VUOI TIRARE? E ALLORA...TIRAMELO! - A RIMINI UN 60ENNE CEDEVA COCAINA A GIOVANI RAGAZZE CUI CHIEDEVA IN CAMBIO DI FARE SESSO - L’UOMO SI RIFORNIVA DA UN PUSHER, UN RUMENO DI 43 ANNI, E POI USAVA LE DOSI PER “ATTIRARE” LE RAGAZZE...

-

Condividi questo articolo

Da https://m.altarimini.it

 

COCAINA COCAINA

Arrestato, nei giorni scorsi, un 60enne che 'ospitava' giovani ventenni cui cedeva cocaina facendosi pagare spesso con prestazioni sessuali, la sezione Antidroga della Polizia di Stato di Forlì ha proseguito nelle indagini, pedinando le ospiti dell'uomo e arrivando a individuare il 'pusher', un cittadino di origine rumena 43enne che dispensava lo stupefacente e si faceva chiamare 'Filippo'.

 

All'uomo i poliziotti sono risaliti osservando come si incontrasse con le giovani in prossimità di alcuni esercizi pubblici per la cessione delle dosi di stupefacente. In particolare il 43enne è stato visto più volte entrare nel cortile di una abitazione del quartiere Ca' Ossi per poi uscirne sempre a bordo di un utilitaria di colore nero con in mano cartoni di pizza prima di fermarsi in alcuni bar incontrando persone conosciute per essere assuntori di stupefacente.

 

cocaina 4 cocaina 4

L'uomo è stato fermato dagli agenti della Polizia nel pomeriggio del 14 agosto: nel cartone di pizza hanno trovato due guanti monouso chiusi con una stringa e contenti 4 involucri con all'interno cocaina del peso complessivo di 20 grammi. In casa, invece, sono stati rinvenuti 645 euro.

 

Nell'abitazione di Ca' Ossi, invece, i Poliziotti, hanno identificato un 53enne già noto alle forze dell'ordine, disoccupato da circa 2 anni e trovato una una giovane poco più che 30enne che ha rivelato di essere lì dal giorno prima per consumare cocaina in cambio di rapporti sessuali con il padrone di casa nonché fornitore gratuito dello stupefacente.

 

cocaina 3 cocaina 3

Nella casa sono stati rinvenuti 70 grammi circa di cocaina, 70 grammi di hashish, sostanza da taglio e materiale per il confezionamento e circa 2.000 euro. Il cittadino rumeno, che ha detto di essersi rifornito di droga a Rimini da un connazionale, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio mentre il forlivese è stato arrestato per detenzione e spaccio di cocaina e agevolazione all'uso di stupefacenti.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal