDSON SI SAPEVA, DI CARY GRANT SI VOCIFERAVA, MA PURE CLARK GABLE ERA GAY? UNA  BIOGRAFIA SVELA LA BISESSUALITÀ DELL’ATTORE: NON SOLO NON DISDEGNAVA RAPPORTI CON GLI UOMINI, MA ERA PURE UN “GAY FOR PAY”, UN GIGOLÒ PER I PIÙ IMPORTANTI PERSONAGGI DI HOLLYWOOD – LA FRASE CULT DI MARLENE DIETRICH: “AVREBBE FATTO SESSO CON CHIUNQUE AVESSE UN BUCO E LA PROMESSA DI UN PAIO DI DOLLARI” – LE VIOLENZE SU LORETTA YOUNG E IL LUNGHISSIMO ELENCO DELLE DONNE CHE HA POSSEDUTO – VIDEO

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute