CAMERATI, I SOLDI CHI LI HA IN-CAMERATI? - CHE FINE HANNO FATTO 24 DEI 116 MLN € CHE ALLEANZA NAZIONALE HA INCASSATO DAL FINANZIAMENTO PUBBLICO? - I TITPINI FINI VOGLIONO VEDERCI CHIARO, ANCHE PERCHÉ CI SONO ALTRI 26 MLN, SPARITI MISTERIOSAMENTE IN DUE ANNI, SU CUI STA GIÀ INDAGANDO LA TRIBUTARIA - TRA I DUE LITIGANTI, BEFERA GODE: MULTONE DI 6,6 MLN € PERCHÉ LA FONDAZIONE AN HA PAGATO, SUI 30 MLN € RICEVUTI DAL PARTITO, L’IMPOSTA AGEVOLATA PER LE ONLUS NON AVENDO ANCORA OTTENUTO IL RICONOSCIMENTO GIURIDICO…

Condividi questo articolo

Valeria Pacelli per il "Fatto quotidiano"

Continua a colpi di cifre a sei zeri lo scontro tra i finiani di Futuro e libertà e gli ex colonnelli che invece sono stati accolti tra le braccia dei pidiellini. Cifre delle quali non si conosce la destinazione e due richieste di pagamento da parte dell'Agenzia delle Entrate. Sono queste le ultime novità all'indomani dell'apertura dell'indagine della procura capitolina, dopo l'esposto presentato del deputato Fli Antonio Buonfiglio insieme all'onorevole Enzo Raisi.

cam14 larussa finicam14 larussa fini

Ma procediamo con ordine, partendo proprio dalle cifre che destano qualche sospetto. Perché a guardare la lista dei soldi ricevuti dai rimborsi elettori, i conti sembrano non tornare. Ci sarebbero infatti altri 24 milioni di euro sui quali i finiani vogliono dei chiarimenti. Vogliono capire insomma dove sia finito tutto quel denaro ricevuto come contributo da parte dello Stato, e di conseguenza versato dai cittadini che pagano le campagne elettorali.

MAURIZIO GASPARRIMAURIZIO GASPARRI

Infatti dal 2006 al 2011, il partito che nacque dalle schiere dell'Msi, ha ricevuto come rimborsi elettorali una bella cifra che ammonta a circa 116 milioni di euro. Ma a questo punto bisogna fare due calcoli. Ai 116 milioni ricevuti per i cinque anni di legislatura, bisogna sottrarne 55 che furono trasferiti, insieme a tre immobili, a una Audi, e a due società immobiliari (l'Italimmobili srl e l'Immobiliare Nuova Mancini srl), nelle casse della fondazione An che si costituì il 21 novembre 2011.

Poi ci sono altri 26 milioni di euro, già finiti al vaglio degli inquirenti e sui quali sta indagando il nucleo tributario della guardia di finanza, e che sarebbero misteriosamente scomparsi in soli due anni, dal 2009 al 2011, dalle casse dell'associazione Alleanza Nazionale. E ancora: ci sono 11 milioni, che come ha riportato Il Secolo D'Italia, sarebbero in liquidazione. Quindi, se la matematica non è un'opinione, i conti non tornano. Perché per arrivare al totale dei rimborsi elettorali ricevuti, mancano altri 24 milioni di euro, di cui non hanno conoscenza gli ex iscritti al partito, duellanti con i filoberlusconiani.

Enzo RaisiEnzo Raisi

Ma c'è un'altra sventura che ha colpito la fondazione. Perché a inizio febbraio scorso, in pieno clima di rigore contro l'evasione fiscale, è arrivata una bella stangata dell'Agenzia delle Entrate. La fondazione ha ricevuto dei conferimenti dal partito per un valore di trenta milioni di euro tramite un atto di conferimento siglato il 14 dicembre 2011. Un atto che sarebbe stato sottoposto a imposta di registro in misura fissa, cioè 168,00 euro, ritenendo in questo caso di applicare le norme agevolative riservate alle fondazioni e alle onlus.

ATTILIO BEFERAATTILIO BEFERA

E ciò, nonostante la fondazione An non avesse ancora ottenuto il riconoscimento giuridico. Per questo sono arrivate due cartelle esattoriale, per un valore totale di 6,6 milioni di euro. Insomma: c'è una multa da pagare. A far emergere la circostanza sempre il deputato e avvocato Antonio Buonfiglio che in una comunicazione alla fondazione An e ai commissari liquidatori ha sottolineato che "la normativa fiscale impone che, in assenza di un preventivo riconoscimento, il patrimonio destinato sia assoggettato a una tassazione del 10% in luogo di un'imposta fissa di euro 168,00".

AGENZIA DELLE ENTRATEAGENZIA DELLE ENTRATE

Insomma, potrebbe continuare ancora per molto lo scontro tra coloro che fino a pochi mesi fa militavano tra i banchi di un unico partito. Ora si trovano gli uni di fronte agli altri, senza che nessuno faccia un passo indietro, anzi. E l'unica cosa che sembra non tornare sono proprio quei denari degli italiani.

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

SISTINA ON THE ROCK - “THE EDGE” PRIMA ROCKSTAR A SUONARE AI PIEDI DEL GIUDIZIO UNIVERSALE DI MICHELANGELO - DA BUON CATTOLICO IRLANDESE, AL PAPA HA DEDICATO “WALK ON”: “SO CHE PER ESSERE INVITATI NUOVAMENTE È IMPORTANTE RINGRAZIARE IL PARROCO LOCALE” - VIDEO

Il chitarrista degli U2 ha suonato sabato sera in Vaticano in occasione di una conferenza sulla medicina rigenerativa - The Edge ha parlato anche di papa Francesco: "Sta facendo un lavoro incredibile e spero che possa continuare a lungo. Lui è il Papa della gente"...

politica

SI SALVINI CHI PUO’ - IL LEADER LEGHISTA AVVERTE IL CAV: “ACCORDO SU TUTTO O SARANNO PROBLEMI. POI SCHERZA: FINCHE’ IL MILAN FA PENA NON FACCIO PACE CON NESSUNO” - TOTI PONTIERE - MA LA MELONI GELA FI: “A ROMA NIENTE ALLEANZE AL BALLOTTAGGIO”

Il leader della Lega sfida il Cav: Il 29 maggio chiuderemo la nostra campagna nazionale a Milano nella piazza della stazione Centrale invitando tutti. Spero che ci sarà anche Berlusconi” - Gasparri invita Salvini a «non sentirsi Mosè, con un decalogo e con le tavole della legge»...

business

LA GUERRA DEL CORRIERE - MEDIOBANCA SFERRA IL CONTRATTACCO E STUDIA CONTRO-OPA IN CONTANTI SU RCS - L’AD DI PIAZZETTA CUCCIA NAGEL STA SONDANDO IMPRENDITORI COME PESENTI E BONOMI PER SUPERARE L’OFFERTA LANCIATA DA URBANO CAIRO E VINCERE IL DUELLO CON INTESA

Mediobanca non ha gradito che un concorrente come Intesa Sanpaolo si sia schierato al fianco dello scalatore Cairo- Dal canto loro i soci forti presenti nel capitale della Rcs, da Della Valle a Tronchetti, da Mediobanca a Unipol, mal sopportano che il Corriere finisca sotto il controllo di un imprenditore nato e cresciuto nell’alveo berlusconiano...

cronache

ORGIA CONTINUA – LO SCORSO CAPODANNO, FOFFO E PRATO SI ERANO GIÀ CHIUSI QUATTRO GIORNI IN CASA OSPITANDO ALTRI AMICI, ABUSANDO DI ALCOL E DROGA - PER VENDICARSI DEL VIDEO DI PRATO DURANTE UNA FELLATIO, FOFFO AVREBBE GIRATO COL SUO TELEFONO UN VIDEO DI PRATO CHE TORTURA E UCCIDE LUCA VARANI

Che cosa ha scatenato il delirio dei due? Nacque allora, a Capodanno, l' idea di provare un' esperienza più forte? Di «fare male a qualcuno», come hanno detto Foffo e Prato? L' ipotesi è che la cocaina e le altre sostante vennero assunte come strumento per vincere le ultime inibizioni a compiere il delitto...

sport

RANIERI, FESTA RIMANDATA - PARI COL MANCHESTER UNITED, LEICESTER A DUE PUNTI DAL TITOLO - SE DOMANI SERA IL TOTTENHAM NON BATTE IL CHELSEA RANIERI (CHE NON VEDRA' LA PARTITA DEI RIVALI) SARA’ CAMPIONE D’INGHILTERRA

Il Leicester strappa un pareggio a Old Trafford: al vantaggio di Martial replica Morgan - Le Volpi di Ranieri finiscono in dieci per l’espulsione di Drinkwater - Fabio Capello in diretta su Foxsports: “Si è sentita la mancanza di Vardy ma tutti i calciatori del Leicester sono stati encomiabili”....

cafonal

CAFONAL DAVID - TUTTE LE FOTO DEL RED CARPET: IN MANCANZA DI FILM, VALERIA MARINI FA SELFIE CON TUTTI, ANNA FOGLIETTA FA FAVILLE CON VESTITO TRASPARENTE, CLAUDIO SANTAMARIA FA LA GAG DEL 'MAGO GUARDA' - ILENIA PASTORELLI DAL 'GRANDE FRATELLO' AL TAPPETO ROSSO: ''RINGRAZIO BOBO VIERI'' - NIENTE TETTE, SIAMO AI DAVID

Vittoria Puccini, Matilde Gioli e la Foglietta esibiscono fiere il loro décolleté non esattamente prorompente, ma altre sconosciute bonazze tirano su il livello trash-tettonico - Gli 'accessori' più impegnati della serata sono stati i braccialetti e gli l'adesivi gialli con la scritta 'Verità per Giulio Regeni'...