CONTE DIVENTA UNA ZAVORRA, RISPUNTA L’IPOTESI DI MAIO PREMIER. MATTARELLA PREFERISCE UN GOVERNO POLITICO - INCONTRO SALVINI-DI MAIO: ‘AVANTI SUGLI ULTIMI DETTAGLI’. MA C’È ANCHE LA GRANA SAVONA: I DUE TENGONO IL PUNTO SIA SUL PREMIER CHE SUL MINISTRO DELL’ECONOMIA DESIGNATO - GIULIA GRILLO: ‘È NORMALE E FISIOLOGICO CHE MATTARELLA SI PRENDA I SUOI TEMPI’. I DUE ASPETTANO LA CONVOCAZIONE AL QUIRINALE

-

Condividi questo articolo

salvini di maio berlusconi salvini di maio berlusconi

 

  1. GOVERNO: G. GRILLO, MATTARELLA? NORMALE SI PRENDA SUOI TEMPI

 (ANSA) - "E' normale e fisiologico che il capo dello Stato decida i suoi tempi: sono tutte cose che già conosciamo". Così la capogruppo alla Camera Giulia Grillo risponde a chi le chiede un giudizio sull'allungamento dei tempi circa l'incarico a Conte.

 

 

  1. LEGA, SALVINI-DI MAIO AVANTI SU ULTIMI DETTAGLI

 (ANSA) - "Clima sereno e costruttivo. Si va avanti, al centro della discussione gli ultimi dettagli in attesa della convocazione del presidente Mattarella". Così l'ufficio stampa della Lega al termine dell'incontro tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio.

 

  1. INCONTRO DI MAIO-SALVINI-CONTE, LA GRANA SAVONA

SALVINI DI MAIO SALVINI DI MAIO

 (ANSA) - E' in corso fuori da Montecitorio un incontro tra i leader di Lega e M5S Matteo Salvini e Luigi Di Maio. All'incontro, riferiscono fonti politiche, dovrebbe essere presente anche il premier designato dai due partiti, Giuseppe Conte. All'esame dei due leader la composizione della squadra di governo che, a quanto risulta, sarebbe comunque completata mantenendo, allo stato, l'indicazione di Paolo Savona all'Economia. Sul'assetto della squadra il candidato premier e i due leader starebbero comunque facendo gli approfondimenti.

 

 

GIUSEPPE CONTE GIUSEPPE CONTE

  1. GOVERNO, CONTE TORNA IN BILICO: TEMPI PIÙ LUNGHI, RISPUNTA L’IPOTESI DI MAIO

Da www.repubblica.it

 

Rischiano di allungarsi i tempi dell’incarico a Giuseppe Conte e torna ad affacciarsi l’ipotesi che possa essere lo stesso Di Maio a tornare in campo per Palazzo Chigi.

 

Le perplessità emerse da più parti nelle ultime ore sulla figura di Conte e la possibilità di un presidente del Consiglio davvero politico sono al centro del confronto in corso tra il leader di M5S e Matteo Salvini. Da quanto si apprende il Quirinale considera la procedura “ancora al largo” e da riportare nel giusto alveo costituzionale.

 

MATTARELLA E LUIGI DI MAIO MATTARELLA E LUIGI DI MAIO

Il presidente Mattarella non può che attendere che vengano dissipati i dubbi sulla figura del candidato di M5S e Lega. Prima di tutto dovrà essere chiarita la veridicità del curriculum presentato dal giurista. A questo punto, se non verrà cambiato candidato, è difficile che Conte possa ricevere l’incarico prima di giovedì. Il capo dello Stato, come vuole la prassi, gli chiederà di scrivere un suo programma di governo, considerando il contratto tra Lega e M5S niente di più che un accordo privato tra due parti. Conte dovrà sottoporre il suo programma a Mattarella e con quel programma presentarsi in Parlamento.

 

 

Per quanto riguarda la lista dei ministri, il Quirinale non ha preso in considerazione nessuno dei nomi circolati finora. La squadra di governo dovrà essere discussa tra il premier incaricato e il presidente della Repubblica come prevedono la Costituzione.

DI MAIO SALVINI MATTARELLA DI MAIO SALVINI MATTARELLA

 

 

 

 

Condividi questo articolo

politica

MALETTON! - DI MAIO ATTACCA IL PD E GLI RINFACCIA DI AVER PROROGATO LA CONCESSIONE AD AUTOSTRADE PER L’ITALIA “DI NOTTE” CON UNA “LEGGINA” INSERITA NELLO “SBLOCCA ITALIA” NEL 2015. E LASCIA INTENDERE CHE BENETTON AVREBBE FINANZIATO I PARTITI E LA CAMPAGNA ELETTORALE DEI DEM - RENZI LO ACCUSA DI ESSERE UN “BUGIARDO” E UNO “SCIACALLO” – SAREBBE ANCHE INTERESSANTE SAPERE CON QUANTA PUBBLICITÀ BENETTON HA “SEDOTTO” STAMPA E TV, VISTO CHE NON SI VEDE MAI UNA LORO FOTO IN PRIMA PAGINA...

LUCIA ANNUNZIATA CONTRO IL GARANTISTA MENTANA: ''LA REVOCA DELLA CONCESSIONE VA PROBABILMENTE CONTRO LO STATO DI DIRITTO. MA È DIFFICILE DIFENDERE I DIRITTI DI QUALCUNO CHE NON RISPETTA I DIRITTI DI TUTTI. DOVE E' LA CELEBERRIMA E IPERCOMUNICATIVA FAMIGLIA BENETTON? IN TRE GIORNI DI DOLORE E DISCUSSIONI, NON CI HANNO MAI MESSO LA FACCIA, NON SI SONO ASSUNTI NEMMENO LA RESPONSABILITÀ MORALE - GENOVA È LA PERFETTA RAPPRESENTAZIONE DI TUTTE LE RAGIONI DELLA RIVOLTA ELETTORALE CHE HA DATO LA STRAGRANDE VITTORIA AL POPULISMO''