L'ULTIMA TRINCEA DI BOSSETTI: ''FATEMI VEDERE CHE QUEL DNA È MIO IN UNA PERIZIA CON I MIEI AVVOCATI E TACCIO PER SEMPRE''. LA DIFESA HA DEPOSITATO 102 PAGINE DI PERIZIA OLTRE ALLE 258 DELLA RICHIESTA DI APPELLO PER RIBALTARE LA CONDANNA BASATA SU UN DNA INCOMPLETO E UN TEST IRRIPETIBILE - MANCA IL MOVENTE, L'ARMA DEL DELITTO, È STATO SMONTATO IL TEOREMA DEL FURGONE

-

Condividi questo articolo

 

Da www.liberoquotidiano.it

 

massimo bossetti massimo bossetti

"Fatemi vedere che quel Dna è mio in una perizia con i miei avvocati e taccio per sempre", ha detto Massimo Bossetti all'avvocato Claudio Salvagni che gli ha fatto visita in carcere a Bergamo. Il processo d'Appello, davanti ai giudici della prima sezione, inizierà il prossimo 30 giugno a Brescia e qui la difesa è pronta a smontare un processo di primo grado che ha portato a "una condanna ingiusta" e che "ha negato all'imputato la perizia sul Dna". Anche la procura di Bergamo ha impugnato la sentenza, ma solo per l'accusa di calunnia (da cui è stato assolto) nei confronti di un collega su cui Bossetti cercò di sviare le indagini.

 

 

La difesa di Bossetti ha depositato a Brescia i motivi aggiunti del ricorso contro la condanna di primo grado all'ergastolo del carpentiere di Mapello accusato di aver ucciso la Yara Gambirasio, 13 anni, scomparsa da Brembate il 26 novembre 2010. Sono 102 le nuove pagine che si aggiungono alla già corposa richiesta di appello - 258 pagine depositate a novembre - contro la sentenza emessa lo scorso 1 luglio dai giudici di Bergamo.

silvia gazzetti e massimo salvagni avvocati di massimo bossetti silvia gazzetti e massimo salvagni avvocati di massimo bossetti

 

Il pool difensivo ha rimarcato l'inconsistenza degli elementi contro l'imputato: dal movente all'alibi, dalle testimonianze ai fotogrammi sul furgone, fino al Dna pilastro dell'accusa e traccia genetica anomala per la difesa. E in quella traccia mista della vittima e dell'imputato trovato sul corpo della 13enne, sulla corrispondenza del Dna nucleare di Bossetti ma sull'assenza del Dna mitocondriale dell'imputato che ruota l'intero caso.

yara gambirasio yara gambirasio yara gambirasio yara gambirasio campo chignolo campo chignolo leggings di yara leggings di yara furgone davanti la palestra di yara che non era di bossetti furgone davanti la palestra di yara che non era di bossetti

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal