politica

“ABBIAMO L’ACCORDO SUL DECRETO FISCALE: NON CI SONO SCUDI DI SORTA ALL’ESTERO” - GIUSEPPE CONTE ANNUNCIA L’INTESA DOPO IL CONSIGLIO DEI MINISTRI: “NON CI SARA’ NESSUNA CAUSA DI NON PUNIBILITÀ: POTEVA PRESTARSI A EQUIVOCI. HO RIFERITO DELLE INTERLOCUZIONI CON MERKEL E MACRON, 50 MINUTI E NON IN PIEDI. IL CLIMA CHE ABBIAMO IN EUROPA È DI DIALOGO E DI DISPONIBILITÀ” - SALVINI RASSICURA I MERCATI: "NON ABBIAMO VOGLIA DI USCIRE DALL'UNIONE O DI USCIRE DALL'EURO" - DI MAIO LO SEGUE: "FINCHE' CI SARO' IO COME CAPO POLITICO DEL M5S, NON CI SARA' NESSUNO PROGETTO DI USCIRE DALL'EURO"

MOODY’S BOCCIA L’ITALIA, E LA MANOVRA IN DEFICIT DEL GOVERNO, DECLASSANDO IL RATING SUL DEBITO SOVRANO PORTANDOLO A BAA3, UN GRADINO SOPRA IL LIVELLO “SPAZZATURA” - A FURIA DI ALZARE LA CRESTA, I "POTERI FORTI" RISPONDONO A DOVERE A SALVINI E DI MAIO - LUNEDÌ SI VEDRÀ COME REAGIRANNO GLI INVESTITORI, CHE IERI HANNO DATO UN ASSAGGIO DI NERVOSISMO FACENDO VOLARE LO SPREAD, IN MATTINATA, FINO ALLA QUOTA DI 340 PUNTI - DAI PRESTITI AI MUTUI FINO ALLA SPESA PER INTERESSI, ECCO CHE COSA CAMBIA ADESSO

COME DAGOANTICIPATO, SALVINI HA UN UNICO GRANDE OBIETTIVO: ANDARE AVANTI CON IL GOVERNO ALMENO FINO ALLE EUROPEE. DOPO IL VOTO, SE SARA’ RIUSCITO A SUPERARE I GRILLINI NELLE URNE, POTRA’ RIVENDICARE UN COMMISSARIO ITALIANO A BRUXELLES - I LEGHISTI VOGLIONO EVITARE LO STRAPPO ANCHE PERCHE’ TEMONO IL MOVIMENTISMO DEL PRESIDENTE DELLA CAMERA ROBERTO FICO, SOSTENUTO DAL QUIRINALE, VERSO PALAZZO CHIGI - L'ATTACCO DI DI MAIO SUL DECRETO FISCALE AVVALORA LA TESI DEL CARROCCIO SECONDO CUI IL CAPO M5S “NON REGGERÀ PER MOLTO” E IL MOVIMENTO SARÀ “DESTINATO A SPACCARSI”

SCONTRO AL VERTICE DEL GOVERNICCHIO. CONTE CONVOCA UN CONSIGLIO DEI MINISTRI E SALVINI LO SFANCULA - DI MAIO BOCCIA IL CONDONO PRESUNTO FAKE (TEME CONTESTAZIONI DURE SABATO AL CIRCO MASSIMO). L’EUROPA CI DA’ 3 GIORNI PER CAMBIARE LA MANOVRA... -SALVINI IN MODALITÀ CASAMONICA: “NON CI MANDANO A CASA ANCHE SE MANDANO LE TRUPPE DI OCCUPAZIONE DA BRUXELLES"  - DI MAIO IN MODALITÀ BIBITARO: "ALL'EUROPA DICO: ABBIATE IL CORAGGIO DI DIRE AGLI ITALIANI CHE NON HANNO I DIRITTI DI TUTTI GLI ALTRI POPOLI EUROPEI" - LO SPREAD VOLA A QUOTA 327. E TUTTI ASPETTANO CON TREPIDAZIONE IL 26 OTTOBRE, DATA DELLA PROSSIMA ASTA DI BTP CHE SARÀ SEGUITA DAL GIUDIZIO SUL RATING DA PARTE DI STANDARD & POOR'S (LA GRECIA SI AVVICINA...)

“DEVIAZIONE SENZA PRECEDENTI NELLA STORIA” – ALLA FINE LA LETTERINA DELLA COMMISSIONE EUROPEA A TRIA È ARRIVATA: “È UNA VIOLAZIONE GRAVE E MANIFESTA DEL PATTO DI STABILITÀ E CRESCITA”. MOSCOVICI E DOMBROVSKIS CHIEDONO CONTO ANCHE DELLA MANCATA VALIDAZIONE DELL’UPB. POI CHIEDONO AL GOVERNO DI RISPONDERE ENTRO LUNEDÌ: IL TESTO INTEGRALE – LA CONFERENZA STAMPA DI CONTE, CHE CIANCIA: “NON C’È DEVIAZIONE, FORSE SI RIFERISCONO AL VALORE ASSOLUTO”. POI IL PREMIER PIZZICA SALVINI: “SABATO CI SARÀ IL CONSIGLIO DEI MINISTRI. IL PRESIDENTE SONO IO E LO NOMINO IO. SE LUI CI SARÀ NON LO SO…” – VIDEO

IL PONTE DEI SOSPIRI, ENNESIMO FLOP A 5 STELLE - VI RICORDATE DI MAIO CHE STREPITAVA LA REVOCA DELLA CONCESSIONE AD AUTOSTRADE/BENETTON? COME PER LA TAP E DOMANI PER LA TAV, SI RINCULA - ANCHE TONTINELLI HA CAPITO CHE LA REVOCA DELLA CONCESSIONE RICHIEDE TEMPI LUNGHI, PIENI DI TRANELLI LEGALI - PER SALVARE LA FACCIA PENTASTELLATA, IN BALLO UNA TRATTATIVA MOLTO, MOLTO RISERVATA PER SPINGERE IL GRUPPO DEI BENETTON A FARE UN PASSO INDIETRO SPONTANEAMENTE. IN CAMBIO DI COSA? AH, SAPERLO…

COSA C’E’ DIETRO I COMPORTAMENTI DA BIBITARO FESSO DI LUIGINO DI MAIO? PERCHE’ ACCETTA DI FARE LA FIGURA DELL’ALLOCCO, MINACCIANDO DI ANDARE IN PROCURA, PER PRESUNTE MANIPOLAZIONI AL DECRETO FISCALE CHE IL QUIRINALE NON HA MAI RICEVUTO? - DIETRO TUTTO QUESTO C’E’ LO SCONTRO A DISTANZA (RAVVICINATA) CON MATTEO SALVINI - IL LEGHISTA HA UNA STRATEGIA PRECISA: NON TOCCARE LE QUESTIONI ECONOMICHE, LASCIARE CHE I GRILLINI SI SCHIANTINO SUI CONTI E SULLE PROMESSE IRREALIZZABILI - SE LA LEGA PRENDERÀ INTORNO AL 30% ALLE EUROPEE, IL PIANO DI SALVINI È GIÀ PRONTO…