WEINSTEIN E I SUOI FRATELLI - BEY LOGAN, COLLABORATORE DEL PRODUTTORE, E’ ACCUSATO DI MOLESTIE SUL SET DA SETTE DONNE - L’UOMO HA LAVORATO DAL 2005 AL 2009 COME VICEPRESIDENTE PER L’ASIA DELLA WEINSTEIN COMPANY - L’ATTRICE SABLE YU: “MI HA FATTA RESTARE IN MUTANDE OGNI GIORNO PER POTERMI ISPEZIONARE. E UN'ALTRA VOLTA HA ESTRATTO IL SUO PENE CERCANDO DI FARSI TOCCARE…”

-

Condividi questo articolo

BEY LOGAN BEY LOGAN

(ANSA) - Bey Logan, stretto collaboratore in Asia del produttore di Hollywood Harvey Weinstein, caduto in disgrazia per lo scandalo delle molestie, è stato accusato di cattiva condotta sessuale da almeno sette donne. Lo riporta il sito HK01 rilanciato dai media Usa. Logan, appassionato di arti marziali di origine britannica, ha lavorato dal 2005 al 2009 come vice presidente per l'Asia (dove si e' trasferito negli anni Novanta) della Weinstein Company.

 

BEY LOGAN E SABLE YU BEY LOGAN E SABLE YU

Spesso ha accompagnato il produttore nelle sue visite a Hong Kong, Pechino e altre città asiatiche. Secondo le accuse delle sette donne - tra cui c'e' anche l'attrice cinese-indonesiana Sable Yu - avrebbe regolarmente molestato sessualmente le attrici sul set e in almeno un caso avrebbe mandato una di loro nella camera di albergo di Weinstein. Yu, come riportato da Variety, ha detto che Logan sul set l'ha fatta spogliare in mutande ogni giorno per poterla ispezionare. E un'altra volta ha estratto il suo organo sessuale davanti a lei cercando di farsi toccare. Logan ha negato qualsiasi "illecito penale" ma ha ammesso di aver commesso "errori" causati da un "atteggiamento troppo spensierato sugli incontri fisici con le donne".

BEY LOGAN BEY LOGAN BEY LOGAN E SABLE YU BEY LOGAN E SABLE YU

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal