TRAGEDIA FAMILIARE NELLA BASSA TRA LE PROVINCE DI MANTOVA E REGGIO EMILIA. UNA DONNA DI 39 ANNI AVREBBE UCCISO I SUOI DUE FIGLIOLETTI DI 2 E 5 ANNI E POI AVREBBE TENTATO DI TOGLIERSI LA VITA. HA FERITE CON TAGLI ALLA PANCIA, NON È IN PERICOLO DI VITA - PARE CHE IN PASSATO ABBIA SOFFERTO DI PROBLEMI PSICHICI

-

Condividi questo articolo

Ansa.it

 

Tragedia familiare nella Bassa tra le province di Mantova e Reggio Emilia. Una donna Antonella Barbieri di 39 anni avrebbe ucciso i suoi due figlioletti di 2 e 5 anni e poi avrebbe tentato di togliersi la vita. Sulla vicenda indagato i carabinieri.

 

MAMMA UCCIDE MAMMA UCCIDE

Il primo ad essere trovato ucciso è stato il bambino di cinque anni. Probabilmente la madre lo ha accoltellato. Il corpo è stato trovato accanto alla madre con un coltello da cucina piantato nella pancia, in una macchina nella campagna di Luzzara, in provincia di Reggio Emilia. La donna è stata soccorsa e trasportata in ospedale a Reggio dove è ricoverata. Ha ferite con tagli alla pancia, non è in pericolo di vita. E' piantonata dai carabinieri. Nei suoi confronti verrà emesso un provvedimento di fermo. Casalinga originaria di Carpi (Modena)

 

Nella casa di Suzzara (Mantova) dove viveva la donna, i carabinieri hanno poi trovato morta soffocata anche la sorellina, di due anni. L'ipotesi è che la madre, una donna di 39 anni che pare in passato abbia sofferto di problemi psichici, abbia ucciso anche lei.

 

Il padre è un ex giocatore di rugby Andrea Benatti, 39 anni. Benatti ha giocato come terza linea negli Aironi, in Celtic league, nel Viadana, con cui ha vinto lo scudetto 2002 e in Nazionale. Nel 2011 si è ritirato per problemi ad una retina quando giocava negli Aironi. Al momento del dramma l'uomo era al lavoro nell'officina meccanica di famiglia che si trova a Motteggiana, a pochi chilometri da Suzzara, dove la famiglia vive in una casa in aperta campagna, in stradello Opi.

 

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal