O LO SMARTPHONE O LA VITA – UNA BIMBA AMERICANA DI 9 ANNI SI TOGLIE LA VITA DOPO CHE LA MAMMA LE PROIBISCE DI USARE IL CELLULARE PER ANDARE SU YOUTUBE – LA PICCOLA SI CHIUDE NELLA SUA STANZA E SI STRINGE UNA CINTURA AL COLLO: QUANDO VIENE RITROVATA È ORMAI TROPPO TARDI…

-

Condividi questo articolo

Da "www.leggo.it"

 

heaven vega 1 heaven vega 1

Heaven Vega aveva solo 9 anni: si è impiccata, perché sua madre Jennifer, dopo averla rimproverata, le ha impedito di usare il cellulare. Una tragedia, avvenuta a New York nel quartiere del Bronx: Heaven si è legata una cintura intorno al collo e si è tolta la vita, dopo che la mamma le aveva detto che era troppo presto per usare lo smartphone. È stata proprio la mamma, scrive il New York Post, a scoprire il cadavere della bambina.

 

Il dramma è avvenuto sabato: secondo il racconto di alcuni vicini, la bambina era la più piccola di quattro fratelli, di solito sempre incollati al loro smartphone. Non è chiaro se prima di togliersi la vita abbia lasciato un biglietto.

 

La ragazzina si era svegliata presto e aveva chiesto il telefono per collegarsi a YouTube, ma la madre glielo aveva proibito per l'orario inappropriato. La bimba, trasportata in ospedale a St. Barnabas, non ce l’ha fatta a salvarsi: l’intera comunità è sotto choc per l’accaduto.

 

iphone iphone

«Oggigiorno tutti i bambini hanno sempre il cellulare tra le mani e tutto ciò che fanno è guardare YouTube - ha detto un vicino di casa, citato dal NY Post - Pare che la bimba si sia svegliata e abbia chiesto il telefonino per andare su YouTube, ma la madre le ha detto di no perché era troppo presto».

 

smartphone smartphone

«Non riesco a immaginare cosa stia passando la madre, purtroppo pensa che la colpa sia sua», ha detto un’altra vicina, Zoraida Irizarry, al tabloid newyorkese.

bambini smartphone 4 bambini smartphone 4 bambini smartphone 1 bambini smartphone 1 bambini smartphone 6 bambini smartphone 6 bambini smartphone 3 bambini smartphone 3 bambini smartphone 2 bambini smartphone 2 bambini smartphone 5 bambini smartphone 5

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

MA NON ERANO QUELLI DELL’ONESTA’? IL GRILLINO MARCELLO DE VITO ARRESTATO PER CORRUZIONE: PER I GIUDICI IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE AVREBBE INTASCATO “SOLDI” IN CAMBIO DELLA PROMESSA DI PORTARE AVANTI IL PROGETTO DEL NUOVO STADIO DELLA ROMA A TOR DI VALLE: “ERA A DISPOSIZIONE DEI COSTRUTTORI PARNASI, TOTI E STATUTO” – E' UNA BOMBA CHE SCUOTE IL CINQUE STELLE ROMANO E L'AMMINISTRAZIONE RAGGI – ALTRI TRE IN MANETTE- IN CORSO PERQUISIZIONI IN CAMPIDOGLIO E NEGLI UFFICI DI ACEA

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute